Display Week di Los Angeles affollata da ingegneri Apple

DisplayWeek

Ingegneri di Apple specializzati in tecnologie legate agli schermi e dirigenti vari dell’azienda hanno partecipato in massa alla Display Week di Los Angeles. Obiettivo: individuare nuove tecnologie e partner per i futuri display di dispositivi come iPhone e iPad ma anche per il visore AR/VR sul quale starebbe lavorando.

Ingegneri di Apple specializzati in tecnologie legate agli schermi e dirigenti vari dell’azienda hanno partecipato in massa alla Display Week di Los Angeles, evento promosso dalla “Society for Information Display” e uno dei più grandi appuntamenti del settore.

Secondo Bloomberg, personale e dirigenti di Apple sono alla ricerca di nuove tecnologie e partner per i futuri display di dispositivi come iPhone e iPad ma anche per il visore per la Realtà Virtuale/Realtà Aumentata sul quale starebbe lavorando.

Presso il Los Angeles Convention Center, un centro espositivo situato nella parte meridionale di Downtown della città, decine di fornitori hanno mostrato le ultime tecnologie nel settore schermo. Japan Display mostrava display ad alta risoluzione specifici per i visori per la Realtà Virtuale; LG Display ha parlato dei touchscreen destinati alle auto; altre aziende hanno mostrato display in grado di funzionare in maniera più affidabile quando sono bagnati, altri che possono essere arrotolasti come fogli di carta.

Tornando ad Apple, dati ufficiali di Display Week si evince che i dipendenti della Casa di Cupertino che hanno effettuato la registrazione per partecipare all’evento erano 369; un numero impressionante rispetto ai 25 di Amazon, ai 40 di Google e ai 23 di Oculus (questi ultimo lo scorso anno avevano mandato in “missione” rispettivamente 41, 35 e 15 persone).

Ingegneri e dirigenti di Apple in massa alla Display Week di Los Angeles
Partecipanti alla Display Week di quest’anno. Foto: Mark Gurman/Bloomberg

Ray Soneira, display scientist che dirige DisplayMate Technologies, ha riferito che era difficile girare nel centro espositivo senza vedere qualcuno che indossava il cartellino con il logo della Mela. “Apple vuole mostrare all’industria dei display che ora sono non solo sviluppatori ma anche compratori di primo livello”.

Gli schermi di iPad Pro e iPhone X sono stati “certificati” tra i migliori al mondo nel corso della manifestazione, ricevendo il premio “Displays of the Year”. Voci riferiscono che Apple è da tempo al lavoro su schermi Micro-LED, considerati da molti la prossima evoluzione degli schermi dopo gli OLED.

Personale e dirigenti di Apple hanno collaborato a 18 incontri su temi di cui si è parlato in alcune conferenze. Anche Wei Chen, vice presidente di Apple responsabile screen technologies, ha partecipato come da sua abitudine da anni, incontrando e pranzando tutta la settimana con dirigenti di importanti aziende. Nella sala conferenze i dirigenti della Mela sono sembrati particolarmente interessati ad alcuni schermi destinai ai visori per la Realtà Virtuale creati da Japan Display, azienda che realizza già alcuni componenti di iPhone. Altri membri dello staff di Apple hanno esaminato con attenzione gli ultimi pannelli ad alta risoluzione di Samsung Display e schermi che funzionano bene anche quando sono bagnati.