Come irrigare il prato con il sistema smart Orbit B-Hyve per iOS e Android

Orbit è sicuramente uno dei marchi più conosciuti in USA e in Europa per quanto riguarda l’automazione dei sistemi di irrigazione: ora può operare ancora più comodamente e intelligentemente grazie al vostro SmartPhone e al Wi-Fi.

Se avete già un impianto di irrigazione o state pensando di attrezzare il vostro giardino con un sistema automatico per innaffiare il verde non c’è niente di meglio di un sistema automatico e programmabile per regolare orari e durate e magari gestire il tutto anche con un sensore di pioggia. Ma avete mai provato a gestire uno di questi sistemi con uno schermo LCD? Non è affatto semplice gestire una pianificazione articolata e flessibile o collegata alle previsioni del tempo.

Chi si occupa di irrigazione per case e ville conosce sicuramente il marchio Orbit che dispone di una vasta gamma di centraline programmabili per ogni tipo di impianto: dalla singola valvola a sistemi complessi con gocciolanti, nebulizzatori e teste di irrigazione tradizionale.

Orbit ha da qualche tempo sul mercato il suo sistema smart B-Hyve collegabile al Wi-Fi e gestibile sia da iPhone che da Android in cui abbina l’esperienza e l’affidabilità di un attore primario nel mondo dell’irrigazione con un software molto flessibile e sopratutto la capacità di programmazione che solo uno smartphone è in grado di offrire.

Sul mercato esistono due modelli che differiscono semplicemente per il massimo numero di valvole collegabili: Orbit 94550 (12 stazioni) e Orbit 94546 (6 stazioni).

Il timer di irrigazione B-Hyve Smart Watering WiFi è di fatto la versione internazionale e smart del più venduto timer di irrigazione Orbit. Ha a bordo un trasformatore da 220 Volt / 1Amp e l’abbinamento alle applicazioni in lingua italiana sia per iOS che per Android. Di fatto il sistema funziona anche senza Wi-Fi continuamente attivo visto che è possibile usare lo smartphone per programmare le accensioni e gli spegnimenti e poi lasciare tutto memorizzato sull’unità centrale. Il ponte verso internet ci consentirà però di gestire il tutto anche a distanza e in combinazione con i servizi web.

I molteplici timer possono avvalersi anche dei servizi della tecnologia Tecnologia WeatherSense che fornisce condizioni irrigazione intelligente in base alle condizioni del sito come pendenza, tipo di suolo, sole / ombra, storici e feed in tempo reale.

Questo permette la progammazione automatica e pure ottimizzazione in base alle previsioni del tempo. Un sistema push vi avviserà degli avvenimenti atmosferici ma grazie alla possibilità di collegare un sensore pioggia con meno di 20 euro l’irrigazione potrà venire sospesa automaticamente in caso di precipitazioni.
Una singola app è in grado di gestire fino a 5 sistemi di irrigazione diversi ed è possibile fornire accesso alle regolazioni a più utenti in contemporanea come un vicino, un parente o il giardiniere che vi cura il verde. E’ previsto anche il collegamento ad Amazon Alexa.

Il software prevede 3 programmi indipendenti e 4 tempi di inizio per programma sia con gestione smart che manuale. Se vi siete dimenticati lo smartphone altrove e volete far partire uno dei tre programmi standard potete farlo direttamente dallo schermo della centralina e lo stesso può farlo il vostro giardiniere. B-Hyve può essere installato anche all’esterno.

Il sistema può sostituire una installazione di un sistema Orbit già presente o un qualsiasi sistema con valvole da 24 Volt.

Il costo è meno del doppio di un sistema non smart di pari potenza (sempre prodotto da Orbit) ma la comodità d’uso, l’affidabilità dei componenti e il livello di controllo, magari in abbinamento ad un sistema di sorveglianza del giardino, a sensori di umidità del suolo o di singoli vasi, è assolutamente impareggiabile.

Veniamo ai prezzi:

Orbit 94550 B-Hyve (12 stazioni) costa 219,99 Euro

Orbit 94546 B-Hyve (6 stazioni) costa 207 Euro

Orbit 57275 sensore pioggia costa 19,50 Euro

Tutti i tre prodotti sono disponibili su Amazon o presso i rivenditori specializzati in Irrigazione e Fai Da Te.

L’installazione è molto semplice e in molti casi è sufficiente scollegare le connessioni delle valvole nel vecchio impianto Orbit (o comunque con gestione valvole da 24 Volt)  e collegarle ai morsetti del nuovo impianto.

L’installazione dell’impianto e la guida alla programmazione sono assistite direttamente dall’applicazione in lingua italiana.