fbpx
Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Ming-Chi Kuo: restyling per i futuri MacBook Pro, ritorno del MagSafe e...

Ming-Chi Kuo: restyling per i futuri MacBook Pro, ritorno del MagSafe e più porte I/O

L’analista Ming-Chi Kuo ha indicato quelli che a suo dire, saranno alcuni dettagli che vedremo sui futuri MacBook Pro. Nella nota inviata agli investitori, riportata dal sito 9to5Mac, Kuo riferisce del primo importante restyling di questi modelli di laptop dopo cinque anni.

I nuovi MacBook Pro dovrebbero essere disponibili nelle varianti da 14″ e 16″ e ovviamente sfruttare un SoC con architettura ARM di Apple anziché le CPU Intel.

L’analista si spinge ancora oltre, riferendo che la Touch Bar sparirà e al suo posto vedremo il ritorno di veri e propri tasti fisici. Anche l’amato connettore MagSafe a suo dire tornerà, e avremo a disposizione alcune porte di I/O, per la gioia degli utenti che non saranno costretti a comprare adattatori.

Il nuovo chassis secondo l’analista-Nostradamus avrà un aspetto squadrato sia nella parte superiore del display, sia in quella inferiore, qualcosa che, a quanto pare di capire, dovrebbe ricordare il design con design con bordi sottili già visto dell’iPad Pro 2018 e con gli iPhone 12 del 2020.

La Touch Bar a quanto pare verrà rimossa, offrendo tradizionali tasti funzione. È una scelta particolare, dal momento che gli ultimi MacBook Pro 13″ con SoC M1 integrano la barra Touch e consentono ancora di utilizzare gesti (come il tocco o lo scorrimento sulla barra) per regolare le impostazioni, utilizzare Siri, accedere ai tasti funzione ed eseguire azioni in varie app. Il design degli ultimi MacBook Air e MacBook Pro 13″ con M1 è ad ogni modo sostanzialmente identico a quello dei modelli precedenti, e Apple potrebbe voler rinnovare del tutto il design dei nuovi modelli, cambiando radicalmente vari aspetti.

La Touch Bar è apparsa la prima volta sui MacBook Pro del 2016 ma è una caratteristica che non ha mai suscitato troppo entusiasmo o sfruttata dai vari programmi a dovere. Molti utenti Mac preferiscono dei semplici tasti fisici che consentano di sentire il tocco dei tasti con le dita, senza bisogno di guardare il piccolo display collocato nella parte superiore della tastiera.

Ming-Chi Kuo: restyling per i futuri MacBook Pro, ritorno del MagSafe e più porte I/O

Kuo non riferisce quali porte di input/ouput saranno offerte sui nuovi Mac. Gli attuali MacBook Pro da 16″ integrano porte Thunderbolt 3 (attacco USB‑C). I modelli degli anni precedenti includevano slot per SD card, HDMI e porte USB-A. Le porte Thunderbolt/USB-C son in grado di trasportare grandi quantità di dati e possono diventare qualsiasi cosa usando adattatori ma obbligano gli utenti a comprare dongle o dock di vario tipo.

Uno dei vantaggi di Thunderbolt 3 (USB‑C) è la possibilità di usare questa porta per la ricarica, permettendo di ricaricare il notebook usando una qualunque porta sui lati. Kuo riferisce del ritorno dell’amatissimo connettore MagSafe, ma non indica se sarà ancora possibile sfruttare anche la porta Thunderbolt. A complicare la questione c’è Apple che ora usa la denominazione MagSafe anche come nome per la ricarica wireless ad alta potenza sugli iPhone 12 e relativo ecosistema di accessori.

Tirando le somme, Apple sembra avere ascoltato gli utenti e dovremmo vedere nuovi MacBook Pro con display da 14″ e 16″, questi dovrebbero integrare un numero maggiore di porte di I/O, tasti fisici al posto della Touch Bar e connettore MagSafe, chip con architettura ARM al posto degli Intel. I nuovi modelli di MacBook dovrebbero arrivare nel terzo trimestre del 2021.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,883FansMi piace
93,611FollowerSegui