Home Hi-Tech Android World Recensione Oukitel U16 Max, il phablet gigante a basso costo

Recensione Oukitel U16 Max, il phablet gigante a basso costo

Non sarà tra i brand più noti, eppure Oukitel ha compiuto delle scelte mirate con i suoi terminali: non hanno caratteristiche top o d’eccezione, ma la line up presenta modelli che hanno uno scopo ben definito: Oukitel U16 Max è il phablet per giganti, per chi desidera avere sempre a portata di mano un quasi tablet, con cui telefonare, ma anche visionare filmati, navigare su internet e, in generale, godere dell’ecosistema Android.

Estetica

Dimensioni assolutamente generose. Anzi di più. In tasca pesa oltre 220 grammi, con 165,5 mm di altezza, 83,3 mm di larghezza e 9,15 mm di spessore, con un display da ben 6 pollici. E’ questo, davvero, il sunto do Oukitel U16 Max, che non propone caratteristiche tecniche d’eccezione, ma che si pone l’obiettivo di fornire all’utente un’esperienza quanto più vicina ad un tablet, con la possibilità di telefonare e sfruttare tutti i sistemi di messaggistica Android. La parte frontale è ovviamente sovrastata dall’ampio display, da 6 pollici di diagonale, anche se attorniato purtroppo da una vistosa cornice nera, che probabilmente si nota maggiormente sul modello bianco del terminale, mentre viene nascosto su quello nero. I tre tasti a sfioramento (non retro illuminati) sono posti al di fuori del display, lasciando così il pannello completamente a disposizione delle app e della UI Android. La porta Micro USB si trova sul fondo, il jack cuffie in alto, mentre bilanciere del volume e tasto accensione sul lato.

Sulla parte posteriore, oltre alla camera, a dire il vero poco performante, si trova anche un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali. Quanto a velocità, ma soprattutto affidabilità, il Touch ID Oukitel riesce ad ottenere la sufficienza, sbloccando il terminale 7 volte su 10.

Scheda tecnica

Sulla carta i 3 GB di RAM sono la nota di richiamo principale di questo smartphone, che però ha delle caratteristiche piuttosto modeste, ad iniziare dallo schermo: diagonale da 6 pollici, per una risoluzione solo HD. Il processore è il classico MediaTek MT6753, affiancato fa una GPU Mali T720. Buono lo storage interno da 32 GB, espandibile tramite MicroSD, a patto di sacrificare la seconda scheda SIM. Sebbene la risoluzione dello schermo, solo HD, potrebbe spaventare su una diagonale da 6 pollici, in realtà il display di questo Oukitel U16 Max non rappresenta una nota dolente. Molto luminosi, si vede bene anche alla luce del sole, offre colorazioni apprezzabili e nel complesso risulta stranamente godibile: a giudicare dalle caratteristiche, ci saremmo aspettati peggio da un 6 pollici a 720p, ed invece, da questo punto di vista si può rimanere soddisfatti.

Nell’utilizzo di tutti i giorni U16 Max permette di godere a pieno delle app di messaggistica, dei social, e si riesce a navigare in tutta tranquillità anche su siti piuttosto impegnativi. Anche il reparto mail naturalmente funziona perfettamente, così come quello delle chiamate. L’audio in capsula è buono, mentre quello in vivavoce, oltre ad un volume solo medio, soffre di una qualità non eccellente, con audio particolarmente freddo e quasi robotico, che da maggior fastidio nella riproduzione dei contenuti multimediali.

Oukitel U16 Max, per via della diagonale da 6 pollici potrebbe attrarre i videogiocatori, anche se purtroppo la configurazione tecnica non permetterà di apprezzare al meglio i titoli 3D più pesanti: nessun problema, invece, per i giochi casual, dove non è necessario spremere processore e schede video.

Multimedia

Punto debole del terminale, senza ombra di dubbio, è il reparto fotografico. Alla interfaccia grafica poco accattivante che contraddistingue tutti i MediaTek (in realtà aggirabile tramite il download di una qualsiasi app fotografica terze parti) si affianca una qualità degli scatti davvero scadente. Difficile pensare di far belle foto con questo terminale, anche in condizioni di luce ottimali. I 13 Megapixel di cui narra la scheda tecnica sono, senza mezzi termini, uno specchietto per le allodole. Non ci sentiamo, comunque, di criticare più di tanto la qualità degli scatti, perché si parla di un terminale con prezzo di poco superiore a 100 euro, che si prefissa un target ben definitivo, e che ha dalla sua uno schermo da ben 6 pollici: difficile trovare a questo prezzo un dispositivo con un pannello così grande. Di seguito alcuni scatti effettuati con Oukitel U16 Max.

Software

Una menzione merita il software, basato su Android Nougat 7.0. Se al 90% offre un’esperienza stock, non mancano però alcune gesture che permettono, per quanto possibile, l’utilizzo ad una mano. Non solo, infatti, è possibile restringere l’intera interfaccia, ma è presente anche un sistema di icone circolari, che appare nell’angolo in basso a destra se richiamate con uno slide: in questo modo il pollice, anche durante l’utilizzo ad una mano, potrà richiamare applicativi, toggle rapidi e altre impostazioni veloci.

Inoltre, sebbene presenti icone molto vecchie, Oukitel mette a disposizione un piccolo hub dove scaricare temi, con una grafica senza dubbio più moderna. Non sono molti, ma quelli presenti riescono davvero a modernizzare una UI, altrimenti vetusta e non più in linea con il minimalismo imposto da questa nuova era tecnologica.

Batteria

Punto di forza del terminale è la batteria da ben 400 mAh, che gioco forza contribuisce ad appesantire sensibilmente il terminale. Con utilizzo particolarmente intenso, grazie ad una risoluzione del display da soli 720p, si riesce ad arrivare a sera, mentre con uso blando si potrebbe pensare di coprire anche il secondo giorno di utilizzo, certamente uno e mezzo.

Conclusioni

C’è un motivo per cui acquistare questo terminale? Sì, le dimensioni, sempre che cerchiate un terminale in grado di offrire un’esperienza a metà tra uno smartphone e un tablet, pur accettando tutti i compromessi di un versante tecnico solo sufficiente. Non è un camera phone, ma la dimensioni generose si accompagnano ad una batteria altrettanto generosa, che coprirà la giornata di utilizzo intenso, o perfino un giorno e mezzo di uso più blando.

Sul web lo si trova a poco più di 100 euro, soprattutto dagli store cinesi, ma se volete andare sul sicuro, spendendo qualcosa in più, è possibile anche acquistarlo su Amazon, a questo indirizzo.

PRO

  • Autonomia
  • Diagonale display simil tablet
  • Personalizzazioni per uso a una mano

CONTRO

  • Peso
  • Fotocamera
  • Reparto sonoro e Audio

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,822FollowerSegui