E’ DogKit la prima app CareKit italiana per animali: la salute dei cani a portata di tap

DogKit è la prima app CareKit italiana per animali, che consente di avere a portata di iPhone tutti i dati relativi alla salute dei propri cani.

DogKit è l’app per monitorare e tracciare i parametri vitali degli amici a quattro zampe: si tratta della prima app CareKit italiana per animali, che consente di avere a portata di tap tutti i dati relativi alla salute dei propri cani.

Utilizzare DogKit, per chi si occupa di un cane, significa avere in ogni momento a disposizione per sè e da condividere con il veterinario o con chi si desidera, tutti i dati sull’attività svolta dal cane, sul cibo consumato, sull’andamento dell’umore, sulle uscite e sul peso settimanale.

“DogKit si basa sul framework di Apple CareKit, recentemente rilasciato ad un anno circa dalla pubblicazione di ResearchKit spiega Matteo Crippa di Boostco.de, sviluppatore dell’app -. CareKit ha una impronta molto forte sulla salute umana, ma parlando con i responsabili a Cupertino il prodotto può essere applicato senza problemi a qualsiasi forma di vita. Non essendo un medico, avventurarmi nello sviluppare con CareKit nel mondo “umano” non sarebbero stata cosa facile; ma sono un proprietario di un cane e per certi versi ho notato un’analogia nell’uso di alcune funzioni con ciò che faccio quotidianamente per occuparmi di lui: preparare il cibo e portarlo a spasso, ad esempio.  Proprio da questa esperienza è nata l’idea di provare a sviluppare qualcosa in questo ambito, ed ecco dogKit”.
L’app, attualmente è fortemente improntata sui  cani, ma potenzialmente con un supporto di qualche esperto può essere personalizzata ed utilizzata per altri animali: gatti, cavalli, pesci, e altri animali. Un’ultima funzionalità interessante per chi ha a cuore la salute del proprio animale domestico è la possibilità di integrare la scheda del proprio veterinario: se si conosce la sua mail è possibile mandargli, con un solo tap una reportistica puntuale in formato PDF dei dati raccolti per poter essere analizzati in caso di necessità.
L’applicazione al momento, al contrario di quelle per umani, non utilizza la connessione ad HealthKit per la lettura di dati della persona, ma “è in programma – dichiara lo sviluppatore – l’ampliamento delle funzionalità e l’integrazione delle API fornite dai produttori di accessori per il tracking delle attività del cane per migliorare e facilitarne l’uso”.
DogKit per iPhone richiede iOS 9.3 o versioni successive e si può scaricare gratuitamente dallo Store a partire da qui.

dogkit