fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Per Deezer altri 100 milioni di euro per competere con Apple Music

Per Deezer altri 100 milioni di euro per competere con Apple Music

Deezer, il servizio di streaming musicale francese, ha annunciato di aver raccolto 100 milioni di euro di finanziamento dai suoi partner, che gli consentiranno di rimpiazzare la mancata quotazione in borsa e di continuare ad alimentare il suo business. “Possiamo dire che siamo ancora all’inizio di un mercato in rapida crescita – ha detto il CEO Hans-Holger Deezer Albrecht, entrato in azienda nei primi mesi del 2015, commentando l’annuncio – vogliamo coglierne sia la crescita sia lo slancio.”

deezer
Mentre alcuni osservatori si sono chiesti se tanto il atteso ingresso di Apple avrebbe schiacciato pionieri dello streaming come appunto Spotify e Deezer, le due società hanno sottolineato come il mercato globale in streaming fosse giovane e poco esteso, esprimendo la speranza che Apple Music potesse confermare l’importanza dello streaming come modello di fruizione musicale e introdurlo ad un pubblico più vasto.

“La consapevolezza dello streaming è salita di poco –  ha commentato Albrecht dopo il lancio di Apple Music – ed è questo il più grande ostacolo da superare per aiutare le persone a capire che cosa è lo streaming”. L’ingresso di Apple Music ha però giocato a sfavore della concorrenza; la stessa Deezer ha dovuto ritirare la possibilità di proporre una IPO e quotarsi in borsa proprio a seguito dei timori relativi all’entrata in gioco di Apple.

Senza il denaro derivante dalla potenziale offerta pubblica, Deezer ha dovuto rivolgersi ai suoi investitori per raccogliere fondi e continuare ad alimentare il marketing e lo sviluppo del prodotto. L’ultimo giro di finanziamenti è stato rinvigorito da Orange, la società di telecomunicazioni francese partner di Deezer, e Access Industries.

Deezer segue logiche di marketing diretto, ma buona parte delle sua strategia è quella di offrire il suo servizio attraverso partner come Orange o Sonos o BMW. Il servizio è per lo più attivo in Europa dove è maggiormente diffuso – trattandosi di una piattaforma francese – mentre negli USA ha quote di mercato limitate. L’azienda conta ad oggi 16 milioni di utenti attivi al mese, di cui 6 milioni di abbonati a pagamento. Spotify invece dovrebbe avere 20 milioni di abbonati a pagamento e 75 milioni di utenti attivi mensili, mentre Apple Music 10 milioni di abbonati a pagamento raggiunti dopo soli sei mesi dal lancio.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,984FansMi piace
93,611FollowerSegui