Pixelmator Pro, importante aggiornamento dell’app Mac per elaborare immmagini

"Monsoon" è il nome in codice di Pixelmator Pro 1.1, nuova versione di una delle più complete e apprezzate applicazioni Mac per l'editing e l'elaborazione delle immagini.

Pixelmator Pro

Pixelmator Pro arriva alla versione 1.1 “Monsoon”, nome in codice di un update che offre novità di rilievo ad una delle più complete e apprezzate applicazioni per l’editing e l’elaborazione delle immagini.

Le novità di Pixelmator Pro

L’aggiornamento di Pixelmator Pro integra una moderna modalità per preparare le immagini per il web, integra funzionalità di regolazione automatica del colore che sfruttano l’apprendimento automatico (machine learning), il supporto per la Touch Bar dei MacBook Pro. Un nuovo strumento “sezioni” (slice) consente di suddividere un’immagine singola in immagini più piccole, utile per formare la pagina Web mediante una tabella HTML o livelli CSS. Sono supportati i file SVG ed è stata integrata una pagina di tutorial utile per chi comincia ora a usare il programma.

Pixelmator Pro aggiornato alla versione 1.1
Lo strumento Slice di Pixelmator consente di suddividere un’immagine singola in immagini più piccole.

“Pixelmator Pro 1.1 Monsoon è un aggiornamento davvero importante, con numerose nuove funzionalità” ha dichiarato Saulius Dailide, uno dei fondatori di Pixelmator Team. “Con le nuove funzionalità di esportazione per il web, è ora più facile che mai preparare e ottimizzare le immagini per il web”. E ancora: “Pixelmator Pro continua a spingere i limiti dell’image editing con il nuovo strumento Auto Color Adjustments, in grado di sfruttare gli ultimi ritrovati del machine learning e della computer vision migliorando automaticamente le foto”.

Ottimizzare immagini per il Web con Pixelmator Pro

Oltre alle funzionalità già viste in precedenza, Pixelmator Pro ora offre tutto ciò che serve per preparare e ottimizzare le immagini per il web.

  • È possibile sfruttare avanzate tecnologie di compressione per ridurre il “peso” delle immagini rendendole le più piccole possibili senza perdere qualità.
  • Preset esportabili permettono di ottimizzare le immagini tenendo conto di impostazioni personalizzate; modificando le impostazioni di esportazione, Pixelmator Pro visualizza in una finestra un’anteprima dal vivo dell’immagine ottimizzata.
  • La funzione Quick Export permette di esportare al volo immagini per il web ottimizzate in base alle impostazioni maggiormente usate dall’utente.
  • Il nuovo strumento Slice permette di preparare immagini per il web dividendo queste in sezioni, ottimizzando singolarmente ciascuna immagine.
  • Le nuove impostazioni Auto White Balance, Auto Lightness e Auto Hue & Saturation, permettono di regolare automaticamente bilanciamento del bianco, luci, tonalità e saturazione di uno specifico intervallo di colori in un’immagine o regolare contemporaneamente tutti i colori di un’immagine.

Gli sviluppatori spiegano che l’algoritmo di machine learning è stato addestrato con milioni di immagini per identificare il contenuto di una foto, individuare i colori, le luci e il contrasto migliore. Questa funzionalità sfrutta Core ML e Metal 2, framework di Apple per l’apprendimento automatico e l’evoluta tecnologia grafica della Casa di Cupertino.

Funzioni per Touch Bar

Gli utenti di MacBook Pro con Touch Bar possono avere accesso veloce agli strumenti preferiti e opzioni varie. Da qui è possibile applicare regolazioni colore, preset con effetti, selezionare colori per i pennelli e anche condividere le immagini. La Touch Bar si adatta automaticamente in base allo strumento attivo sullo schermo in quel momento.

Novità minori

Altre novità minori di Pixelmator Pro 1.1 Monsoon riguardano la possibilità di aprire ed esportare file in formato SVG, l’anteprima “live” per la formattazione dei testi, nuovi strumenti per fondere i livelli. Interessante anche lo strumento Select Color Range che consente di selezionare e sostituire un determinato colore o intervallo di colori in una selezione o immagine e, per finire, il supporto al formato alle immagini HEIF (High Efficiency Image File Format) il formato gestibile su Mac e dispositivi più recenti con iOS 11 che consente di risparmiare fino al 50% di spazio mantenendo intatta la qualità dell’immagine

Pixelmator Pro 1.1 Monsoon richiede un Mac con macOS 10.13 o seguenti, “pesa” 150.4MB e nel momento in cui scriviamo è in vendita a 64,99 euro sul Mac App Store.