Intervista a Domenico Barella, Country Manager di Babylon Italia

Da alcuni giorni gli strumenti di traduzione offerti da Babylon sono disponibili anche per i sistemi della Mela. Babylon offre traduzioni automatiche accurate, direttamente all'interno del documento su cui stiamo lavorando, oltre a una cospicua serie di dizionari aggiuntivi. La redazione di Macitynet ha intervistato Domenico Barella, Country Manager di Babylon Italia, per approfondire la conoscenza di Babylon per Mac, degli strumenti e delle funzioni offerte.

Nato sul Web e poi approdato nei sistemi PC-Windows, Babylon rappresenta da anni uno strumento di traduzione e supporto per tutte le persone che per lavoro o nel tempo libero hanno a che fare con le lingue straniere. Da alcuni giorni Babylon è finalmente disponibile anche per i sistemi Apple: Macity ne ha parlato in questo articolo in occasione della presentazione italiana.

Babylon è uno strumento potente e pratico da utilizzare, in grado di offrire traduzioni automatiche con una qualità  superiore rispetto a molti altri sistemi oggi disponibili. Oltre al riconoscimento del testo “al volo”, semplicemente posizionando il cursore sulla parte di documento o di pagina Web desiderata, Babylon conta al suo attivo una collezione sterminata di dizionari specifici realizzati dalle comunità  di utenti, oltre alla possibilità  di integrarsi con Wikipedia e anche con i dizionari commerciali delle più importanti case editrici.

Per scoprire altri dettagli interessanti sulle funzioni offerte da Babylon e sulla recente versione per Mac OS X, Macity ha intervistato Domenico Barella, Country Manager di Babylon Italia.

Potrebbe fornire un quadro riepilogativo della storia di Babylon e i principali cambiamenti che avete dovuto affrontare?
La società  Babylon nasce nel 1997 e offre l’omonimo prodotto gratuitamente su internet permettendo la creazione di una community che contribuisce alla creazione ed alla divulgazione di contenuti (circa 1400 glossari che danno risposte immediate a tantissime tematiche) ancora oggi disponibili e scaricabili gratuitamente dal sito Babylon.

La soluzione viene subito accolta positivamente dal mercato soprattutto per la sua semplicità  di utilizzo: da una qualsiasi applicazione attiva sul computer, basta posizionarsi con il mouse sulla parola (o testo) che si vuole tradurre, cliccare ed immediatamente compare una finestra di pop-up con le relative risposte.
Il tutto grazie ad un software OCR (Optical Character Recognition) brevettato da Babylon che permette di riconoscere un carattere o insieme di essi in qualsiasi punto del video.
Con la versione 3.2, introdotta nel 2001, Babylon offre il suo prodotto a pagamento con una cresctita di interesse e di risultati che continua fino ad oggi.

Qual è l’identikit dell’utente Babylon per PC e quali sono le sue richieste principali?
Con più di 50 milioni di utilizzatori nel mondo, possiamo dire che tutti possono e vogliono utilizzare Babylon.
La richiesta principale che è anche la chiave di lettura del suo successo è quella di poter avere una risposta di traduzione immediata senza dove uscire dall’applicazione che si sta utilizzando (es. pagine Web, file PDF, applicazioni di office, applicazioni aziendali, ecc.). Quindi risparmio di tempo e maggior focalizzazione su quello che si sta facendo sia esso di carattere ludico o professionale.
Altra richiesta è quella di avere contenuti affidabili e completi, richiesta cui Babylon risponde con un’offerta ampissima e completa:
1. la traduzione di frasi di testo da e per 28 lingue con un’approssimazione molto buona (non esistono ad oggi strumenti di traduzione, detti anche Machine Translation Technology, perfetti).
2. Dizionari Concisi Babylon e Dizionari creati in collaborazione con le più importanti case editrici (Oxford, Larousse Klett, Langenscheidt, Van Dale, ecc.) che portano a 75 le lingue supportate.
3. Più di 1.400 tra dizionari e glossari su diverse tematiche.
4. La connessione immediata a Wikipedia in 18 lingue.
Ritengo che nessun concorrente possa vantare tante informazioni valide e complete come Babylon.

Cosa desiderano e come viene utilizzato Babylon dalla clientela italiana? Ci sono differenze tra le richieste della clientela business e i singoli privati?
Non esiste una particolare differenza se non per il fatto che tipicamente i clienti business acquistano anche i dizionari delle case editrici che noi chiamiamo Premium Contents perché permettono loro di avere una risposta più dettagliata alle loro richieste: si vedano gli esempi qui in basso.

Mentre l’Oxford-Paravia (come il suo dizionario cartaceo) offre rispetto al Babylon Italian-English

Perché dopo anni di presenza solo Windows, ora Babylon approda anche sul Mac?
Una scelta legata ad alcuni fattori interessanti:
1. L’importante crescita delle vendite dei prodotti Apple negli ultimi anni (esempio anche da voi evidenziato: in Italia, nel secondo trimestre 2008 è stato registrato un incremento del 44,4% rispetto allo stesso peroiodo del 2007)
2. Su 7,3 milioni di accessi mensili sul nostro sito per avere informazioni sul prodotto di traduzione, il 5% circa è costituito da utenti Mac
3. La convinzione di offrire una soluzione professionale ad un’utenza altrettanto professionale e interessata
4. Last but not least, siamo i primi ed ad oggi unici in grado di fornire questo tipo di soluzione in ambiente Mac OS X

Esistono due diverse versioni di Babylon per Mac: potrebbe spiegare ai lettori di Macity in cosa consistono le differenze principali e per quali compiti/utilizzo è più indicata ciascuna versione?
Le funzionalità  sono le stesse per tutte le versioni proposte. La differenza sta nel fatto che una è offerta come download e l’altra con CD e relativa Scatola

La versione per Mac rende disponibili le stesse funzioni della controparte Windows? Quali sono, se esistono, le differenze principali tra le due?
Esattamente le stesse. Unica variante è che per Mac tutte le risposte vengono fornite accedendo ai nostri server e quindi On-line con connessione Internet richiesta. Su Windows alcuni dizionari si potevano scaricare sul PC.

Babylon per Mac sfrutta alcune tecnologie specifiche della piattaforma Mac e del sistema operativo Mac OS X?
Il prodotto è stato riscritto per Mac OS X. per il discorso che le dicevo del Software OCR.

Potrebbe fornire alcune indicazioni sul futuro di Babylon, sulle nuove funzioni che saranno integrate, soprattutto per quanto riguarda il mondo Mac? Arriveranno altri software per la Mela?
La prossima release su Windows (Babylon 8) dovrebbe essere presentata nel primo trimestre 2009. La relativa versione Mac seguirà  immediatamente dopo. I contenuti e i dettagli delle nuove funzionalità  li teniamo per la prossima Intervista :-)

Ricordiamo che Babylon per Mac può essere acquistato direttamente presso lo shop online Babylon al prezzo di 69 euro per la versione inscatolata e 59 euro per la versione scaricabile dal Web.