fbpx
Home Macity Hardware Apple I Mac ARM sono possibili, annunciati processori più potenti di Intel con...

I Mac ARM sono possibili, annunciati processori più potenti di Intel con meno consumi

Finora i Mac ARM sono stati l’ipotesi di analisti e osservatori, indizi rintracciati in macOS, oltre che l’argomento di diverse anticipazioni che nel corso degli anni sono periodicamente riapparse in rete: oggi la conferma che i Mac ARM non solo sono possibili, ma che probabilmente arriveranno nel giro di 2-3 anni arriva dalle dichiarazioni di ARM.

La società che con la sua architettura per CPU mobile domina il mercato tablet, smartphone, ma anche dispositivi smart, connessi, smartwatch e praticamente tutti i settori in cui è fondamentale offrire prestazioni di calcolo sostenute con consumi energetici ridottissimi, ha presentato la sua prima roadmap per le architetture ARM che vedremo da qui al 2020.

I Mac ARM sono possibili, annunciati processori più potenti di Intel con meno consumiNel comunicato ARM non cita direttamente Intel ma il guanto di sfida al colosso di Santa Clara non potrebbe essere più chiaro, diretto ed evidente. La società dichiara che sarà l’unica in grado di mantenere la validità della Legge di Moore nei prossimi anni, continuando a raddoppiare il numero di transistor, quindi le prestazioni, sempre però limitando i consumi di energia.

La tecnologia ARM e i miglioramenti in arrivo con le prossime architetture, quest’anno con ARM Cortex-A76, nel 2019 con Deimos e nel 2020 con Hercules, permetteranno ad ARM e società partner, tra cui Apple, di estendere i benefici finora goduti dagli utenti in tablet e smartphone in termini di CPU, autonomia e connettività anche nel mercato dei computer portatili.

Il comunicato di ARM non potrebbe essere più chiaro: ARM supererà Intel nel mantenere la Legge di Moore e riuscirà ad espandersi nei notebook oggi dominati dai processori Intel con architettura X86. Non si tratta di una promessa priva di fondamento: sono già disponibili portatili con processori ARM di Qualcomm che funzionano con Windows, macchine sempre connesse tramite rete cellulare, con autonomia considerevole.
I Mac ARM sono possibili, annunciati processori più potenti di Intel con meno consumiNaturalmente le dichiarazioni di ARM sono quelle di un costruttore che si accinge a sfidare il leader indiscusso (finora) del mercato e come tali promettono grandi cose. Bisognerà attendere il processore Apple A12 molto probabilmente basato sull’architettura Cortex-A76 e costruito con processo a 7 nanometri, per saggiarne la potenza di calcolo anche nel confronto con le CPU Intel.

Ma negli schemi che riportiamo in questa pagina ARM confronta la sua architettura con i processori Intel Core i5 di settima generazione, non quelli più potenti e veloci di ottava generazione. Ciò nonostante la minaccia di ARM è concreta: Intel ha incontrato problemi con il processo costruttivo a 10 nanometri posticipandolo, invece Apple A11 costruito da TSMC è già a 10 nanometri.

Nel giro di 3 anni ARM promette di incrementare ulteriormente le prestazioni del 15% nel 2019 e poi ancora del 10% nel 2020, con processori costruiti già quest’anno a 7 nanometri, attesi anche per Apple A12, e poi addirittura a 5 nanometri nel 2020.

ARM Cortex-A76In questo scenario che promette novità e cambiamenti notevoli nel mercato dei computer portatili, Apple si trova in una posizione unica. I suoi processori basati su architettura ARM sono ormai da diversi anni a questa parte i più potenti e veloci in assoluto, sicuramente anche tra quelli più efficienti.

I grandi successi ottenuti con i processori della serie Apple Ax di iPhone e iPad rappresentano una imponente base di partenza da cui iniziare a progettare CPU mobile con più core di calcolo, che possono contare anche sulle batterie molto più capienti di un notebook rispetto a tablet e smartphone. I test di benchmark hanno già dimostrato che per numerose operazioni comuni Apple A10 prima e Apple A11 oggi possono tenere testa a un Intel Core i5.
Apple A12, foto rendering processore Apple A12Ormai i tempi sembrano sempre più maturi, anche se la complessità e gli investimenti necessari per progettare internamente processori in grado di sfidare Intel richiedono strategie e tempistiche di lungo periodo. Tempo, denaro e competenze ingegneristiche che a Cupertino non mancano e che Apple sta accumulando e migliorando ormai da diversi anni.

Da anni sentiamo parlare di Mac ARM e il nuovo comunicato di ARM costituisce una delle migliori conferme ufficiali della loro fattibilità. Per molti osservatori la domanda da porsi sui Mac ARM non è Se ma Quando. Anche per questo quesito è già stata indicata una risposta: secondo le informazioni in possesso del ben agganciato Mark Gurman i Mac ARM arriveranno entro il 2020. È la stessa data indicata nel comunicato ARM

Offerte Speciali

Apple Watch 4 GPS da 44 mm: solo 379,99  Euro

Apple Watch 3 a solo 245€; promo anche su Apple Watch 5

Su Amazon trovate in sconto Apple Watch 5 ed Apple Watch 3. Prezzi da 245 euro
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,420FansMi piace
95,275FollowerSegui