Recensione presa smart Koogeek, si controlla da Amazon Alexa e Assistente Google

In prova la presa smart Koogeek: non è solo valida, ma funziona anche con gli assistenti Google e Alexa, oltre a supportare la piattaforma IFTTT.

Recensione presa smart Koogeek, si controlla da Alexa o anche Google Home

Tra le varie periferiche smart sempre più utilizzate in casa dagli utenti ci sono anche le prese, che permettono di accendere e spegnere dispositivi non smart, e addirittura di controllarli con l’assistente Google o Alexa. Questa volta proviamo quella Koogeek, davvero funzionale e ben costruita.

La presa smart Koogeek è più costosa di altre cinesi già presenti sul mercato, ma probabilmente il brand è più conosciuto e diffuso e, in prospettiva, assicura una maggiore longevità.

All’apparenza si tratta di una comune presa Schuko, completamente bianca, ben assemblata, leggera nel peso, ma robusta al tatto. A differenza di altre disponibili sul mercato, il corpo della presa è più sottile di altre e, nel complesso sembra più minimale, con misure di 79,52 x 65 x 72,30 mm, con un peso di poco superiore ai 100 grammi.

Recensione presa smart Koogeek, si controlla da Alexa o anche Google Home

A livello di tecniche la scheda riporta una tensione 220 – 250 V CA 50 Hz / 60 Hz, un carico massimo di corrente 10A, lavora su frequenze wireless 2.412 – 2.484 GHz, e supporta lo standard IEEE wireless IEEE802.11b / g / n.

Recensione presa smart Koogeek, si controlla da Alexa o anche Google HomeLa presa Koogeek lavora solo con connessioni 2,4 Ghz, e per la sua configurazione è sufficiente scaricare l’app dal Google Play Store o App Store e seguire le istruzioni a schermo. L’app di riferimento dovrebbe essere Koogeek Life, disponibile gratis sui rispettivi store. Durante i nostri test, però, abbiamo riscontrato problemi di configurazione con l’app Koogeek, e abbiamo invece deciso di utilizzare “Smart Life”, che peraltro avevamo già in precedenza utilizzato per altre prese smart.

Recensione presa smart Koogeek, si controlla da Alexa o anche Google Home

Questa seconda applicazione, che propone internamente le stesse identiche schermate di configurazione presenti su Koogeek Life, ha funzionato immediatamente. Dopo aver seguito i semplici passaggi a schermo la presa era pronta per l’utilizzo.

Recensione presa smart Koogeek, si controlla da Alexa o anche Google Home

La schermata principale, oltre a fornire pratiche e utili informazioni sul meteo, mostra un elenco di tutte le prese smart installate in casa, dunque non solo Koogeek. Ne avevamo precedentemente configurate altre, ed essendo tutte compatibili con l’app Smart Life, risultano tutte visibili e gestibili da quest’unica app. Cliccando su ciascuna delle prese elencate sarà possibile immediatamente controllarne l’accensione con diverse modalità: un semplice tap permetterà di accendere o spegnere la presa, ma non mancano funzionalità più avanzate.

Recensione presa smart Koogeek, si controlla da Alexa o anche Google Home

E’ possibile, infatti, impostare un timer per spegnere la presa dopo un determinato periodo di tempo programmato. E’ anche possibile inserire delle programmazioni giornaliere: impostando l’accensione e lo spegnimento automatico a determinate ore del giorno. In più, rispetto ad altre prese più economiche risulta presente un hub all’interno del quale poter verificare i consumi registrati dall’utilizzo della presa smart.

Funzionamento

La presa smart Koogeek funziona particolarmente bene, non avendo mai registrato un malfunzionamento o un ritardo nei comandi. Al click accensione/spegnimento la presa risponde immediatamente e senza lag.

Anche i timer sono perfettamente funzionanti, per accendere e spegnere la presa ad orari predeterminati del giorno, così come perfettamente funzionante è il countdown. La presa Koogek, insomma, non ha rilevato di debolezza durante l’utilizzo.

Google Assistente e Alexa

Oltre al funzionamento tramite app, la presa Koogeek può essere controllata anche tramite assistenti vocali. In questo caso, è sufficiente collegare l’account Smart Life con il quale si è fatto il primo accesso tramite l’app per la prima configurazione, e Google (o Alexa) riconosceranno in automatico tutte le prese precedentemente configurate in casa. Da questo momento in poi sarà sufficiente lanciare il comando “ok, google, accendi/spegni presa…” per ottenere l’effetto desiderato. Anche in questo caso il funzionamento non ha prestato il fianco a punti deboli.

IFTTT

La presa Koogeek è compatibile anche con la piattaforma IFTTT. Sarà sufficiente installare l’app IFTTT per poter automatizzare il controllo della presa. Ad esempio, tra le innumerevoli azioni disponibili, quella che permette di accendere o spegnere la presa quando entriamo o lasciamo l’immobile.

Recensione presa smart Koogeek, si controlla da Alexa o anche Google Home

Possibili utilizzi

Inutile dire che gli utilizzi in casa sono innumerevoli. Non solo è possibile, ad esempio, scegliere di accendere e spegnere una lampada a determinati orari, simulando così sempre una presenza costante all’interno della casa, ma anche alimentare la macchina del caffé o gli altri elettrodomestici in cucina, potendo accenderli con un semplice comando vocale.

Conclusioni

La presa smart Koogeek funziona bene, non c’è nulla da obiettare. E’ un po’ più costosa di altri brand cinesi meno noti, ma il marchio è comunque noto all’interno del panorama e, probabilmente, questo rende più sicura la periferica per un supporto anche nel lungo periodo. Come già accaduto con altre prese smart, il consiglio è quello di acquistare un bundle di quattro prese, sia per risparmiare, ma anche per creare in casa una rete smart più consistente e, dunque, funzionale.

Pro

  • Fa il suo lavoro
  • Materiali e assemblaggio buoni
  • compatibile con Home, Alexa e IFTTT

Contro

  • Più costosa di altri brand

Prezzo al pubblico

La singola presa costa 19,99 euro, mentre il bundle da 4 prese costa 56,99 euro, con un evidente risparmio. La versione compatibile con Alexa, Assistente Google e Homekit che abbiamo provato su questa pagina costa 37,99 Euro.