Classifica smartphone in USA: tra i primi dieci otto sono di Apple

Sebbene dal novembre scorso sia iPhone X sotto i riflettori, sono in realtà iPhone 8 e 8 Plus ad accrescere la quota Apple, almeno in USA. In Italia, e in Europa, la crescita è minore.

iPhone X è la star, ma sono iPhone 8 e 8 Plus a far crescere la quota di mercato USA

Nel corso dello scorso anno, ed in parte anche di questo, l’attenzione dei media si è focalizzata principalmente su iPhone X, considerato lo smartphone cardine della line up Apple. Se da un lato è vero che lo smartphone del decimo anniversario ha catalizzato a sé tutta l’attenzione, dall’altro è altrettanto vero che sono stati iPhone 8 e 8 Plus a far crescere in modo consistente la quota di mercato Apple in USA.

Ed infatti, sono i due terminali “standard” ad aver accresciuto fino al 38,7% la quota di mercato Apple in USA, almeno secondo le stime relative al quarto comprensivo di giugno. La società, infatti, ha guadagnato il 5,9 per cento su base annua, almeno a giudicare dai dati diffusi da Kantar Worldpanel ComTech. Insieme, iPhone 8 e 8 Plus rappresentano quasi un quinto di tutti gli smartphone venduti nel trimestre.

L’iPhone X si è classificato come il quarto dispositivo più venduto, nonostante il costo di listino particolarmente elevato. A far crescere Apple sarebbe, secondo il rapporto, anche la varietà di opzioni di smartphone iOS nella fascia medio alta: la presenza di diversi modelli, a prezzi differenti, da iPhone SE ad iPhone X, è la vera arma per Apple. Questo consentirebbe ai modelli di iPhone più economici, di avere la meglio sulla concorrenza, almeno nel mercato USA di riferimento.

Guardando ai dati Kantar, Apple negli USA ha il marchio della Mela un telefono su cinque. La classifica è decisamente sbilanciata a favore di Cupertino: 8 dei primi dieci telefono venduti negli Stati Uniti,sono prodotti da Apple.

iPhone X, invece, ha mantenuto la supremazia nel mercato cinese, posizione ricoperta sin dal lancio avvenuto nel mese di novembre scorso. La sua quota del 5,3%, però, non è stata sufficiente a compensare un calo di 2,1 punti nel mercato globale cinese di Apple, che vede diminuire la propria quota al 19,4%, mentre i dispositivi Android sono cresciuti di 2 punti percentuali, gestendo così l’80,4%.

iPhone X è la star, ma sono iPhone 8 e 8 Plus a far crescere la quota di mercato USA

I risultati Apple negli Stati Uniti sono significativi anche se si guarda alla quota di Android, che nel paese registra un 61%, quindi di molto inferiore a quella del mercato cinese. Questo perché il reddito pro capite medio in USA è più alto, e per molti cinesi l’acquisto di un iPhone 8 significherebbe spendere l’intero stipendio mensile. dal momento che Android ha fatto registrare contemporaneamente 4,5 punti al 61%. Il mercato cinese è più grande, ma gli americani in genere hanno più reddito disponibile e possono spesso permettersi telefoni più costosi. Per molti cinesi, un iPhone 8 consumerebbe lo stipendio di un mese intero.

Cosa succede in Italia e in Europa

Se si guarda all’eurozona Apple registra guadagni moderati, con un +1,3% nel trimestre di riferimento rispetto a quello dello scorso anno. In Italia, addirittura, iOS registra un segno negativo del 2,4%, mentre in Francia, Spagna e Germania Apple registra con iOS incrementi di quota, rispettivamente del 4,2, 3,8 e 2,8%. Anche il Regno Unito, invece, registra segni negativi per iOS, seppure pari solo allo 0,6%.

Ad ogni modo, le tabelle Kantar potrebbero essere completamente stravolte dalla release dei prossimi iPhone 2018. I nuovi modelli, per la prima volta, segneranno un distacco importante rispetto alle precedenti edizioni: il nuovo iPhone X, iPhone X Plus e iPhone 6,1 pollici LCD avranno un design simile all’attuale iPhone del decimo anniversario. Con questa line up Apple abbandonerà definitivamente pulsante Home fisico e Touch ID.