Progetto Frankintosh, un Mac Mini nel case di un Apple IIC

Un utente armato di molta pazienza ha inserito un Mac Mini G4 nel case di un vecchio Apple //C creando una macchina dall’aspetto unico, perfettamente funzionante e in grado di utilizzare anche mouse e monitor originario.

Frankintosh project è il nome che ha dato un ingegnoso utente a un esperimento che ha consentito di sistemare un Mac Mini G4 nel case di un Apple //C. La macchina utilizzata è un G4 da 1.4GHz con 1GB di memoria RAM, il case è quello di un Apple //C originale con CPU 64C02 da 1MHz e 128K di memoria RAM. Tutto quello che vedete nelle foto è funzionante, la tastiera è stata ricollegata e il suo utilizzo possibile grazie ad al microcontrollerper Arduino Teensy. Molte delle porte originarie sono rimaste intatte e altre convertite in porte più moderne: ad esempio la porta mouse/joystick è stata collegata all’USB e il mouse originario sventrato e trasformato in mouse ottico. Per collegare il display monocromatico originario è stato costruito un adattatore VGA che invia l’output NTSC sfruttando cavetti RCA (istruzioni e dettagli sono sul sito del progetto); per impostare sincronizzazione e frequenza del monitor è stato utilizzato il software SwitchRes, l’utile applicazione della quale più volte vi abbiamo parlato e con la quale è possibile impostare anche risoluzioni ufficialmente non supportate.

 

[A cura di Mauro Notarianni]