fbpx
Home CasaVerdeSmart Koogeek Smart Plug in prova la presa intelligente Wi-Fi Homekit, Amazon Alexa...

Koogeek Smart Plug in prova la presa intelligente Wi-Fi Homekit, Amazon Alexa e Assistente Google

Come ben sanno i nostri lettori il primissimo dispositivo di gestione dell’alimentazione compatibile Homekit sul mercato è stata Eve Energy di Elgato basata come tutte le periferiche del’azienda tedesca, su Bluetooth, mancava una soluzione Wi-Fi che coniugasse la praticità del protocollo per la domotica di Apple con la maggior portata del wireless più tradizionale.

In realtà sul mercato due anni fa era uscita una soluzione di una piccola azienda tedesca ma la fortuna non aveva arriso all’intraprendente produttore che si era trovato a lottare con problemi di affidabilità e qualità.

La soluzione di Koogeek, presentata in anteprima al CES 2017 ha avuto in questo mesi un ottimo rodaggio con una versione equivalente concepita solo per gli Stati Uniti e quindi gli utenti possono stare tranquilli dal punto di vista della sicurezza elettrica. E così dopo il porta lampada smart ottimo per il retrofit di lampadari e applique con l’attacco nascosto ecco qui a provare la “presa intelligente”.

Koogeek Smart Plug

La confezione e la presa comandata

Come per tutti i prodotti Homekit la confezione comprende il dispositivo, un piccolo manualetto ed un codice di 10 cifre XXX-XX-XXX collocato sia sul prodotto che nel manuale stesso che servirà per l’inclusione nel sistema domotico casalingo.

La presa di Koogeek è di dimensioni molto generose rese un po’ più accettabili dalla bombatura del design. Se prendiamo come riferimento la presa di Elgato abbiamo qui un ingombro importante che in certi casi va ad occupare spazio intorno alla Schuco a cui va collegata mentre altri modelli basati su standard domotici diversi hanno una sorta di tasca che si estende verso il basso. Il risultato finale è gradevole ma le dimensioni sono importanti.

Come per altre prese comandate anche qui è presente un pulsante per l’accensione e spegnimento diretto dell’apparecchio collegato mentre il led di segnalazione (vira dal rosso al verde) che normalmente è incluso all’interno del bottone qui è posizionato sul fronte dietro una delle “e” di Koogeek ed è ben visibile a distanza senza essere troppo invasivo.

L’installazione

Come già visto per altri prodotti una volta che sul vostro iPhone o iPad avete installato OS X 9, 10 o superiori si può includere direttamente la presa nell’installazione di casa: la soluzione è basata su Wi-Fi ed è quindi necessario collegarsi ad un access point casalingo con frequenza 2.4 GHz. Fate attenzione a questa fase perché è impossibile collegarsi con Wi-Fi a 5 GHz e in alcuni casi potrebbe essere necessario spegnere l’accesso alla frequenza superiore e comunque gestirla con password diversa in modo da esser sicuri di collegarsi a 2.4 GHzi

Qui sotto tutta la procedura di installazione con uno sguardo all’interfaccia di “Casa” e dell’applicazione di Koogeek: vi ricordiamo che possiamo personalizzare il dispositivo con un nome a piacere e abbinarlo alla stanza dove è collocato per poterlo gestire da Siri con comandi del tipo: “Spegni Ventola”, “Accendi Lampada Salotto” etc.

A confronto con la concorrenza

Al momento in cui abbiamo analizzato la presa l’unico vero concorrente in campo Homekit è il modello Eve Energy di Elgato che di veramente differente dal punto di vista del funzionamento ha due fattori: le dimensioni che sono molto più ridotte e la “radio” utilizzata che è Bluetooth al posto del Wi-Fi. Ovvio che le dimensioni ridotte giocano a favore di Elgato ma la differenza della radio utilizzata ha vantaggi e svantaggi: il vantaggio per Elgato sta nei minori consumi a riposo (circa il 30% dai nostri test ma parliamo di frazioni di W), lo svantaggio sta nella portata del wireless.

I consumi a riposo delle prese intelligenti sono un fattore che non viene molto considerato: per poter funzionare efficientemente la presa deve essere sempre collegata e la radio interna deve essere alimentata ed è chiaro che il Wi-Fi è più esigente del Bluetooth LE (ma anche di Z-wave e Dect) in questo campo.

Per quanto riguarda la portata se avete una buona rete interna potete piazzare la presa ovunque in casa senza il limite dei circa 9-10 metri del bluetooth ma ovviamente se volete un controllo da remoto il collegamento ad Internet lo deve realizzare Apple TV o un iPad compatibile.

Funziona bene?

Dopo qualche inceppamento con il modello appena arrivato che ha volte si sganciava dal Wi-Fi dobbiamo dire che i successivi aggiornamenti firmware ci hanno consegnato un prodotto affidabile e l’azienda sta aggiornando continuamente la sua applicazione costantemente per le novità in arrivo di iOS 11 e le nuove funzionalità di Homekit. In ogni caso grazie al protocollo di collegamento comune di Apple non c’è alcuna difficoltà a gestirla anche con applicazioni come Eve di Elgato.

Il prodotto è assolutamente stabile e risponde perfettamente alle scene che abbiamo impostato: con iOS 11 le capacità di interazione con i sensori sono aumentate e questo ci permette di gestirla in nuove automazioni.

Il grande pulsante per l’attivazione manuale risulta molto facile da azionare e da individuare anche quando la presa è collegata in una posizione nascosta (dietro un fornetto, dietro la macchina del caffè, dietro un tostatapane…)

Aggiornamento: dalla fine del 2018 la presa è anche compatibile con Amazon Alexa e Assistente Google. Le funzionalità con i due assistenti vocali sono descritte nella recensione della versione semplificata che non ha Homekit e che trovate su questa pagina.

Conclusioni

Una presa dalle dimensioni “importanti” ma affidabile e facilmente azionabìle anche a mano. Perfetto funzionamento all’interno del sistema Homekit con una app aggiornata di frequente.

La lettura dei consumi dell’applicazione Koogeek andrebbe integrata con dei grafici sui consumi ma è sufficientemente strutturata per gestire automazioni anche se passare da “Casa”. Un ottimo sistema per sperimentare le capacità di controllo di Homekit anche attraverso Siri.

Pro

Efficiente, costo competitivo, portata del Wi-Fi, compatibile anche con Alexa e Assistente Google.

Contro

Chassis ingombrante

Prezzo al pubblico

37,99 Euro IVA compresa su Amazon, 65,99 Euro in confezione doppia e 89,99 Euro in confezione tripla. La versione senza Homekit costa 19,99 Euro. Trovate la recensione su questa pagina.

Offerte Speciali

Amazon spacca il prezzo di iPad Pro: sconto del 23%

Su Amazon piovono sconti per gli iPad Pro e iPad Air. Ribassi storici, con taglio al listino fino al 23% per i modelli Pro. Prezzi interessanti anche per gli iPad Air
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,420FansMi piace
95,271FollowerSegui