Ecco perché Siri sulla Apple TV non parla ancora italiano

Siri sulla nuova Apple TV non è disponibile in tutte le nazioni, ma solo in otto e per cinque lingue, nonostante l'assistente vocale su iPhone comprenda un numero superiore di idiomi. Ecco perché e come a Cupertino si lavora per superare questa limitazione.

nuova AppleTV 620

La Apple TV di quarta generazione è distribuita con un nuovo telecomando con Siri per consentire agli utenti di usare la voce per cercare trasmissioni e film attraverso diversi fornitori di contenuti contemporaneamente ma la disponibilità e le funzioni di Siri variano in base al Paese e in alcuni di essi, come l’Italia, non sono supportate. [Qui sotto vi mostriamo come funziona sulla versione italiana con un piccolo trucco]

Siri sulla nuova Apple TV comprende solo cinque lingue e funziona in otto nazioni: Inglese (Australia, Canada, Regno Unito e Stati Uniti), Tedesco (Germania), Francese (Francia), Spagnolo (Spagna) e Giapponese (Giappone). Può sembrare strano giacché l’assistente è supportata su iPhone e iPad in molte più lingue e paesi (29 per l’esattezza). In un’intervista sul blog tedesco MacPrime con vari project manager della Apple TV, è spiegato che il motivo è nelle differenze di pronuncia dei nomi di attori, film e registi nelle varie nazioni. Possiamo ad ogni modo stare certi che Apple è già al lavoro integrando funzionalità per il training di parole chiave specifiche in varie lingue e che il supporto aggiuntivo per nuove lingue in Siri su Apple TV arriverà presto.

Per quanto riguarda la pronuncia di programmi televisivi e titoli di film, gli ingegneri Apple non vogliono costringere gli utenti a pronunciare frasi con accento americano per titoli, nomi di attori e altri elementi, obbligo che limiterebbe la funzionalità di Siri in varie nazioni. A complicare la questione, il problema che in varie nazioni gli studi di Hollywood o i distributori locali, cambiano i titoli dei film, rendendo necessario accedere a specifici archivi per conoscere il titolo esatto di un film in un determinato paese. La diversa fonetica è dunque la ragione principale che ha costretto per il momento a limitare la disponibilità di Siri ad alcuni paesi; su iPhone, iPod touch e iPad, il problema non si è posto giacché la ricerca di un film non è parte essenziale e centrale dell’esperienza utente.

Interessante notare come in alcune nazioni il telecomando della nuova Apple TV è denominato “Siri Remote”, in altre invece “Apple TV Remote”, creando confusione giacché anche il telecomando di serie con la precedente Apple TV era denominato “Apple TV Remote”.

tvOS Golden Master