La gamma cromatica P3 e la tecnologia True Tone dei nuovi MacBook Pro 2018

Il display Retina dei nuovi MacBook Pro supporta la gamma cromatica P3 e anche anche la tecnologia True Tone per regolare in automatico il bilanciamento del bianco in base alla temperatura colore della luce ambientale.

MacBook Pro 2018

Tra le novità dei nuovi MacBook 13″ e 15″ con Touch Bar presentati da Apple, il Display Retina con True Tone. Il display vanta una luminosità di 500 nits e il supporto per l’ampia gamma di colori P3 con verdi e i rossi ancora più intensi rispetto allo standard sRGB, e anche la tecnologia True Tone. Il supporto alla maggiore espressione cromatica e dello standard P3, è interessante per chi si occupa di foto e video digitale: è in prtaica possibile vedere i colori come sono mostrati sui monitor di controllo durante le riprese, permettendo in fase di post-produzione di tenere conto di ombreggiature, saturazione del colore e della luminosità alla stregua di un monitor sul campo.

Apple spiega che la retroilluminazione LED e il contrasto elevato, restituiscono “neri profondi e bianchi luminosi”; in ogni caso lo standard P3 è in grado di mostrare una varietà di colori più estesa rispetto al tipico gamut sRGB.

MascBook Pro luglio 2018

La tecnologia True Tone serve a regolare in automatico il bilanciamento del bianco in base alla temperatura colore della luce ambientale, per dare allo schermo una luminosità più naturale che non affatica gli occhi. Il True Tone è stato integrato la prima volta nell’iPad Pro da 9,7″ e successivamente anche su altri dispositivi (es. iPhone 8, iPhone X).

Il meccanismo uilizza sensori multicanale avanzati per regolare il colore e l’intensità del display in modo da farli corrispondere alla luce ambientale e ottenere immagini più naturali. Anche se l’utente sposta il dispositivo tra ambienti diversi, lo schermo è percepito sempre allo stesso modo. Normalmente, al cambiare della luminosità ambientale in un contesto, cambia il bilanciamento del bianco e la percezione dei colori cambia, con variazioni sul blu o sul’arancio, un problema causato dal sistema visivo umano che costantemente si adatta alle diverse condizioni di luce.

Il True Tone rede più confortevole usare il computer in ambienti diversi e condizioni di luce differenti ed è probabile che la stessa tecnologia sarà sfruttata anche nel futuro display esterno che Apple ha confermato di stare progettando.

Trovate tutte le notizie aggiornate sui MacBook Pro 2018 e modelli precedenti nella nostra sezione dedicata.

Per i costi dettagliati delle configurazioni dei nuovi MacBook Pro vi rimandiamo alla relativa pagina di Apple Store online.