fbpx
Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Macitynet prova Ergonomic Vertical Mouse di Anker, per chi ha problemi al...

Macitynet prova Ergonomic Vertical Mouse di Anker, per chi ha problemi al polso (con aiutino)

Chi lavora tanto al computer avrà sicuramente sentito parlare della Sindrome del tunnel carpale, neuropatia dovuta all’irritazione o alla compressione del nervo mediano: il Vertical Ergonomic Mouse di Anker è sostanzialmente un tentativo di proporre una soluzione a chi ne soffre, alleggerendo il carico sul polso con una soluzione verticale.

Sostanzialmente, infatti, si tratta di un mouse un po’ particolare, la cui forma pretende una impugnatura quasi verticale da parte del polso: come si vede dalle immagini, infatti, il palmo della mano non si appoggia sulla schiena del mouse, come nei prodotti più canonici, ma ruota di 90°appoggiando il lato esterno della mano sul tavolo, in modo che la zona del polso e dei nervi non rimanga schiacciata.

Un prodotto senza dubbio insolito ma non per questo unico: il problema del tunnel carpale, e di altre problematiche simili dovute ad un uso prolungato e forzato del mouse è sentito da più utenti e da più case, e per chi ne soffre non è da sottovalutare.

Ciononostante, al di la del sollievo al problema, il passaggio a questo tipo di mouse non è facile e va ponderato. Noi l’abbiamo provato per voi e vi raccontiamo com’è, anche se chi scrive non è ancora, fortunatamente, soggetto al problema fisico di cui sopra.

Ergonomic Vertical Mouse

Ergonomic Vertical Mouse, come una Magnum

Ergonomic Vertical Mouse arriva in una confezione trasparente e priva di fronzoli: una volta aperta la scatola si devono inserire due pile mini-stilo (non incluse) e poi collegare il dongle Wi-Fi USB-A nel Mac, questo è visto correttamente senza l’ausilio di alcun driver.

Il mouse è composto dai due tasti principali, una rotella, un ulteriore tasto posto tra i due principali e altri due posti lateralmente, all’altezza del pollice.

L’impugnatura, che è ovviamente la caratteristica più importante di questo mouse, si fa come si impugnasse (più o meno) una pistola di grandi dimensioni, per cui si “abbraccia” il mouse con il palmo abbastanza aperto perché le diimensioni sono importanti.

La prima cosa da imparare è l’affinità con questo prodotto: nei primi dieci minuti tutto sembra moltro strano e più che un mouse il funzionamento sembra quello di una “cloche”: da sottolineare che solo il movimento è anomalo, mentre l’uso dei pulsanti è perfettamente normale e le dita capiscono e riconoscono i pulsanti senza fatica.

Dopo un’ora o due di uso intenso, nel quale ci siamo dedicati al test, tutto è diventato abbastanza normale e naturale. Il device resta molto grande ma in effetti il movimento del polso è diverso e l’appesantimento sulla parte delicata alla base del palmo non c’è.

La superficie in plastica è ricoperta di una gomma morbida e viscosa, piacevole al tatto (ma pulitevi le mani, niente patatine o lascerete delle impronte a cui non servirà CSI per l’identificazione) mentre all’interno del mouse trovano posto due strisce trasparenti che mostrano un LED, che si attiva solo all’accensione (probabilmente per indicare lo stato della batteria).

Ergonomic Vertical Mouse

USB Overdrive

Purtroppo, benché il mouse non necessiti di specifici driver, con OS X/macOS sono abilitati solo i due pulsanti principali e lo scorrimento verticale della rotella.

Per fortuna che le soluzioni non mancano: abbiamo installato l’utility USB Overdrive (un pannello di controllo storico per Mac, del bravo Alessandro Levi Montalcini) e provveduto a verificare il tutto.

L’utility ha riconosciuto subito il mouse e provveduto a sbloccare tutti i tasti, che si sono lasciati programmare con una insperata libertà. Per il corretto funzionamento abbiamo dovuto abilitare la funzione “Configure missing bottons to do nothing” nella sezione Advanced Option, ma poi tutto è andato bene.

Tra l’altro l’utility, che funziona praticamente con tutti i mouse USB, consente anche una programmazione più mirata di diversi tasti (come la rotella), seppure dobbiamo ammettere che il mouse non accetta tutti i comandi impartiti, o meglio quelli relativi ai pulsanti si quelli relativi alla sensibilità della rotella solo in parte.

Conclusioni

Abbiamo tenuto sottomano, o sarebbe meglio dire a fianco della mano (per via della posizione), il mouse per un paio di settimane, con un uso misto. Il mouse è chiaramente un prodotto pensato per un utilizzo generalista, senza caratteristiche meccaniche o di precisione di spicco.

É risultato adatto all’associazione con Word, PowerPoint ed Excel, così come per la navigazione web e all’utilizzo del client email, mentre con le App più professionali ci sarebbe piaciuto avere una precisione maggiore (specie con Photoshop).

Durante il periodo di prova non sono mancate stragi di rito con Diablo III e League of Legends oppure genocidi pomeridiani con Starcraft II, convalidando che l’utilizzo di questo tipo di mouse è più adatto a titoli più soft, mentre si perde un po’ nei momenti più stressanti (per alcuni titoli servirebbero comunque più pulsanti, al di la della programmazione).

Ci sentiamo di considerare l’acquisto dell’Ergonomic Vertical Mouse per tutti quegli utenti che sentono la necessità di un prodotto che alleggerisca il polso nelle lunghe sessioni d’ufficio, in un utilizzo del Mac abbastanza canonico, mentre per gli altri, considerato il costo abbastanza abbordabile, può essere una buona soluzione di backup per momenti soft, da alternare con prodotti più verticali, di tanto in tanto.

 

Design:
3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Facilità-d’uso:
3 out of 5 stars (3,0 / 5)
Prestazioni:
3 out of 5 stars (3,0 / 5)
Qualità/Prezzo:
4 out of 5 stars (4,0 / 5)
Average:
3.4 out of 5 stars (3,4 / 5)

Pro:
• Utile per evitare problemi al polso
• Forma originale ma design interessante

Contro:
• I due pulsanti supplementari si attivano solo con driver terze parti

Prezzo: 18,99 Euro (in aggiunta a 19,40 Euro per USB Overdrive)

Anker Ergonomic Vertical Mouse è reperibile, con particolari condizioni per gli utenti Prime, sul portale di Amazon.it a 18,99 Euro: l’acquisto di USB Overdrive non è obbligatorio ma in tutta onestà sicuramente consigliato, al costo di Euro 19,40 (solo online nel sito del produttore).

Offerte Speciali

iPhone XR 64 GB 569 €, sconto da 170 €

iPhone XR 64 GB 569 €, sconto da 170 €

Su Amazon iPhone XR da 64 GB scende ad un prezzo da Black Friday: 569,99 euro per la versione in colore nero
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,661FansMi piace
94,044FollowerSegui