iOS 13, “Yukon” sarà il nuovo gestore di documenti più flessibile e potente di File

Secondo quanto riferise Mark Gurman, Apple sta lavorando a "Yukon", nome in codice di un nuovo e avanzasto gestore di file che vedremo niente meno che in iOS 13.

yukon iOS 13

Apple è da tempo al lavoro sulle future versioni di macOS e iOS. Non si conosce molto di ciò che intende interare nelle future release dei sistemi operativi ma si vocifera che a Cupertino avrebbero deciso di accantonare alcune idee previste in iOS 12 per concentrarsi sulla stabilità. Sul sistema operativo che dovremmo vedere in anteprima alla WWDC di giugno saranno presenti alcune novità ma meno rispetto a quelle che inizialmente erano previste sulla tabella di marcia (ne abbiamo parlato qui).

Mark Gurman, noto per i suoi agganci in Apple che hanno permesso più volte di azzeccare varie previsioni, su Twtter riferisce di “Yukon”, nome in codice di un’app (versione aggiornata dell’app File?) che dovremmo vedere non in iOS 12 (che sarà presentato alla prossima WWDC 2018) ma in iOS 13, dedicata alla gestione dei file, pensata in particolar modo per gli utenti iPad. Tra le cose che dovremmo vedere inelle futura versione di iOS, il supporto ai pannelli come su macOS, la possibilità di avviare la stessa app fianco a fianco, l’home screen ripensata per iPad e non meglio precisate novità legate ad Apple Pencil.

L'app File su iOS 11 consente di tenere i documenti in una app che è possibile aprire e gestire da qualsiasi iPhone, iPad e iPod touch permettendo di trovare con facilità ciò che serve, indipendentemente dalla posizione in cui è stato salvato o dal dispositivo utilizzato.
L’app File su iOS 11 consente di tenere i documenti in una app che è possibile aprire e gestire da qualsiasi iPhone, iPad e iPod touch permettendo di trovare con facilità ciò che serve, indipendentemente dalla posizione in cui è stato salvato o dal dispositivo utilizzato.

Il noto sviluppatore Steve Troughton-Smith ha risposto a Gurman, immaginando la possibilità di attivare una vista a colonne come su macOS, il supporto a dispositivi di archiviazione esterni, un migliore supporto per alcune estensioni di file, come ad esempio gli archivi .zip. Al momento si tratta solo e soltanto di voci e ipotesi.

Di una possibile rivisitazione dell’home screen di iPad si è già sentito dire in voci che circolano sulle novità di iOS 12 ma in concreto solo solo voci senza alcun fondamento certo. Altro versante sul quale Apple starebbe lavorando è quello di novità legate ai controlli parentali (le funzioni che consentono di bloccare o limitare determinate app o funzioni sull’iPhone, sull’iPad e sull’iPod touch di un bambino).

Le uniche novità sicure, le vedremo alla 29a edizione dell’annuale Worldwide Developers Conference che queast’anno si svolgerà a San Jose dal 4 all’8 giugno