Instaflex, la biottica instantanea che coniunga due miti fotografici in uno

Mint lancia la Instaflex, fotocamere istantanea biottica nata dall'incrocio fra un Polaroid e una Rolleiflex. Un concentrato di nostalgia

Cosa succede quanto un Polaroid incontra una Rolleiflex? Semplice, nasce la Instaflex, una fotocamera istantanea biottica dotata delle caratteristiche più distintive di entrambe. La InstantFlex TL70 è stata presentata da una società cinese, Mint, e promette di soddisfare la di nostalgia di tutti gli utenti che sono cresciuti con le fotografie istantanee di Polaroid e che hanno subito anche il fascino delle mitiche fotocamere biottiche marchiate Rolleiflex.

Con uno chassis che ricorda questi ultimi modelli, la InstantFlex TL70 non è dotata dei pellicola da sviluppare, né di un sensore digitale, ma di pellicole istantanee, tipiche di Polaroid, ma in questo caso mutuate dalla linea Instax di Fujifilm. Nonostante si tratti di una fotocamera istantanea, le caratteristiche sono di tutto rispetto, partendo dalla possibilità di selezionare un’apertura a partire da f/5.6 fino all’infinito e di regolare la compensazione dell’esposizione attraverso una ghiera apposita. Incluso anche un flash integrato per le scene troppo buie.

La composizione verrà effettuata dal mirino superiore, scattando con la fotocamera ad altezza fianchi, come si faceva con le biottiche di un tempo. Anche il prezzo è significativo, almeno per una fotocamera con pellicole istantanee: chi volesse ordinare la InstantFlex TL70 dovrà spendere almeno 283 euro, partendo da questo link diretto.

instaflex-2