fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Qualcomm vuole una multa per Apple in Germania

Qualcomm vuole una multa per Apple in Germania

Qualcomm ha presentato istanza chiedendo a un tribunale tedesco di comminare sanzioni nei confronti di Apple per il mancato rispetto del divieto di importazione che da dicembre impedisce la vendita di iPhone 7 e iPhone 8 in Germania.

A riferirlo è Bloomberg spiegando che, secondo Qualcomm, Apple non ha correttamente richiamato i dispositivi dai rivenditori e che alcuni telefoni sono ancora in vendita negli Apple Store.

L’unità di Apple “ha intenzionalmente opposto resistenza all’ingiunzione del tribunale. Non si considerano vincolati dall’ingiunzione”, ha scritto il legale del produttore di chip-modem nell’ingiunzione. “Una significativa ammenda deve essere inflitta per porre rimedio”.

Come noto la Casa di Cupertino e il produttore di chip-modem litigano da tempo su questioni brevettuali per i diritti di licenza che Qualcomm chiede per i suoi chip-modem. Apple ritiene che il suo ex fornitore abbia slealmente sfruttato la sua posizione obbligando pagamenti superiori al dovuto. Nei tribunali di sei diversi Paesi, tra cause e ricorsi antitrust, si calcola siano stati aperti più di 50 procedimenti.

Anche per Foxconn la causa Apple contro Qualcomm si deve fare

A dicembre un tribunale di Monaco di Baviera ha appoggiato la posizione del produttore di chip-modem imponendo un’ingiunzione permanente, vietando di fatto l’importazione di iPhone 7 e iPhone 8, dispositivi che, secondo le accuse, violano la proprietà intellettuale di Qualcomm, in particolare una tecnologia di risparmio energetico «dell’amplificatore di potenza che consente al dispositivo di utilizzare la potenza in modo più efficiente e prolungare quindi la durata della batteria negli smartphone».

Nell’istanza presentata da Qualcomm si fa riferimento anche a un comunicato stampa di Apple distribuito dopo che il tribunale regionale di Monaco di Baviera ha spalleggiato la posizione del produttore di chip-modem, un documento nel quale si spiega che i dispositivi saranno ancora disponibili presso rivenditori indipendenti, elemento indicato come prova della inadempienza di Apple. La Mela, inoltre, non avrebbe fornito dati su quanti dispositivi oggetto di ingiunzione sono stati distribuiti in Germania.

Qualcomm è partita di nuovo all’attacco di Apple dopo aver perso nello stesso tribunale in altri quattro casi che riguardano due diversi brevetti. Altri quattro casi ancora relativi a due brevetti sono ancora pendenti a Monaco d Baviera e i giudici giovedì 31 gennaio hanno concesso più tempo a Qualcomm di presentare osservazioni in merito alla valutazione preliminare dell’Ufficio europeo dei brevetti che ha espresso dubbi sulla validità delle proprietà intellettuali.

Offerte Speciali

Amazon spacca il prezzo di iPad Pro: sconto del 23%

Su Amazon piovono sconti per gli iPad Pro e iPad Air. Ribassi storici, con taglio al listino fino al 23% per i modelli Pro. Prezzi interessanti anche per gli iPad Air
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,418FansMi piace
95,276FollowerSegui