HomeMacityFuturoscopioGoogle mostra occhiali smart con traduzione del parlato

Google mostra occhiali smart con traduzione del parlato

L’evento Google I/O offre come sempre a Big G l’opportunità di mostrare concept di prodotti interessanti: quest’anno la multinazionale di Moutain View ha mostrato una proposta progettuale di un paio di occhiali smart per la realtà aumentata con integrato il suo servizio di traduzione. I microfoni ascoltano l’interlocutore con il quale ha a che fare l’utente e quest’ultimo vede il testo tradotto in tempo reale apparire sulle lenti.

Google non ha riferito dettagli tecnici, ma la dimostrazione è interessante. Non è dato sapere se si tratta solo di un concept o di un prodotto che arriverà davvero, e quali sono le possibilità di interazione con questo dispositivo, ma è un esempio concreto e davvero utile di ciò che è potenzialmente possibile fare con la Realtà Aumentata: l’arricchimento della percezione sensoriale umana mediante informazioni.

Il CEO di Google, Sundar Pichai, ha riferito sul blog aziendale che Google ritiene possibile usare l’AR in ambiti diversi da quelli che normalmente prevedono l’uso di smartphone. “Guardando al futuro, esiste una nuova frontiera dell’informatica che ha il potenziale di estendere tutto questo ancora oltre, ed è la realtà aumentata”.

“In Google abbiamo fortemente investito in questa area. Stiamo integrando la realtà aumentata in molti prodotti Google, dai Google Lens alla multiricerca (la possibilità di incrociare la ricerca visiva con quella testuale, ndr), all’esplorazione di scene (un tool di ricerca che consente, per esempio, di inquadrare lo scaffale di una libreria e ricevere dettagli sui libri presenti, sfruttando sistemi di intelligenza artificiale come la computer vision o l’elaborazione del linguaggio naturale, ndr), alle viste Live e immersive in Mappe”. “Queste funzionalità AR – spiega ancora Pichai – Sono già utili con gli smartphone, e la magia si avvererà davvero quando sarà possibile sfruttare la tecnologia nel mondo reale, senza che l’utente si renda conto di tutto ciò che questo implica dal punto di vista tecnico”.

Google, un concept di occhiali AR per tradurre in tempo reale cosa dice l’interlocutore

Ricordiamo che Google sta da tempo lavorando su Project Iris, un nuovo visore in grado di fondere dati e computer grafica, sovrapponendoli con le immagini del mondo reale riprese dalle videocamere a bordo.

Mentre Google mostra al mondo un concept di occhiali smart AR con traduzione del parlato, Apple continua a mantenere massimo riserbo sui progetti in corso da anni su AR e VR: sembra che il primo visore Apple arriverà tra la fine di quest’anno e il 2023.

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 256 GB a 617 €, minimo storico con sconto del 25%!

In offerta con sconto del 25% su Amazon il più recente Mac mini con processore M1 con SSD da 256 GB. Lo pagate solo 617 €, il minimo assoluto mai visto per questo computer
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial