fbpx
Home Macity Apple History & Lifestyle Apple usa la realtà aumentata per guidare i tecnici in Cina

Apple usa la realtà aumentata per guidare i tecnici in Cina

Nella prima ondata della pandemia all’inizio del 2020, con lockdown completi e blocco dei viaggi, Apple si è trovata impossibilitata a proseguire lavori e sviluppo dei nuovi prodotti da lanciare nei mesi successivi, in particolare sugli iPhone 12, ma la multinazionale è riuscita a superare anche questa sfida grazie a una serie di tecnologie, incluso l’impiego della realtà aumentata che ha permesso agli ingegneri Apple di guidare da remoto i tecnici in Cina.

Negli scorsi mesi era emerso anche un articolato sistema di logistica per trasportare i prototipi degli iPhone dagli stabilimenti cinesi a Cupertino e viceversa. Invece i nuovi dettagli sulla gestione del lavoro e dello sviluppo dei prodotti da remoto sono stati rivelati da Dan Riccio, responsabile hardware di Apple, in occasione di una riunione a distanza tra dirigenti e dipendenti di Cupertino svoltasi negli scorsi giorni.

apple realtà aumentata cina

Riccio ha dichiarato che si è trattata di una grande sfida per la multinazionale, in particolare per il completamente della progettazione dei dispositivi che solitamente viene effettuata nei laboratori. Ed è proprio in questa fase che nel mese di marzo lockdown e blocchi dei viaggi hanno impedito di procedere come avviene abitualmente per i prodotti da lanciare in autunno. Anche se Riccio non ha indicato espressamente i dispositivi in questione, con ogni probabilità si tratta soprattutto degli iPhone 12.

Il dirigente di Cupertino ha dichiarato che Apple è riuscita ad aggirare il problema grazie alla tecnologia. Gli ingegneri Apple hanno controllato i robot nelle fabbriche a distanza, impiegando anche iPad con software di realtà aumentata per guidare da remoto i tecnici in Cina e nelle altre fabbriche all’estero. Infine Riccio ha anche dichiarato che i dipendenti Apple hanno lavorato in orari diversi per comunicare meglio con il personale dislocato in Cina, come segnala Bloomberg. In riferimento alla tecnologie e alle soluzioni impiegate Riccio ha precisato che «Il meglio deve ancora venire», una frase che lascia presupporre novità in arrivo in campo realtà virtuale, come in ogni caso si attende ormai da anni da Cupertino.

Secondo le anticipazioni che circolano da diversi anni, Apple sta realizzando diversi modelli di visori di realtà aumentata, incluso anche un modello simile a occhiali smart, che potrebbero arrivare tra il 2021 e il 2022. Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Apple, realtà aumentata e realtà virtuale sono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,883FansMi piace
93,611FollowerSegui