L’antivirus Microsoft Defender in arrivo anche in versione Mac

L'antivirus e antimalware Microsoft Defender sarà disponibile anche in versione Mac. Microsoft sempre più concentrata nel voler offrire i suoi software e servizi per qualsiasi piattaforma

Windows Defender

Microsoft proporrà la sua soluzione di sicurezza, anche in versione per macOS: la multinazionale di Redmond ha annunciato che porterà il suo Microsoft Defender Advanced Threat Protection (ATP) su mac. Questa soluzione finora disponibile solo per Windows dovrebbe proteggere le macchine degli utenti abbonati ai servizi Microsoft 365 e gli amministratori IT che vogliono una soluzione di sicurezza uniforme per le macchine che amministrano.

In precedenza denominato Windows Defender, in virtù del fatto che sarà possibile sfruttarla anche sul Mac, la soluzione di sicurezza è stata rinominata Microsoft Defender.

«Per noi, è una questione di offrire esperienza uniforme» spiega Jared Spataro, Microsoft corporate VP responsabile Office e Windows.

Microsoft Defender Advanced Threat Protection

«Così come abbiamo fatto con Office all’epoca, una grande mossa per spostare altrove un’app solo per Windows e una decisione assolutamente giusta» spiega il dirigente a TechCrunch. La direzione, in altre parole, è quella di non lavorare su applicazioni che possono essere eseguite solo su Windows ma su qualsiasi sistema.

Windows Defender consente di proteggere i computer da virus e malware analizzando il sistema per rilevare eventuale malware (software dannoso), virus e minacce alla sicurezza. Microsoft propone aggiornamenti periodici, fondamentali per consentire al sistema di reagire rapidamente quando viene rilasciato un nuovo malware.

Microsoft Defender viene proposto come parte del pacchetto Microsoft 365 e potrebbe essere particolarmente utile in ambiti nei quali si usano macchine miste (Mac e PC) con Office.

Oltre all’annuncio di Microsoft Defender ATP per Mac, la multinazionale di Redmond ha annunciato il lancio di nuove funzionalità di gestione minacce e vulnerabilità per il servizio. L’azienda spiega che il panorama informatico è sempre più complesso ed eterogeneo ed è dunque necessario predisporre nuove funzionalità di sicurezza. Microsoft sfrutta anche il machine learning per dare priorità alle minacce di cui tenere conto.

A questo indirizzo trovate un nostro tutorial su come tenere al sicuro il Mac.