fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato La strategia di Apple in India non funziona, vendite in calo sensibile

La strategia di Apple in India non funziona, vendite in calo sensibile

L’India sembra essere l’unico paese dove ancora oggi Apple ha possibilità di far crescere i numeri dell’iPhone, dando impulso ad un settore che (non solo per Apple) stagna, ma la strada è in salita.

Secondo Neil Shah, ricercatore di Counterpoint, le vendite di iPhone in India potrebbero raggiungere le 700.000/ 800.000 unità durante il Q4 2018 (ossia Q1 2018 fiscale di Apple, che termina a fine dicembre), ma il dato è  calo rispetto al 1 milione di unità raggiunte nel corso dello stesso trimestre dello scorso anno.

Per quanto riguarda il Q3 (il Q4 fiscale di Apple di cui ci sono appena stati i risultati), Shah dice che le vendite di iPhone sono state pari a circa 450.000 unità quest’anno, quindi un dato dimezzato rispetto alle 900,00 unità dello scorso anno. Apple sembra continuare a faticare all’interno del paese, magari per via di una strategia non troppo azzeccata.

Per tutto il 2018, si parla di vendide iPhone in India pari a 2 milioni di unità, in calo rispetto alle 3 milioni di unità del 2017. Questi dati che contabilizzati in termini percentuali significano un calo del 33% segnano, per Apple, il primo vero calo di vendite nell’esercizio dei quattro anni.

Per evitare il bando di iPhone Apple approverà l’app del governo indiano

Ciò nonostante, come nota anche la redazione di reuters, Tim Cook è rimasto ottimista, e durante l’ultima conferenza finanziaria ha spiegato che la società rimane fiduciosa sulla possibilità che il governo indiano consenta ad Apple di aprire negozi all’interno del paese. Questo spingerebbe certamente le vendite.

Cook ha aggiunto che la “lotta” sul mercato indiano è paragonabile a dossi durante un lungo viaggio, ma la crescente classe media del paese, a lungo andare, darà ragione alla società.  Ovviamente, il listino medio di Apple è il principale nemico della società all’interno del paese: iPhone è nettamente più costoso di molti altri produttori Android, preferiti dalla maggior parte dell’utenza, che riscoprono in altri brand caratteristiche tecniche poi non così distanti da quelle offerte da Apple.

Il lato positivo per la società di Cupertino è che le entrate dall’India dovrebbero essere leggermente superiori rispetto a quello di un anno fa, per via dell’aumento dei prezzi medi di iPhone. Ciò nonostante “più della metà degli iPhone venduti” in India sono modelli più datati.

Offerte Speciali

Amazon fa il miracolo: AirPods Pro pronta spedizione e in sconto

Airpods Pro minimo storico: solo 159,98 €

Su Amazon gli Airpods Pro tornano in sconto e ora li "rubate": solo 159,99 euro, quasi 100 euro meno del prezzo Apple
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,823FansMi piace
93,193FollowerSegui