Mac e Realtà Virtuale, in Mojave supporto plug & play per HTC Vive Pro

HTC VIve pro

Il visore immersivo HTC Vive Pro sarà supportato direttamente a livello di sistema operativo da macOS 10.14 Mojave. Apple ha lavorato direttamente con HTC e Valve per implementare il supporto plug and play del visore di realtà virtuale di ultima generazione

Nel corso della 28a edizione dell’annuale Worldwide Developers Conference WWDC 2018, Apple ha annunciato che il visore immersivo HTC Vive Pro sarà supportato direttamente da macOS 10.14 Mojave.

La novità è stata presentata da Karol Gasiński, membro del GPU Software Architecture Team di Apple, spiegando che il visore di ultima generazione sarà utilizzabile con il plug-and-play direttamente dal nuovo sistema operativo. “Abbiamo lavorato a stretto contatto sia con Valve, sia con HTC per avere la certezza che Vive Pro sia supportato dal runtime SteamVR su MacOS” ha spiegato Gasiński.

Realtà Virtuale, in macOS Mjova il supporto plug-and-play per il Vive Pro
Karol Gasiński sul palco della WWDC 2018

Ricordiamo che Apple ha cominciato a parlare del supporto per dispositivi di Realtà Virtuale già in macOS 10.13 High Sierra, integrando in questo un aggiornamento di Metal con tecnologie che tengono conto della VR.

Sfruttando le prestazioni di Metal 2 e l’hardware Mac più recente, per la prima volta macOS High Sierra supporta la realtà virtuale: gli sviluppatori possono creare sul Mac giochi, contenuti 3D e VR. Valve ha ottimizzando la propria piattaforma SteamVR per macOS rendendo possibile il collegamento del visore HTC Vive, mentre Unity ed Epic hanno portato su macOS i loro strumenti di sviluppo VR. Anche Apple stessa ha previsto la possibilità di gestire flussi di lavoro a 360° con Final Cut Pro e la possibilità di importare, montare ed esportare video a 360°.

Realtà Virtuale su Mac

Con l’aggiornamento a macOS 10.13.4 è possibile sfruttare schede video esterne (eGPU) via Thunderbolt. Una voce nella barra dei menu consente di scollegare un box esterno con la scheda video senza bisogno di eseguire necessariamente il logout. La voce dedicata compare nella barra dei menu quando si collega una eGPU permettendo in pratica di “espellere” il box collegato.

Il sito RoadToVr riferisce che in Mojave il Vive Pro è supportato appieno, fotocamere frontali incluse. Non è chiaro, invece, se sarà supportato l’SDK Vive SRWorks annunciato ad aprile e in grado di eseguire scansioni 3D della stanza in cui ci si trova, di rilevarne la profondità e utile nell’ambito della Realtà Aumentata (AR).

L’anteprima per sviluppatori di macOS Mojave è disponibile dal 4 giugno per gli iscritti all’Apple Developer Program su developer.apple.com, mentre una versione beta pubblica sarà disponibile per gli utenti Mac a fine giugno. Abbiamo dedicato al futuro sistema operativo numerosi articoli e approfondimenti: li trovate raggruppati qui.

macOS Mojave sarà disponibile in autunno come aggiornamento software gratuito per i Mac introdotti a metà 2012 o successivamente, oltre che per i modelli di Mac Pro del 2010 e del 2012 con schede grafiche compatibili con Metal.