iPad Pro 2018 dirà addio a Lightning

Ulteriori voci confermano quanto già emerso in precedenza: i nuovi iPad Pro 2018 integreranno la porta USB-C al posto della tradizionale Lightning

iPad Pro 2018 esempio

Sembra che la prossima generazione di iPad dirà addio al tasto Home e anche a Lightning con i nuovi iPad Pro USB-C. Da tempo si vocifera che i nuovi iPad Pro 2018, dispositivi che con ogni probabilità saranno presentati nel keynote Apple 30 ottobre, integreranno una porta USB-C al posto della tradizionale Lightning. A corroborare l’indiscrezione ora arrivano nuove voci: molti costruttori di accessori ritengono che Apple abbandonerà il Lightning su iPad Pro 2018 offrendo USB-C alla stregua di quanto già fa da tempo sui MacBook e MacBook Pro delle ultime generazioni.

L’analista “Nostradamus” Ming-Chi Kuo, cononosciuto per i suoi legami con vari fornitori di Apple e per l’accuratezza con cui riesce ad anticipare le novità di Cupertino, in precedenza ha riferito della volontà di Apple di sostituire negli iPad Pro USB-C alla porta Lightning. Anche un altro indizio scovato nella beta di iOS 12.1 punta nella stessa direzione: si tratta del supporto per schermi e monitor 4K esterni, impossibile con Lightning, ma alla portata di USB-C.
ipad pro usb-c - foto mistero del nuovo iPad ProPer iPad Pro 2018, la multinazionale di Cupertino avrebbe studiato un diverso connettore per la ricarica e la sincronizzazione con i computer. Il  connettore USB-C consente il collegamento anche di monitor con risoluzione 4K, uno standard versatile e con numerosi vantaggi che sta conoscendo sempre più successo e diffusione, nonostante le differenti implementazioni di vari produttori che possono creare un po’ di confusione tra gli utenti finali. Ora anche secondo diversi costruttori presenti alla Global Sources Mobile Electronics Trade Fair di Hong Kong, intervistati da MacOtakara, Cupertino implementerà la porta USB-C nei nuovi iPad Pro 2018 in arrivo.

l connettore Lightning è stato introdotto da Apple con iPhone 5 nel 2012, presentato come più piccolo, intelligente e resistente del precedente, lo storico connettore Dock a 30 pin impiegato da Cupertino con iPod e poi con iPhone e iPad. Il connettore Lightning è interamente digitale, ha una interfaccia adattiva che usa unicamente i segnali richiesti da ciascun accessorio, ed è reversibile, permettendo di collegare all’instante vari accessori senza che l’utente debba preoccuparsi del verso di inserimento.
iPad Pro 2018 sarà più piccolo e senza jack audioAnche USB-C è reversibile (collegamento possibile indipendentemente dal verso) e offre vantaggi quali ad esempio la possibilità di trasferire (in maniera bidirezionale), anche contemporaneamente, segnali video, audio, dati e corrente elettrica. Apple produce già alimentatori USB-C (da 30W, 61W e 87W) pensati per i MacBook di ultima generazione e anche cavi da USB-C a Lightning, abbinamento utile per caricare il proprio dispositivo iOS e utilizzare la funzione di ricarica veloce di iPhone 8, iPhone 8 Plus, iPhone X e di alcuni modelli di iPad Pro. L’ultimo accessorio USB-C introdotto da Apple è il cavo magnetico per ricaricare Apple Watch.

Il connettore USB-C è usato da diversi produttori di dispositivi Android e l’integrazione di questa porta su notebook di ultima generazione rende semplice trovare cavi e accessori. A marzo di quest’anno, Apple, Google, Lenovo, LG, Motorola, Samsung e Sony hanno promesso alla Commissione europea di adottare per gli alimentatori lo standard USB-C come riferimento futuro.