Home Macity Mac OS X Da Yosemite a Monterrey: sono questi i prossimi nomi in codice di...

Da Yosemite a Monterrey: sono questi i prossimi nomi in codice di OS X?

Yosemite, Redwood, Mammoth, Big Sur, Pacific. Segnatevi queste denominazioni geografiche perché potrebbero diventare molto popolari non solo tra coloro che sono alla ricerca di luoghi notevoli della California, ma anche degli utenti Mac. Sarebbero questi infatti, secondo le conclusioni di Consomac, un sito francese, i nomi che in futuro potrebbero avere i sistemi operativi di Apple.

A far sorgere il sospetto che in arrivo ci siano versioni del sistema operativo denominati come parchi, promontori, rilievi pittoreschi, è l’incrocio tra l’attività di due misteriose società nate nello stesso giorno e che più o meno negli stessi giorni si sarebbero lanciate nella richiesta di registrazioni di nomi connessi alla geografia della California, i precedenti di Apple in fatto di marchi registrati e l’attività di figure che già in passato hanno operato in questo settore per conto di Cupertino.

Le due  due società, Yosemite Research LLC e Coast Research LLC, non solo sono state accreditate nello stato del Delaware, che da sempre offre sicuro rifugio alle imprese, tra cui Apple, che vogliono mascherare i loro reali titolari, ma sono rappresentate in qualche modo da legali che sono stati in passato impegnai con Apple. Si tratta di Stephen Brown, nome già apparso nella registrazione del nome iGuide Media, che era una società legata a Cupertino e di James Johnston, un avvocato entrato nella partita sul nome iPhone che Apple aveva registrato con una compagnia fantasma denominata Ocean Telecom Services LLC, e che poi era stato necessario difendere da varie aziende che ne rivendicavano la proprietà.

nomi in codice di OS X
La suggestiva costa di Big Sur, uno dei luoghi geografici che potrebbero diventare nome in codice di una prossima versione di OS X

Altri indizi puntano verso Apple. Yosemite Research e Coast Research avevano registrato gli stessi nomi californiani a Trinidad e Tobago, dove erano già stati registrati altri marchi di Apple tra cui CarPlay. Questa operazione era stata svolta il 7 giugno, il giorno prima della WWDC dello scorso anno quando Apple aveva rivelato Mavericks, che si riferisce, è bene non dimenticarlo, ad una spiaggia californiana nota per il surf.

MacRumors ha poi scoperto che presso il Corporation Trust Center del Delaware dove sono state registrate Yosemite Research e Coast Research, sono presenti altre società che hanno registrato (come nel caso di Yosemite, Redwood, Mammoth, Big Sur, Pacific) nomi geografici connessi al software e in particolare: Landmark Associates LLC (Diablo, Miramar, Rincon, ed El Cap), Asilomar Enterprises LLC (Farallon, Tiburon, e Monterey), Antalos Apps LLC (Skyline, Shasta, e Sierra). Apple potrebbe essersi anche portata avanti con il lavoro e avere cominciato a registrare anche nomi di animali tipici della California, in previsione dell’esaurimento dei nomi geografici suggestivi: Cassowary Devices LLC, altra azienda correlata all’immaginifico mondo delle società fantasma, ha registrato come denominazioni di prodotti informatici Redtail, Condor, e Grizzly.

Ricordiamo che Apple ha esplicitamente detto, per bocca del suo capo del sistema operativo, Craigh Federighi, che in futuro i nomi dei sistemi operativi prenderenno spunto «da luoghi californiani che ci ispirano». La prossima versione di Os X potrebbe chiamarsi infatti Napa, dal nome della iconica valle vinicola a nord di San Francisco.

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,818FollowerSegui