Museo AllAboutApple apre domani; Alessio Ferraro: «Raccontiamo la storia dell’informatica personale»

Il Museo All About Apple, la più grande raccolta al mondo di computer e altri prodotti marchiati Apple (oltre 9000 esemplari) sarà aperta al pubblico dal 28 novembre 2015 nella nuova sede di Savona

Il Museo AllAboutApple di Savona aprirà le porte al pubblico domani 28 novembre 2015 nella nuova sede sulla Darsena di Savona. “Una svolta epocale”, dice Alessio Ferraro, presidente del museo, parlando con Macity dell’inaugurazione, che non è solo “un cambio di indirizzo, ma un nuovo modo di intendere il museo. Il nuovo Museo AllAboutApple è un luogo tutto nuovo, dove passato, presente e futuro della tecnologia si incontrano, uno spazio di tutti coloro che vogliono guardare un po’ oltre al display del proprio smartphone o tablet e scoprire quali sono i prodotti che hanno cambiato per sempre la storia della tecnologia e dell’informatica.

Il Museo dedicato alla Mela morsicata sarà inaugurato alla presenza degli organi di stampa e dal 28 novembre sarà aperto al pubblico, con una grande festa con performance digitali e un piccolo miracolo hi-tech (tutti i computer e i dispositivi saranno accesi e funzionanti). Il museo è stato presentato in anteprima alle autorità lo scorso 24 ottobre. In calce all’articolo, potete trovare una galleria dell’evento.

museo all about apple

Cosa rappresenta questo cambio di sede per il museo AllAboutApple?
Con il nuovo museo non abbiamo solo “cambiato sede”, ma abbiamo dato una svolta epocale alla storia del museo AllAboutApple. Con gli obiettivi di sempre, cioè divulgare la storia dell’informatica e promuovere la conoscenza di quanto di questa storia è stato scritto da Apple, proseguiamo ora il nostro nuovo cammino sulla Darsena, in un luogo nuovo, ma anche con un museo nuovo, con un allestimento nuovo e con un percorso di visita progettato per garantire ai visitatori un’esperienza di scoperta e di meraviglia di fronte alla nostra esposizione.

Cosa si deve aspettare un visitatore dal nuovo museo?
Quando si entra nella nuova sede del museo AllAboutApple, si ha un impatto emozionale molto forte. Tutto – i materiali scelti come il vetro e il legno, l’uso del bianco sopra tutti gli altri colori, la cura per i dettagli – parla di Apple. L’allestimento, realizzato dall’architetto Luigi Lorenzini, non è un omaggio agli Apple Store, ma alla storia dell’azienda di Cupertino e al design made in California che è noto in tutto il mondo. Il visitatore si troverà dentro una dimensione suggestiva, gli sembrerà di essere immerso in un passato non molto lontano che ha messo le basi per il futuro: la storia di una tecnologia primitiva che però è ancora così attuale. E proverà questa sensazione guardando sulle pareti i poster e le insegne, osservando i diversi modellini di mouse, guardando i computer che hanno dettato la storia dell’informatica e del personal computer.

Come è composta la collezione del nuovo museo AllAboutApple?
Abbiamo oltre 9mila prodotti, tra personal computer, monitor, prototipi, poster, manuali, dispositivi portatili, stampanti, accessori di Apple, dall’anno 1976 al 2013. Non saranno tutti esposti: una parte della collezione sarà fissa e sempre visibile. Un’area del museo, la “zona emozionale” sarà invece dedicata all’esposizione temporanea di gruppi di prodotti: in questo modo renderemo fruibili nell’arco di un periodo di tempo limitato al pubblico tutti i prodotti della collezione. Il prodotto più recente che abbiamo è del 2013.

Siete stati contattati da Cupertino per questo cambio di sede e per la nuova inaugurazione?
Possiamo dire che siamo seguiti da Cupertino, ma non in modo ufficiale. Nel 2006 siamo stati contattati con una lettera e siamo stati invitati al campus. Non abbiamo incontrato Steve Jobs, ma tanti altri dell’azienda. A Cupertino non hanno più nulla del passato di Apple ed è una soddisfazione sapere di essere, anche se non ufficialmente, il museo della Mela morsicata. Il più grande al mondo.

Ora la nuova apertura e domani? Qual è il futuro del museo AllAboutApple che sognate?
Speriamo che l’AllAboutApple possa continuare ad essere un riferimento per la storia dell’informatica, un luogo quasi “da pellegrinaggio” dove tutti, non solo gli appassionati, ma prima di tutto i giovani e gli studenti, possano ripercorrere e scoprire le tappe della storia della tecnologia. Tutte le nostre macchine funzionano e saranno accese: sogniamo che sia sempre possibile accenderle, vederle in funzione, rimanerne stupiti o impressionati e dopo cinque minuti rendersi conto che non sono così diverse da quelle che usiamo oggi.

Il Museo All About Apple, nato l’11 maggio 2002, è il più fornito museo Apple del mondo grazie ad una collezione che comprende quasi tutta la produzione di personal computer, periferiche, accessori, prototipi Apple dagli albori del 1976 fino ad oggi. Le macchine che saranno esposte a Savona – oltre 7mila, tra cui 987 computer marchiati Mela morsicata – raccontano la nascita, l’evoluzione, la trasformazione dell’informatica personale inventata ad Apple con la peculiarità della possibilità di utilizzo da parte del visitatore di tutti i pezzi esposti, accesi e funzionanti.

Vi ricordiamo il servizio realizzato da Macitynet in occasione dell’inaugurazione della precedente sede del museo a Quiliano: in oltre 100 immagini vi raccontiamo una gran parte della grande collezione com’era fino al 2005. Altre immagini della collezione le trovate nello speciale compleanno del Mac dell’anno precedente.

Ecco una galleria con le immagini dell’interno della nuova sede, dell’ingresso, dei membri della onlus AllAboutApple e, nell’ultima foto, Alessio Ferraro mentre presenta il museo durante l’anteprima per le autorità dello scorso 24 ottobre.