Apple trasformerà Workflow nel nuovo Automator per iOS 11 e macOS 10.13?

Comprato e assimilato: sembra che Apple stia lavorando a una versione tutta nuova di Automator basata sull’app Workflow acquistata a marzo. Potrebbe arrivare con iOS 11 e macOS 10.13

Automator740 ok

Sembra che Apple stia realizzando una versione completamente rinnovata di Automator basata su Workflow e che il nuovo Automator sarà incluso non solo in macOS 10.13 ma anche in iOS 11 che saranno presentati alla WWDC17 a giugno. Ricordiamo che Workflow è una apprezzata app iOS (gratis su App Store) che permette di automatizzare flussi di lavoro anche lunghi e complessi tramite una interfaccia grafica facile da usare per chiunque, creando procedure poi richiamabili con un solo tap. Stando alle anticipazioni la nuova app Automator di Apple sfrutterà la potenza e la versatilità di Workflow offrendo inoltre una integrazione maggiore con i sistemi operativi della Mela e anche con iCloud. Non solo: sembra inoltre che il nuovo Automator basato su Workflow potrebbe sostituire l’app Home per la gestione di tutti i dispositivi smart e connessi per la casa compatibili HomeKit.


Come spesso accade per i piani futuri di Cupertino si tratta di una indiscrezione riportata da Redmond Pie, pubblicata su Reddit da un utente che già in passato ha fornito anticipazioni sui piani di Apple, quindi una notizia che deve essere accolta con un po’ di cautela. Ciò nonostante l’informazione risulta interessante perché sembra offrire una spiegazione logica e lineare delle mosse di Cupertino: prima l’acquisto dell’apprezzata app Workflow effettuato a marzo, pur mantenendola in distribuzione su App Store ma non più a pagamento ma completamente gratis. Tuttavia Apple ha rimosso da Workflow alcune delle funzionalità più potenti e interessanti dell’app, sollevando una ondata di critiche da parte degli utenti che l’avevano da poco acquistata a pagamento. Successivamente Apple ha risposto rimborsando gli utenti che avevano comprato Workflow nei giorni immediatamente precedenti l’acquisizione di Cupertino.

Nel momento in cui scriviamo la trasformazione di Workflow in un software di Apple e più precisamente in un Automator tutto nuovo sembra spiegare tutte le mosse precedenti di Cupertino, in ogni caso occorre attendere ulteriori dettagli che potrebbero emergere nei prossimi giorni o, in alternativa, attendere la WWDC17 nei primi giorni di giugno per scoprire gli annunci ufficiali di Apple.

automator workflow