Google separerà Google+ Foto dallo Stream

Google conferma l'imminente separazione dei servizi Foto e Streams da Google+, che presto prenderanno strade differenti ed indipendenti l'uno dall'altro

Google+ per iOS si aggiorna e rimanda alla app Hangouts specifica

Ormai è praticamente ufficiale: Google dividerà l’attuale Google+ separando le funzionalità legate alle foto da quelle che da ora in poi saranno chiamate “Google+ Streams”, ovvero il flusso di aggiornamenti degli utenti. Bradley Horowitz, da tempo Vice Presidente del prodotto, ha annunciato su Google+ che sarà lui a guidare entrambe i servizi, Google Foto e Streams. Horowitz probabilmente prenderà il ruolo lasciato abbastanza vacante da David Besbris, che aveva assunto l’incarico dopo l’abbandono di Vic Gundotra meno di un anno fa. Sundar Pichai, vice presidente senior di diversi prodotti Google fra cui lo stesso Google+, aveva anticipato che Google stava progettando di dividere Google+ in diversi prodotto in un’intervista rilasciata a Forbes la settimana scorsa.

“Penso che ci vedrete concentrati sulle comunicazioni, foto e lo stream di Google+ come tre aree distinte, piuttosto che essere pensate come una zona unica”, ha detto Pichai. La nuova posizione di Horowitz lo mette a capo di stream e foto, ma non è ancora chiaro che cosa accadrà ad altre funzioni come Hangouts di Google, e se rimarrà sempre una funzione di Google+.

Nel mese di dicembre, Horowitz aveva sostenuto che Hangouts era da intendere come un servizio di ampia portata: “E’ sms, telefonia, comunicazione uno-a-uno, molti-a-molti, riguarda consumatori, ed impresa”. I servizi di comunicazione rivali quali Snapchat e WhatsApp hanno visto la loro utenza in ascesa di recente, e Google potrebbe decidere di dividere anche Hangouts da Google+ per guadagnare in popolarità. “Stiamo cercando di fare qualcosa di più ampio che aiuti le persone a comunicare ovunque siano e qualunque prodotto stiano utilizzando” ha dichiarato Horowitz.

Migrazione Android iPhone 5c 5s-1