Per ordinare la pizza basta inviare un emoji a Domino’s Pizza

Non serve più telefonare o usare l’app: dal 20 maggio per ordinare presso Domino’s Pizza basta inviare una emoji via Twitter, naturalmente il disegno di una pizza

Dominos pizza logo 1200

Basta inviare una emoji a forma di pizza via Twitter per ricevere, consegnata direttamente a casa la pizza desiderata. Potrebbe sembrare una originale trovata di marketing in realtà si tratta di un sofisticato sistema implementato dalla catena Domino’s Pizza, nata in USA e presente in oltre 70 paesi, Italia esclusa, in collaborazione con Twitter.

L’invio dell’emoji per ricevere vera pizza a casa infatti non sarà attivo solamente per qualche giorno ma diventerà un altro sistema super rapido per inoltrare ordinazioni, oltre all’ormai superato telefono, che si affiancherà all’utilizzo dell’app Domino’s Pizza. In pratica a partire dal 20 maggio e nei paesi in cui sarà disponibile, basteranno solamente 5 secondi per effettuare un ordinazione, un sistema sofisticato progettato proprio per gli utenti più giovani e smaliziati con le nuove tecnologie.

Non dimentichiamo che la catena Domino’s Pizza è sempre tra le prime a sfruttare le nuove tecnologie per migliorare e velocizzare il rapporto con i clienti. Gli ordini oltre che via app dedicata per iOS e Android possono essere effettuati anche da smart TV Samsung, dagli smartwatch Pebble e anche Android Wear e persino dall’app Ford Sync AppLink.
Domino'ss Pizza 600 1