Home iPhonia il mio iPhone iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max, le novità in un...

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max, le novità in un solo articolo

Apple ha annunciato iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max. Riprogettati dentro e fuori, entrambi i modelli vantano un nuovo display Super Retina XDR con ProMotion e refresh rate adattivo fino a 120Hz. Il sistema di fotocamere Pro è più evoluto, con nuove fotocamere ultra‑grandangolo, grandangolo e teleobiettivo che combinao funzionalità possibili dalle prestazioni del chip A15 Bionic.

Si aprono nuove possibilità fotografiche prima impensabili su iPhone, come la Fotografia macro con l’ultra-grandangolo e prestazioni 2,2 volte migliori in condizioni di scarsa luminosità con il nuovo grandangolo.

Nuove funzioni di fotografia computazionale come “Stili fotografici” permettono di personalizzare l’aspetto delle immagini nell’app Fotocamera e la modalità Notte è ora inclusa su tutte le fotocamere di entrambi i modelli. Per i video di particolare interesse è la “modalità Cinema”, per ottenere transizioni di profondità di campo, video macro, modalità Time-lapse e slow-motion, e prestazioni ancora migliori in condizioni di scarza luminosità.

Entrambi i modelli offrono flussi di lavoro professionali end-to-end in Dolby Vision e, per la prima volta, ProRes.

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max offrono anche connettività 5G con un maggior numero di bande per una copertura migliore, miglioramenti per quanto riguarda la durata della batteria (Apple riferisce che l’autonomia di iPhone 13 Pro Max è la migliore mai vista su un iPhone) e una nuova capacità di archiviazione di 1TB.

Il rivestimento anteriore è realizzato in Ceramic Shield, secondo la Casa di Cupertino “più resistente di qualsiasi vetro per smartphone”.

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max saranno disponibili in quattro colori: grafite, oro, argento e azzurro sierra. Sarà possibile preordinarli da venerdì 17 settembre, con disponibilità a partire da venerdì 24 settembre.

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max, le novità in un solo articolo
Phone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max sono disponibili in quattro colori: grafite, oro, argento e azzurro sierra.

Fotocamera più evoluta

I nuovi obiettivi e sensori delle tre fotocamere posteriori offrono peculiarità possibili dal nuovo processore ISP del chip A15 Bionic per una migliore riduzione del rumore e mappatura dei toni.

La fotocamera con grandangolo ha un sensore più ampio con pixel da 1,9 µm, più grande di qualsiasi altro iPhone, per ridurre il rumore e – promette Apple – garantire maggiori velocità dell’otturatore in qualsiasi condizione di luce.

In combinazione con l’ apertura più grande (ƒ/1.5), il grandangolo su iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max offre miglioramenti in condizioni di scarsa luminosità: fino a 2,2 volte rispetto ad iPhone 12 Pro e quasi 1,5 volte rispetto ad iPhone 12 Pro Max.

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max, le novità in un solo articolo
Il sistema di fotocamere professionali di iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max include un nuovo ultra-grandangolo con autofocus che permette di scattare foto macro in modo nativo su iPhone, un nuovo grandangolo, e un nuovo teleobiettivo con zoom ottico 3x.

La stabilizzazione ottica dell’immagine su sensore (OIS), un’esclusiva di iPhone, è disponibile su entrambi i modelli e stabilizza il sensore invece dell’obiettivo, promettendo “immagini fluide e video stabili” anche quando l’utente non è perfettamente immobile.

Il nuovo ultra-grandangolo ha un’apertura più ampia (ƒ/1.8) e un nuovo sistema di autofocus che migliora del 92% le prestazioni negli ambienti poco illuminati, promettendo “immagini più brillanti e nitide”.

Il nuovo design degli obiettivi, la funzione di autofocus presente per la prima volta nell’ultra-grandangolo di un iPhone e il software dedicato offrono una nuova possibilità per iPhone: la fotografia macro. L’utente può scattare fotoin cui gli oggetti appaiono più grandi delle loro dimensioni reali, ingrandendo i soggetti con una distanza focale minima di 2 cm. Questo è possibile anche nei video, inclusi quelli in modalità Time-lapse e slow-motion.

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max, le novità in un solo articolo
l nuovo design degli obiettivi, la funzione di autofocus dell’ultra-grandangolo e il software ad hoc aprono per la prima volta la strada alla Fotografia macro su iPhone.

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max vantano anche un nuovo teleobiettivo da 77 mm che permette di avvicinarsi al soggetto mentre si registra un video per realizzare ritratti con inquadrature ancora più classiche, e offrono uno zoom ottico 3x, ovvero un’estensione dello zoom ottico totale pari a 6x per tutto il sistema di fotocamere.

Le nuove funzioni fotografiche di iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max sono rese possibili da un Neural Engine più veloce nel chip A15 Bionic, un nuovo processore ISP e dai miglioramenti nella fotografia computazionale.

Gli “Stili fotografici” consentono agli utenti di portare su ogni immagine le proprie preferenze fotografiche continuando a beneficiare dell’elaborazione multi-fotogramma di Apple. Preset e preferenze personalizzate agiscono su scene e soggetti e, a differenza di un semplice filtro, applicano in maniera “intelligente” le giuste regolazioni alle diverse parti della foto per preservare gli elementi più importanti dello scatto, come le diverse tonalità di pelle. Per la prima volta in assoluto, la modalità Notte è disponibile su tutte le fotocamere di iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max, inclusa quella con teleobiettivo e cn “Smart HDR 4”, spiega APple, gli utenti possono aspettarsi colori, contrasti e luminosità migliori per i soggetti, anche negli scatti di gruppo o in condizioni di luce più difficili

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max offrono anche funzioni amate, come Deep Fusion, Apple ProRAW, e la modalità Ritratto con Illuminazione ritratto.

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max, le novità in un solo articolo
Il sensore più ampio della fotocamera grandangolare di iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max consente di ridurre il rumore e garantire maggiori velocità dell’otturatore per diverse condizioni di luce.

La modalità Cinema

Apple spiega che la modalità Cinema introdotta su iPhone è il frutto di uno studio approfondito sulla fotografia nei film e sull’utilizzo di tecniche come il rack focus; questa modalità registra video di persone, animali e oggetti con un effetto di profondità e variazioni automatiche della messa a fuoco, permettendo di ripredendere momenti in stile cinematografico. Per un maggiore controllo creativo, la messa a fuoco può essere variata durante e dopo le riprese; è anche possibile regolare la messa a fuoco dello sfondo (effetto bokeh) nell’app Foto, in iMovie per iOS e a breve anche in iMovie per macOS e in Final Cut Pro.

Soono al momento gli unici dispositivi in grado di eseguire l’editing dell’effetto profondità di campo anche dopo la registrazione. La modalità Cinema, possibile grazie al chip A15 Bionic e algoritmi di machine learning, registra in Dolby Vision HDR.

iPhone 13 e iPhone 13 mini, tutte le novità
La modalità Cinema registra video di persone, animali e oggetti con un effetto di profondità e variazioni automatiche della messa a fuoco, permettendo di catturare momenti in stile cinematografico.

Su iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max sarà anche integrato ProRes, un avanzato codec video utilizzato diffusamente come formato di distribuzione finale per spot, lungometraggi e trasmissioni, in grado di offrire una maggiore fedeltà cromatica e una compressione minore. Questo nuovo flusso di lavoro professionale si basa sul nuovo hardware delle fotocamere, su codificatori e decodificatori del chip A15 Bionic, e sull’archiviazione flash. iPhone – spiega Apple “è il solo smartphone al mondo a offrire un flusso di lavoro end-to-end”: registrazione, montaggio e condivisione in formato Dolby Vision o ProRes.

Chip A15 Bionic con GPU 5-core

Nella linea di iPhone 13 Pro il chip A15 Bionic è ancora più evoluto. Realizzato con una tecnologia a 5 nanometri, il processore è dotato nella gamma Pro di una GPU 5-core che offre prestazioni grafiche più veloci su smartphone (“fino al 50% più veloci rispetto alla concorrenza” secondo Apple), ideale per i giochi ad alte prestazioni e le nuove funzioni delle fotocamere. La nuova CPU 6-core con due nuovi core ad alte prestazioni e quattro nuovi core ad alta efficienza è – secondo Apple – “fino al 50% più veloce della concorrenza” e riesce a gestire in modo fluido ed efficiente anche le attività più impegnative. Un nuovo Neural Engine 16-core, che esegue 15.800 miliardi di operazioni al secondo, consente calcoli di machine learning ancora più veloci con ovvi benefici per app varie di terze parti, oltre a funzioni come Testo live nell’app Fotocamera in iOS 15. Inoltre, importanti aggiornamenti al processore ISP offrono riduzione del rumore e mappatura dei toni.

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max, le novità in un solo articolo

Super Retina XDR con ProMotion

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max presentano quello che Apple definisce “il display più evoluto mai visto su iPhone”: Super Retina XDR con ProMotion, che supporta un refresh rate adattivo da 10Hz a 120Hz, per offrire frame rate veloci quando l’utente ne ha bisogno e preservare l’autonomia della batteria quando non serve.

Disponibile in 2 dimensioni (6,1″ e 6,7″), il display vanta un pannello OLED più efficiente e coprocessore touch sempre attivo. È il display più luminoso di sempre su un iPhone, con una luminosità massima all’aperto fino al 25% superiore (1000 nit).

Riprogettati dentro e fuori

La nuova linea Pro presenta un design dai bordi piatti realizzato con materiali come l’acciaio chirurgico inossidabile del profilo, ed è completato da una finitura resistente ad abrasione e corrosione e da un retro in vetro opaco. Entrambi i modelli sono disponibili in quattro colori fra cui il nuovo azzurro sierra, realizzato da molteplici strati di ceramiche metalliche di dimensioni nanometriche applicati sulla superficie per una finitura resistente e bella da vedere.

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max sono protetti dal rivestimento anteriore in Ceramic Shield, un materiale disponibile solo su iPhone che – a detta di Apple – “è più resistente di qualsiasi vetro per smartphone”, e offre “una straordinaria robustezza e resistenza alle cadute”. Lo spazio riservato alla fotocamera TrueDepth è stato ridotto del 20% su entrambi i modelli, per ottenere una superficie di visualizzazione maggiore senza rinunciare a tecnologie come Face ID. La fotocamera posteriore presenta un nuovo design con un bordo in acciaio inossidabile che circonda ciascun obiettivo in cristallo di zaffiro, e la linea Pro è progettata per resistere a schizzi di liquidi comuni e vanta una resistenza all’acqua di grado IP68.

All’interno, il chip A15 Bionic, componenti più efficienti, una batteria più ampia, e le ottimizzazioni a livello di consumi rese possibili dalla stretta integrazione tra hardware e software offrono un’autonomia migliorata per entrambi i modelli Pro, con iPhone 13 Pro Max che offre “la maggiore autonomia di sempre su iPhone”.

Secondo Apple, iPhone 13 Pro dura fino a un’ora e mezza in più al giorno rispetto a iPhone 12 Pro, mentre iPhone 13 Pro Max dura fino a due ore e mezza in più al giorno rispetto a iPhone 12 Pro Max.

Più bande 5G

Grazie al design personalizzato dell’hardware con più bande 5G, la famiglia iPhone 13 Pro consente di operare in 5G in ancora più luoghi, per una maggiore copertura e prestazioni superiori. Entro la fine del 2021, il supporto per il 5G su iPhone raddoppierà in tutto il mondo, con oltre 200 operatori in 60 Paesi e territori, con conseguenti vantaggi per l’utente: streaming video di qualità superiore, minore latenza, velocità superiori per download e caricamenti, ecc.

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max, le novità in un solo articolo

iPhone e l’ambiente

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max, spiega APple – sono “progettati in modo da ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente”. I magneti, come quelli usati negli accessori MagSafe, sono realizzati con il 100% di terre rare riciclate, mentre le saldature della scheda logica e, per la prima volta, le saldature dell’unità di gestione della batteria sono realizzate solo con stagno riciclato. Per entrambi i modelli è stato inoltre utilizzato il 100% di oro riciclato per la scheda logica e il cablaggio della fotocamera frontale e di quelle posteriori. Inoltre il nuovo packaging senza pellicola esterna consente di risparmiare 600 tonnellate di plastica e porta Apple ancora più vicina all’obiettivo di eliminare del tutto questo materiale da tutti gli imballaggi entro il 2025.

È possibile acquistare iPhone 13 Pro versando €49,54 al mese per 24 mesi o a €1189 (IVA incl.) e iPhone 13 Pro Max versando €53,70 al mese per 24 mesi o a €1289 (IVA incl.) su Apple Store online, tramite l’app Apple Store e presso gli Apple Store.

Offerte Speciali

AirPods 2 con custodia a ricarica wireless al prezzo minimo: 196,90 €

AirPods 2 quasi a metà prezzo e al minimo storico, 99 euro

Su Amazon gli AirPods 2 senza custodia di ricarica wireless vanno al minimo storico: solo 99 euro.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,939FollowerSegui