fbpx
Home iPadia iPad Accessori Recensione RAVPower RP-WD02, mini NAS che amplia la memoria di iPhone, carica...

Recensione RAVPower RP-WD02, mini NAS che amplia la memoria di iPhone, carica le batterie

Chi si trova spesso in viaggio sa bene l’importanza di una batteria d’emergenza per ricaricare lo smartphone in situazioni d’emergenza, la comodità di avere un router per convertire qualsiasi rete cablata in una connessione wireless e connettere contemporaneamente più dispositivi e la produttività che si ottiene accedendo agli stessi file da più dispositivi contemporaneamente senza perdere tempo copiandoli da uno all’altro.

Tutto questo si traduce in una valigia piena di accessori che occupano spazio e di certo non fanno viaggiare “leggeri”, a meno che non si decida di affidarsi ad un dispositivo come il RAVPower RP-WD02 che la nostra redazione ha avuto modo di provare negli scorsi giorni. Tanto piccolo quanto funzionale, offre tutto quello che si può desiderare in un solo accessorio da portare sempre in tasca.

Recensione RAVPower RP-WD02 com’è fatto

Arriva a casa all’interno di una scatola in cartone all’interno della quale si trova, oltre all’accessorio all-in-one, un fondamentale manuale delle istruzioni ed il cavo microUSB per la ricarica dello stesso o di un eventuale dispositivo Android e Windows Phone. Misura 7,5 x 6,6 x 2,2 centimetri e pesa appena 155 grammi, pochi se si considera l’effettivo ingombro in valigia ma sufficienti per pensare a primo impatto di avere in mano un oggetto pesante, specialmente se si raffronta il peso percepito alle contenute dimensioni.

La cassa esterna è in plastica nera lucida, mentre gli ingressi sono ben protetti da diverse coperture in gomma grigia (c’è anche una versione in plastica bianca con gommini verdi) e i bordi sono arrotondati, rendendolo meno fastidioso in tasca rispetto ad un accessorio squadrato. Un solo pulsante, quello ON/OFF, è ben incassato in una delle due basi, perfetto per evitare pressioni accidentali quando portato in tasca, tre gli indicatori LED di colore giallo/rosso, blu e giallo, rispettivamente indicano la batteria (rosso se in esaurimento), segnale WiFi e connessione ad Internet.

Da un lato, quello in prossimità del pulsante ON/OFF, troviamo la porta USB che funge da uscita per la ricarica dei dispositivi e da ingresso per collegare hard disk esterni e chiavette USB dalle quali condividere i file in modalità Wireless Media Streaming. Sul lato opposto è presente l’ingresso per il collegamento del cavo Ethernet RJ45, non incluso nella confezione ma reperibile a pochi euro (chiunque con un router in casa ne avrà senz’altro uno d’avanzo magari ancora nella scatola d’acquisto) e fondamentale per sfruttare il RAVPower RP-WD02 come router (e non solo, come vedremo nel paragrafo seguente relativo ai test sul campo). Infine sul lato secondario è presente l’ingresso microUSB per la ricarica del dispositivo stesso, l’ingresso  microSD per inserire schede di questo formato per le funzioni di media sharing ed il pulsante reset per ripristinare il dispositivo alle impostazioni di fabbrica in caso di problemi ed accessibile soltanto attraverso la pressione di uno spillo o uno stuzzicadenti.

L’apertura di ogni gommino di protezione ci è sembrata abbastanza solida per resistere a schizzi d’acqua ed allo stesso tempo facile da aprire, duratura nell’aggancio in quanto, eccetto per quella in prossimità della porta microSD, i gommini integrano delle sporgenze che si vanno ad infilare nelle aperture, tenendo lontana la polvere e rendendone difficoltosa l’apertura accidentale.

Recensione RAVPower RP-WD02 come funziona e test sul campo

Cosa fa il RAVPower RP-WD02? Per rispondere a questa domanda non è sufficiente elencare le caratteristiche tecniche in quanto le situazioni in cui si rivela veramente utile sono molte di più. Sebbene infatti principalmente è studiato per ricaricare i dispositivi grazie alla batteria interna, offrire funzioni di Wireless Media Sharing (da questo momento lo abbrevieremo in WMS) per condividere documenti, foto, musica e video con più dispositivi contemporaneamente e fungere da router per trasformare la rete cablata in quella WiFi, in realtà è in grado di offrire una valida soluzione in più occasioni.

Batteria d’emergenza

Di questo genere di dispositivi parliamo costantemente in quanto ormai sul mercato sono tantissime le batterie che offrono una ricarica extra a smartphone e tablet: dalle più piccole e portatili alle più generose in termini di dimensioni e numero di ricariche, quella integrata nel RAVPower RP-WD02 è una batteria da 6.000 mAh ed eroga massimo 1A, quindi ricarica solo gli smartphone a piena potenza. Nel caso di iPhone 6 Plus, ha garantito una ricarica completa (da 0% a 100%) ed è rimasta sufficiente energia per utilizzarlo come router (1 ora) e WMS (2 ore). In questo senso si può quindi fare affidamento al dispositivo per ricaricare qualsiasi smartphone in ogni situazione, tenendo conto dell’uso che se ne intende fare con l’energia restante. Per utilizzarlo come batteria d’emergenza è sufficiente accenderlo tramite la singola pressione del tasto ON/OFF e spegnerlo tramite lo stesso a ricarica ultimata: non c’è purtroppo un sistema di auto-spegnimento, quindi nel caso si decidesse di preservare l’energia, è necessario spegnerla manualmente.

Recensione RAVPower RP-WD02

Wireless Media Sharing

Questa è la caratteristica che abbiamo più apprezzato durante i test. Chi scrive ama fare fotografie con la reflex ed avere un dispositivo che permetta di mostrare al volo le foto fatte su smartphone e tablet è qualcosa di inspiegabile. Manca purtroppo l’ingresso SD, assenza che abbiamo colmato collegando un semplice lettore di schede SD alla porta USB. In questo modo è possibile sfruttare l’ingresso USB per leggere il contenuto della scheda SD anche se, lo ricordiamo, di fatto riesce a leggere tutti i contenuti di chiavette USB e hard disk attraverso la medesima porta, microSD se si usa l’ingresso specifico. Ricordiamo inoltre che è anche possibile utilizzare una qualsiasi microSD nelle reflex grazie agli economici adattatori SD, quindi di fatto il collegamento delle memorie esterne non ha limiti se si affiancano gli adattatori giusti.

Una volta collegata la memoria di cui si desidera trasmettere il contenuto in modalità wireless, è sufficiente scaricare l’applicazione gratuita RAVPower FileHub da App Store o Google Play Store nel caso di smartphone e tablet Android e connettersi al dispositivo tramite collegamento WiFi. In questo caso senza il manuale, l’utilizzo non è per nulla intuitivo. Per abilitare la funzione di WMS è infatti sufficiente mantenere premuto il tasto ON/OFF per più di 3 secondi, rilasciandolo quando si vedrà accendere per un istante il LED blu del WiFi: in un’altra manciata di secondi il dispositivo attiverà la modalità wireless e sarà visibile dallo smartphone o dal tablet come dispositivo WiFi. Per connettersi allo stesso sarà sufficiente selezionarlo dalla lista ed inserire la password 11111111 (8 volte 1), che sarà possibile cambiare a piacimento insieme all’SS-ID per evitare che altre persone a conoscenza del dispositivo accedano ai nostri file.

Recensione RAVPower RP-WD02

Una volta collegati al RAVPower sarà sufficiente avviare l’applicazione, inserire sullo stesso la penna USB o qualsiasi altra memoria per cominciare a leggerne il contenuto. Non è possibile leggere contemporaneamente microSD e chiavetta USB, funzione comoda per copiare file da una memoria all’altra: a parte questo, collegando una sola memoria esterna è possibile accedere a tutti i file contenuti da ben 5 dispositivi contemporaneamente (noi abbiamo provato con tre e funziona senza intoppi), copiando i file, modificandoli, spostandoli e molto altro. E’ possibile inoltre salvare una foto dal rullino foto alla memoria esterna e viceversa, così come visualizzare i documenti, video ed ascoltare musica senza necessariamente copiarli sul dispositivo e senza alcun problema di buffering (nel caso di video). Di fatto quindi, oltre a permettere di mostrare, come nel nostro test, le foto agli amici scattate al volo con la reflex, permette di condividerle direttamente sui social network oppure importarle per modificarle con le app, inviarle agli amici o permettere loro di salvarne una copia direttamente sul posto, senza perdere giorni e giorni a far girare una chiavetta tra i vari computer.

E’ inoltre utile per svuotare le memoria del telefono da video e foto spostandoli su chiavetta USB, oppure guardare un film in treno senza doverlo salvare sul telefono: abbiamo collegato un hard disk autoalimentato in nostro possesso e il RAVPower è stato capace di offrirgli la giusta energia per alimentarlo e condividerne i file contenuti senza alcun problema, in pratica con un dispositivo così piccolo si ha tutto il necessario per avere in tasca un intero catalogo di film, musica, libri e molto altro ancora.

Router Wireless e Bridge

Come spiegato, il RAVPower RP-WD02 permette di trasformare una rete cablata in una wireless, in pratica sia in casa che al ristorante oppure in albergo è possibile connettere più dispositivi ad internet sfruttando una sola porta Ethernet. Spesso in albergo infatti le camere sono dotate di un solo cavo Ethernet, per collegare un solo computer, in realtà si potrebbe voler connettere anche iPhone ed altri dispositivi wireless, magari di altri familiari, e l’unica soluzione è acquistare un dispositivo adibito allo scopo oppure affidarsi al RAVPower che, tra le altre cose, consente anche questo.

Il funzionamento è simile a quello del WMS, in pratica è necessario accenderlo tenendo premuto il tasto ON/OFF per qualche secondo e rilasciarlo al momento in cui il segnale WiFi lampeggia di blu. Ci si collega poi allo stesso tramite la password, si collega il cavo Ethernet ed in pochi secondi è già attivo e funzionante. Quella che ci è sembrata molto interessante è la funzione Bridge, che di fatto permette di trasformare il RAVPower in un router indipendente: in pratica, ad esempio in casa o al ristorante, dove si vuole offrire una connessione senza comunicare la password principale, se non si ha un router di ultima generazione in grado di generare accessi guest è possibile sfruttare questo dispositivo come bridge, creando una rete individuale con tanto di SSID e password diverse da quello principale.

Per configurarlo è necessario accedere alla pagina amministrazione del FileHub dal browser di qualsiasi dispositivo collegato (http://10.10.10.254) e seguire le istruzioni aiutandosi con il manuale delle istruzioni in italiano incluso nella confezione.

Recensione RAVPower RP-WD02

Conclusioni

Il RAVPower RP-WD02 è a nostro giudizio fondamentale se si desidera avere un dispositivo che non si limiti a fare una sola operazione come può essere la ricarica dei dispositivi in mobilità, la condivisione wireless dei file tra più dispositivi o la trasformazione di reti cablate in reti WiFi. Ci sono sul mercato accessori che svolgo singolarmente queste funzioni ovviamente con qualche vantaggio, come nel caso di batterie più capienti o router in grado di collegare più computer via cavo, se però ci si accontenta di poter fare tutto al minor peso ed ingombro, questa è la soluzione più adatta in quanto offre le funzioni principali di ciascuno degli accessori poc’anzi citati.

Ricarica qualsiasi smartphone alla giusta potenza, permette di visualizzare i file contenuti in qualsiasi memoria esterna e condividerli con altri amici in wireless, trasforma la rete cablata in WiFi oppure estende quella esistente creando un router secondario. Insomma, in rapporto al prezzo, di cui parleremo tra un istante, non si può desiderare di meglio.

Prezzo al pubblico

Se sommate al prezzo di listino di una batteria d’emergenza quello di un router e un dispositivo di Wireless Media Sharing, supererete tranquillamente i 100 euro, anche optando per dispositivi di media qualità. Il RAVPower RP-WD02 attualmente è in vendita su Amazon a meno della metà del prezzo. Se infatti di listino viene venduto a 70 euro, in questo momento lo si può acquistare in entrambe le versioni, nera con gommini grigi (dei nostri test) o bianca con i gommini verdi, a 37,99 euro spedizione compresa.

Recensione RAVPower RP-WD02

Pro

  • peso e ingombro contenuto in rapporto alle funzioni offerte
  • ricarica completamente almeno una volta qualsiasi telefono, compreso il più esigente iPhone 6 Plus
  • permette di condividere in wireless il contenuto di memorie esterne con 5 persone contemporaneamente
  • trasforma qualsiasi rete cablata in wireless
  • crea una seconda rete wireless per consentire la connessione internet ad utenti guest

Contro

  • manca l’ingresso per la lettura delle schede SD
  • il funzionamento non è sufficientemente intuitivo per evitare di usare il manuale
  • l’applicazione iOS non è aggiornata a iOS 8 e non è ottimizzata per i nuovi iPhone, su iPhone 6 Plus qualche volta va in crash

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 con SSD 256 GB al minimo storico: solo 744 € su Amazon

In offerta con sconto di più di 50 € su Amazon il recentissimo Mac mini con processore M1: 8 core grafici e 8 core di calcolo con SSD da 256 GB per sfruttare al massimo anche macOS Big Sur.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,805FansMi piace
93,058FollowerSegui