Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » CasaVerdeSmart » Tutto sulla centrale elettrica portatile Jackery Explorer 3000 Pro, riesce a gestire una casa intera

Tutto sulla centrale elettrica portatile Jackery Explorer 3000 Pro, riesce a gestire una casa intera

Pubblicità

Negli ultimi mesi abbiamo avuto modo di conoscere Jackery, azienda fondata in California nel 2012 e leader del mercato nordamericano nel settore dei generatori solari e degli accumulatori di energia. Abbiamo anche recensito il Jackery 1000 Pro, un modello con capacità sufficiente per la vita all’aria aperta e per la casa, che grazie a dimensioni e peso ridotti risulta portatile senza grandi sforzi.

Oggi parliamo invece del modello più capiente dell’azienda, il Jackery Explorer 3000 Pro che – come suggerisce il nome – ha una capacità di ben 3KWh ed è in grado di alimentare anche più di un elettrodomestico per volta. Con 3000W di potenza, infatti, possiamo soddisfare la richiesta energetica di una casa, e senza abusare di elettrodomestici possiamo andare ad azzerare quasi del tutto la bolletta elettrica.

Abbinato ai pannelli solari SolarSaga di Jackery, poi, Explorer 3000 Pro riesce a caricarsi in poche ore, dandoci così un’autonomia ancora maggiore. Perfetto anche per il campeggio, la power station può mandare avanti un camper anche per più giorni, e ricaricarsi durante la guida o con i pannelli solari.

Per rendere più confortevole il trasporto, Jackery ha previsto una coppia di rotelle e un manico telescopico, dal momento che dimensioni e peso non sono propriamente ridotte. In questo modo chi acquista un Explorer 3000 per la casa o per il camper può anche portarsi dietro il generatore durante un picnic o un barbecue e collegare vari dispositivi elettronici – sebbene se questo è l’uso primario che avete in mente per una power station potete anche considerare l’acquisto di un 1500 Pro o di un 1000 Pro, entrambi decisamente più portatili.

Jackery Explorer 3000 Pro: contenuto della confezione

Confezione Jackery

  • Generatore di corrente Jackery Explorer 3000 Pro
  • Cavo di ricarica AC
  • Cavo di ricarica 12V per auto con presa accendisigari
  • 2x adattatore da DC7909 a DC8020

Jackery Explorer 3000 Pro: caratteristiche

Annunciata lo scorso gennaio durante il CES di Las Vegas, Jackery Explorer 3000 Pro è la power station più capiente di Jackery e – forse – la più capiente attualmente sul mercato. Lanciata negli Stati Uniti qualche settimana fa, è ufficialmente arrivata anche in Europa in tempo per la stagione più calda.

Il design è abbastanza in linea con quello degli altri generatori di energia dell’azienda, con i consueti colori grigio e arancione e con una forma pressoché parallelepipeda. La principale differenza sta nel manico, che invece di essere fisso o di piegarsi sulla superficie superiore può essere estratto con un meccanismo telescopico e, in abbinata alle due ruote, consentirci di trasportare più facilmente il dispositivo. Troviamo anche due fessure ai lati per sollevare il device, subito sopra alle griglie di raffreddamento.

Jackery Explorer 3000 Pro

Le dimensioni sono di 473×359,4×373,6mm ed il peso di ben 29Kg. Come per gli altri modelli, tutte le prese sono posizionate sulla parte frontale e comprendono tre Schuko a corrente alternata (220V, fino a 3000W di potenza, e picco di 6000W), due USB-C fino a 100W compatibili con Power Delivery, due USB-A fino a 18W ed una presa accendisigari da 12V a corrente continua (fino a 120W).

Non mancano i tasti per attivare o disattivare ogni gruppo di uscite, e non manca l’ampio display per visualizzare tutte le informazioni sullo stato di carica e di utilizzo del generatore. Notiamo che, rispetto agli altri modelli, manca la luce a LED – ma dobbiamo dire che per una power station di questo tipo non è un elemento essenziale.

Cambia un po’ la disposizione delle prese per la ricarica sulla parte posteriore, con uno sportellino singolo a nascondere sia quella per corrente alternata che quelle per corrente continua o pannelli solari, e con l’aggiunta di un tasto di reset per l’ingresso in AC.

Aggiungiamo che entrambi i connettori per la ricarica (il tripolare per la corrente alternata e i DC8020 per la corrente continua) sono di tipo standard, per cui nessuna paura se dovesse capitare di perdere uno o più cavi dal momento che sono facilmente reperibili in una normale ferramenta o acquistabili su Amazon per pochi euro.

La tecnologia adottata per le batterie all’interno di Jackery Explorer 3000 Pro è la stessa che abbiamo visto per gli altri modelli della gamma, con batterie agli ioni di litio NMC (nichel-manganese-cobalto) capaci di combinare un’ottima durabilità – con capacità superiore al 70% dopo 2000 cicli di ricarica – e portabilità – con dimensioni e peso inferiori del 20% circa rispetto a modelli con batterie LiFePO4 e pari capacità.

Migliora ulteriormente, poi, il tasso di autoscarica che – grazie ad una nuova modalità standby, fa perdere solo il 10% circa di carica in un anno ad una power station lasciata in cantina inutilizzata.

Raffreddamento Jackery

Come visto per gli altri modelli della gamma Explorer, Jackery mette sempre al primo posto la sicurezza degli utenti. E soprattutto quando sono coinvolti dispositivi elettrici e temperature potenzialmente elevate la sicurezza è fondamentale, motivo per cui è indubbiamente raccomandabile affidarsi ad un marchio affermato e non ad aziende sconosciute e troppo a buon mercato.

Il sistema di gestione della batteria (BMS) che abbiamo visto in Explorer 1000 Pro è stato ulteriormente migliorato, grazie ai due nuovi chip che analizzano in tempo reale 12 parametri di tensione, corrente, temperatura e molto altro, per essere sempre sicuri che gli elementi all’interno del dispositivo lavorino sempre nel modo corretto. Abbiamo poi un sistema di raffreddamento migliorato del 30%, con 9 sensori di temperatura e una serie di condotti d’aria che veicolano il calore emesso dalle celle e dall’inverter verso le griglie, grazie a ventole con velocità variabile. E rimane la certificazione 94V-0 che garantisce la natura ignifuga dei materiali che compongono l’accumulatore, per assicurarci che esso non possa esplodere né prendere fuoco.

Troviamo poi la resistenza ad urti e a cadute fino a 1m, ed una maggiore resistenza alle temperature estreme. In condizioni di freddo, la batteria funziona correttamente fino a una temperatura di -20°C, quindi anche direttamente sulla neve; al caldo, invece, anche in ambienti a 40°C abbiamo un aumento del 5% della potenza erogata rispetto a quanto presente nei modelli precedenti.

Jackery Explorer 3000 Pro

Migliora anche la rumorosità che, grazie alla nuova modalità super silenziosa, porta il livello di rumore emesso al di sotto dei 30dB, ben inferiore ai 46dB di Explorer 1000 Pro e 1500 Pro.

Novità assoluta di Explorer 3000 Pro è la smart app Jackery, disponibile sia per Android che per iOS, che ci permette di monitorare e controllare la power station direttamente dallo smartphone, anche da remoto. Explorer 3000 Pro è infatti dotato di connettività Bluetooth e WiFi, ed una volta configurato rimane collegato alla rete internet (se a casa) o allo smartphone (quando ci troviamo all’aria aperta).

L’app ci permette di accedere – anche quando siamo fuori casa – a tutte le informazioni che normalmente abbiamo sul display, compresi il livello di carica, di potenza in entrata e in uscita, alle stime dei tempi per la carica o scarica totale alle condizioni attuali, ma possiamo anche attivare o disattivare alcune prese, ad esempio per interrompere l’alimentazione ad un elettrodomestico che non aveva finito di lavorare quando siamo usciti, o modificare la modalità della batteria.

App Jackery

Scheda Tecnica

Dimensioni 473×359,4×373,6mm
Peso 29Kg
Capacità 3024Wh (43,2V, 70Ah)
Tipo di batteria Ioni di litio NMC
Input AC: 230V 10A max; DC: 1400W max
Porte 3x Schuko 220V AC, 1x Accendisigari 12V DC, 2x USB-C, 2x USB-A
Potenza in uscita AC: 3000W max; DC: 120W max; USB-C: 100W max; USB-A: 18W max
Tempo di ricarica AC: circa 1,8 ore; Auto: circa 35 ore; Pannelli Solari 200W: circa 3,5 ore (6x), circa 5,5 ore (4x), circa 10 ore (2x)
Temperatura di esercizio -20°C – 40°C
Rumorosità 30-55dB
Garanzia 3+2 anni
Connettività WiFi 4 (2,4GHz), Bluetooth
Smartphone app Jackery

Ricarica con pannelli solari Jackery SolarSaga

Come per gli altri modelli di Jackery Explorer, anche il 3000 Pro può essere ricaricato in modo completamente sostenibile aggiungendo uno o più pannelli solari della linea SolarSaga. Disponibili in tagli da 80W, 100W e 200W, se decidiamo di acquistare più di un pannello dobbiamo ricordare di non collegarne di potenza diversa in contemporanea, e di mantenere simmetrica la potenza d’ingresso fra le due porte DC IN quando le usiamo entrambe.

Explorer 3000 Pro supporta fino a sei pannelli da 200W, per una potenza massima da energia solare pari a 1200W. Ogni pannello solare ha una sua custodia per il trasporto, in cui è riposto piegato per maggiore comodità; possiamo anche orientare i pannelli per avere un angolo il più possibile perpendicolare rispetto ai raggi del sole.

Jackery Explorer 3000 Pro

Grazie alla elevata efficienza dei pannelli SolarSaga, che arriva al 25% – valore più alto sul mercato ad oggi – e grazie alla tecnologia IBC presente sui pannelli stessi, i tempi di ricarica in una giornata di sole possono essere davvero ridotti, permettendoci così di mantenere sempre cariche le batterie anche con un uso di dispositivi elettronici ad alta potenza.

Usando un sistema di sei pannelli solari da 200W possiamo ricaricare completamente il nostro Explorer 3000 Pro in circa 3,5 ore, con tempi che ovviamente crescono se invece usiamo sistemi con meno pannelli e quindi con potenza generata di valore inferiore.

Rimane sempre valido il discorso secondo cui questi tempi sono da considerarsi validi in condizioni ottimali, quindi possono variare in base alla disposizione dei pannelli solari, delle condizioni meteo, del periodo dell’anno e così via.

Esperienza d’uso e conclusioni

Abbiamo avuto la possibilità di provare per qualche settimana il nuovo Jackery Explorer 3000 Pro, e possiamo dire senza difficoltà che riesce a mandare avanti quasi completamente una casa, seppur senza un utilizzo intenso degli elettrodomestici che richiedono più energia.

La ricarica può avvenire direttamente dalla rete elettrica, utile soprattutto quando si pensa di portare la power station con sé in campeggio o durante un picnic, magari usando una colonnina di ricarica in una struttura ricreativa; in questo caso il tempo di ricarica va da zero al 100% in meno di due ore.

In alternativa possiamo ricaricare durante la guida, usando il cavo con spina accendisigari, ma in questo caso i tempi possono essere molto più lunghi a causa della limitazione della presa accendisigari di auto e camion che non eroga più di 120W. E naturalmente possiamo usare dei pannelli solari SolarSaga (ma in realtà anche pannelli di altre marche vanno bene, usando il giusto adattatore nel caso essi ne adottino uno diverso dai DC7909 o DC8020 supportati). In base al tipo e al quantitativo di pannelli scelti il tempo di ricarica può variare dalle 3 ore in su, rendendo quindi possibile anche mantenere il generatore sempre carico durante una giornata se installiamo un numero sufficiente di pannelli sul tetto di casa o del camper.

La potenza di 3000W supportata dalle prese in corrente alternata ci permettono di utilizzare anche più di un elettrodomestico per volta: possiamo ad esempio collegare una griglia elettrica (circa 1500-1800W) per la carne ed un fornello (circa 800-1000W) o un bollitore per cucinare altre pietanze o preparare un the.

Possiamo anche portare Explorer 3000 Pro presso un eventuale casetta degli attrezzi o una casa in costruzione, per utilizzare tutti gli utensili anche senza un allaccio di corrente fisso.

L’autonomia del generatore dipende naturalmente dall’utilizzo che se ne fa: in base ai dispositivi elettrici che colleghiamo, al tempo di utilizzo e alla potenza assorbita da ciascuno di essi possiamo fare una stima della durata dei 3024Wh delle batterie interne.

Pensiamo ad un weekend tipo in camper, e supponiamo di non avere la possibilità di installare i pannelli solari: colleghiamo il nostro frigorifero termoelettrico da 50W per una quindicina di ore (nelle ore alla guida usiamo la batteria del motore), alcune luci di sera (intorno ai 20-30W per circa 4 ore), una griglia per cucinare la sera (circa 30 minuti, 1600W), un bollitore e un fornello per il caffè a colazione (1000W per circa 20 minuti), aggiungiamo una ricarica degli smartphone (circa 50Wh per due smartphone moderni) ed un ventilatore per la notte durante il sonno (30W per 8 ore circa).

Otteniamo un consumo stimato appena superiore ai 1500Wh, e considerando un 15% circa di dispersioni arriviamo a meno di 1800Wh, con quasi la metà della carica di Explorer 3000 Pro disponibile per altre attività o ulteriori dispositivi che vogliamo usare durante il weekend.

Anche in casa gli utilizzi di un generatore come Explorer 3000 Pro possono essere molteplici. Non solo possiamo mandare avanti il fabbisogno di una famiglia in una giornata media, e con i pannelli solari sul tetto per la ricarica riuscire a supportare anche gli elettrodomestici che assorbono più energia come la lavatrice e il forno ventilato, ma possiamo prevedere l’uso del dispositivo come backup per sopperire ad eventuali blackout.

Possiamo usare la power station anche come backup parziale, con funzione di gruppo di continuità (pass-through) a cui collegare il modem internet ed il PC, così che anche in caso di assenza della corrente elettrica possiamo continuare a lavorare. In questo caso possiamo anche collegare contemporaneamente il cavo per l’alimentazione da rete ed i pannelli solari, dal momento che il dispositivo darà sempre priorità alla carica da pannelli riducendo al massimo il consumo di energia proveniente dall’operatore elettrico.

Aggiungiamo un interessante e attuale possibile utilizzo: quello di caricabatteria per veicoli elettrici. Un generatore di corrente da 3KWh è allo stesso tempo sufficientemente capiente e sufficientemente compatto da avere nel portabagagli, così da darci un po’ di energia in caso di necessità e quando non abbiamo l’autonomia necessaria per raggiungere casa o una stazione di ricarica. Pensiamola un po’ come al ruotino di scorta, che può venirci in soccorso in caso di bisogno.

L’aggiunta della smart app per controllare il device da smartphone è stata una gradita sorpresa: non solo ci permette di monitorare lo stato della power station senza doverla raggiungere fisicamente, anche dalla scrivania durante il lavoro o dal divano durante la visione di un film, ma possiamo pensare di lasciare alcuni elettrodomestici in funzione se dobbiamo uscire di corsa e disattivare l’erogazione della corrente a lavoro ultimato, con un click; o possiamo lasciare delle pietanze nel forno elettrico e, prima di tornare a casa, attivare la corrente per avere la cena pronta senza ulteriori attese.

Complessivamente possiamo dire che già apprezzavamo i precedenti prodotti di Jackery, ma con questo nuovissimo Explorer 3000 Pro l’azienda ha portato sul mercato la power station definitiva: grande capacità, portabilità e sicurezza sono tre caratteristiche che rendono questa nuova power station (forse) la migliore e la più versatile che possiate acquistare oggi.

Importante poi sottolineare anche che Jackery Explorer 3000 Pro ha ben 3 anni di garanzia, a cui l’azienda ne aggiunge 2 ulteriori per un totale di 5 anni di garanzia, un ulteriore ottimo incentivo per l’acquisto.

Jackery Explorer 3000 Pro: disponibilità e prezzo

La power station Jackery Explorer 3000 Pro è disponibile su Amazon e sul sito ufficiale Jackery al prezzo consigliato di €3.299. Chi volesse estendere il sistema con dei pannelli solari può acquistare uno dei due pacchetti disponibili sul sito del produttore – con due pannelli da 200W a €4.499 o con quattro pannelli da 200W a €5.699 – oppure acquistando separatamente i pannelli solari SolarSaga 200 da 200W, SolarSaga 100 da 100W o SolarSaga 80 da 80W rispettivamente al prezzo consigliato di €699, €329 e €249 ciascuno, ricordando che quando si collegano più pannelli solari essi devono essere tutti dello stesso tipo.

Prezzi all’apparenza alti, sebbene in linea con quanto offerto dai competitor per prodotti con capacità paragonabile, ma che al vantaggio delle dimensioni ridotte e dell’efficienza più elevata aggiungono un reale risparmio sulla bolletta in caso di utilizzo casalingo, o una maggiore libertà nell’utilizzo di dispositivi elettrici se – come chi vi scrive – siete camperisti e amanti della vita all’aria aperta, e che possono essere quindi visti come un investimento.

Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...
Sto caricando altre schede...

Inoltre, per celebrare il lancio di Explorer 3000 Pro, Jackery ha previsto una serie di sconti fino al 20% su molti dei suoi altri prodotti, controllate nelle pagine di Amazon e sul sito di Jackery.

Sto caricando altre schede...

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi iMac con chip M3, Wi-Fi 6E e Bluetooth 5.3

Sconto del 24% su iMac M3, solo 1412 € per versione 8+10 core

Su Amazon va in sconto va al minimo l'iMac con processore M3 in versione base. Lo pagate 330 euro meno del suo prezzo di listino nella configurazione con 256 GB di disco, CPU 8-core e GPU 10-core, solo 1412 €, riobasso del 24%
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità