Google Maps vi suggerisce le specialità di un ristorante

Google Maps è sempre più un servizio a 360° offrendo e non solo mappe ma anche funzionalità utili per la ricerca dei punti di interesse, delle cose da fare, fino ai locali o ai ristoranti dove recarsi. Ora l'apprendimento automatico suggerisce cosa ordinare nei vari locali.

Google Maps usa il machine learning per suggerire le migliori specialità di un ristorante

Google ha integrato in Google Maps per Android (e a breve lo farà anche per la versione iOS) una funzionalità che permette di capire cosa è meglio ordinare in un ristorante, evidenziando quelle che dovrebbero essere specialità del locale.

La funzione in questione sfrutta l’apprendimento automatico per consigliare i piatti migliori, tenendo conto di recensioni e foto. In pratica, se un cliente ha particolarmente lodato qualcosa nelle sue recensioni, il servizio di Big G userà queste informazioni come suggerimenti, mostrando anche le corrispondenti foto caricate dal cliente, creando una selezione dei prodotti più ordinati e apprezzati in un determinato locale.

A rendere peculiare il sistema è che il meccanismo dietro tutto non è gestito manualmente da persone/recensiori ma da un sistema automatico. In quanto tale, resta da capire quanto sarà effettivamente valido e, soprattutto i primi tempi, potrebbero non mancare i problemi con errori vari.

Google Maps

I frequentatori di ristoranti potranno aiutare il meccanismo di machine learning caricando foto dei piatti proposti nei vari locali. L’app chiederà di indicare il nome del piatto permettendo di creare man mano una base dati molto dettagliata con informazioni di tutti i tipi.

I suggerimenti, riferisce TechCrunch, appariranno nella sezione “Overview” (Panoramica) di Google Maps. Quando l’utente identifica un piatto di suo gradimento, con un tap è possibile vedere le relative recensioni di altri avventori. Con un tap è possibile accedere anche ad una sezioen che mostra i piatti per popolarità o suddivisi come suggerimenti per breakfast, pranzo e cena.

Questa novità non è particolarmente eclatante ma è certamente utile. Google Maps si sta rivelando una piattaforma sempre più interessante dal punto di vista dei commercianti. Dallo scorso autunno sono state predisposte funzioni che fanno concorrenza anche a Facebook: nella sezione “Esplora” è possibile non solo ottenere suggerimenti rapidi su ristoranti, bar e caffè nelle vicinanze, consultare elenchi da guide locali per le attività più quotate, seguire suggerimenti su dove recarsi in base ai propri piatti preferiti, ma anche conoscere attività ed eventi organizzati nella zona in cui si trova l’utente e leggere il gradimento Your Match assegnato a ogni location in base al livello di corrispondenza con i gusti personali.

Google Maps è sempre più un servizio a 360° offrendo non solo mappe ma anche funzionalità utili per la ricerca dei punti di interesse, delle cose da fare, fino ai locali o ai ristoranti dove recarsi. Una piattaforma sempre più completa e versatile che va al di là della semplice consultazione di mappe o indicazioni per la navigazione.