Microsoft Office per Mac 2008, ecco come sarà 

La Macintosh Business Unit di Microsoft rivela i dettagli della prossima release di Office al Macworld. Universal Binary e pienamente compatibile con la versione Windows, sarà  pronta nella seconda metà  del 2007.

In un articolo apparso stasera sull’autorevole rivista online MacWorld si rivelano alcuni dettagli di quello che è un must per qualsiasi utente di computer: la suite di Microsoft Office.

Ulteriormente potenziata, più performante e veloce – specialmente nei compiti più impegnativi da un punto di vista grafico – la nuova release sella casa di Redmond girerà  nativamente sui Mac con processore Intel: “sono davvero impressionato della velocità ” [della versione Universal Binary NDR] – rivela a MacWorld Sheridan Jones, group marketing manager della MBU.

Office 2008 condividerà  buona parte delle tecnologie sviluppate da Microsoft in Office 2007 per Windows, rendendo pienamente compatibili le applicazioni delle due piattaforme: in primo luogo il formato Open XML che sarà  comunque al più presto supportato nativamente anche dall’attuale versione di Office 2004, assicurano alla MBU. Entro febbraio, infatti, verrà  rilasciata una versione beta dei convertitori che consentiranno agli attuali utenti di Office 2004 di leggere e scrivere nel nuovo Open XML di Office 2007.

Altre caratteristiche della versione 2007 saranno portate in Office 2008 per Mac: una Element Gallery e Document Parts che dovrebbe fare il paio con il Ribbon (Nastro) dell’attuale versione Windows. Si tratta di uno strumento per automatizzare i compiti più comuni nella stesura di un documento: tavole dei contenuti, piè di pagina e testatine. Ulteriori funzionalità  e piccole utilità  sono state aggiunte alla nuova versione: una vista Publishing in Word per ottimizzare il lavoro nei documenti ricchi di elementi grafici e complessi, e una serie di facilities per l’utente Excel meno smaliziato per comporre facilmente documenti finanziari anche complessi.

Ma quello che i più maliziosi detrattori di Office già  staranno pensando (la solita storia, oltre al caffè ora farà  anche la barba) non sembra essere nelle intenzioni della MBU. “Ciò che vogliamo – precisa Jones – è rendere le cose più gestibili e chiare… abbiamo lavorato sodo sull’interfaccia di Office 2008 concentrando ogni sforzo sull’usabilità “.

Nessuna indiscrezione sul prezzo accompagna l’assicurazione che sebbene si tratti della versione 2008 verrà  venduta nella seconda metà  del 2007. Dev’essere un vezzo. Se il prezzo da pagare fosse questo…
[A cura di Fabio Bertoglio]