iOS 9.1 uccide il Jailbreak: il creatore di Cydia corre ai ripari

Il nuovo iOS 9.1 chiude tutte le porte che fino ad oggi garantivano il Jailbreak dei dispositivi con iOS 9.0.2: Saurik al lavoro per rendere lo sblocco di questi ultimi più duraturo nel tempo

L’aggiornamento di iOS 9.1 rilasciato nelle scorse ore chiude le porte ai due exploit che garantivano il jailbreak untethered dei dispositivi aggiornati alla versione 9.0.2 di iOS.

E’ proprio grazie al team cinese Pangu che, rilasciando un tool per il Jailbreak del nuovo sistema operativo mobile, ha permesso ad Apple – si legge in un documento ufficiale – di migliorare rapidamente la sicurezza di iOS 9. Ovviamente questo non significa che il Jailbreak cesserà di esistere: come già accaduto per le versioni di iOS passate, gli hacker potrebbero infatti trovare nuove porte aperte da sfruttare in futuro.

Chi è interessato al Jailbreak dovrà quindi tenersi alla larga dal nuovo aggiornamento. Per quanto riguarda le possibilità di ripristino dei dispositivi con Jailbreak senza dover rinunciare a quest’ultimo – spiega iDownloadBlog – dovrebbe presto arrivare la versione aggiornata di Cydia Impactor, un tool sviluppato da Saurik, il creatore di Cydia, che sostanzialmente raggira la richiesta di aggiornamento firmware per il ripristino, in caso di problemi, dei dispositivi jailbroken con iOS 9.0.2.

pangu