Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Recensione Sitecom WLM-7600, router WiFi dual band con funzioni di sicurezza integrate

Recensione Sitecom WLM-7600, router WiFi dual band con funzioni di sicurezza integrate

Sul mercato sono disponibili un gran numero di router WiFi, alcuni offrono funzioni basilari, altri funzioni avanzate in grado di soddisfare i requisiti degli utenti più esigenti. Il modem/router WLM-7600 di Sitecom che abbiamo avuto modo di provare è un dispositivo WiFi dual-band che promette ampia copertura, semplicità d’installazione e funzioni avanzate per la protezione online da malware e phishing.

Contenuto della confezione
Contenuto della confezione

Contenuto della confezione e porte
All’interno della confezione troviamo: il router vero e proprio, l’alimentatore da 12V, un cavetto telefonico, un cavo Ethernet, viti per l’eventuale fissaggio a parete, una basetta che consente di collocare in verticale il dispositivo, una veloce guida all’installazione e un CD con software di supporto. Il dispositivo è esteticamente simile ad altri dello stesso produttore e di altri marchi, niente di particolarmente accattivante ma sobrio ed essenziale; sulla parte posteriore troviamo: la porta DSL, 4 porte LAN 10/100/1000Mbps, 1 porta WAN (VDSL2) 10/100/1000Mbps, una porta USB 2.0 e l’ingresso per l’alimentatore. Su lato destro troviamo: una porta USB, l’interruttore per l’accensione/spegnimento e due pulsanti WPS/LED per le connessioni a 2.4GHz e a 5GHz. In alto troviamo i vari LED di stato.

Installazione
L’installazione è molto semplice: basta collegare il modem/router alla presa telefonica con l’ADSL e a una presa di corrente, accenderlo, collegarsi con l’indirizzo IP del router o selezionare la rete dall’elenco WiFi, specificare la password di default indicata con un adesivo sulla parte posteriore del dispositivo. A questo punto è possibile collegarsi con l’interfaccia di amministrazione aprendo un browser e digitando come URL “sitecom.com” (senza virgolette) o direttamente l’indirizzo IP del router (sul Mac si può verificare dalla sezione “Network” delle Preferenze di Sistema), specificando “admin” come nome utente e la password indicata sul retro del router o nella documentazione allegata.

Supporto per VDSL2
VDSL2 è l’acronimo di “Very-high-rate Digital Subscriber Line 2” e indica connessioni più veloci rispetto a una normale connessione xDSL. Lo standard VDSL2 utilizza il doppino in rame e gestisce al meglio il traffico dati nel tratto che va dall’armadio di strada sino alla singola abitazione. La VDSL2 è evoluzione quindi dello standard VDSL e ADSL2+, e offre una velocità (teorica) massima in download di 200 Mbps, ideale per le applicazioni a utilizzo intensivo di dati come i servizi di streaming di audio e video in HD, ad esempio Netflix, Spotify e altri. In Italia, questa tecnologia è stata introdotta nel 2014 da tre operatori. Sebbene la diffusione non sia ancora capillare, il dispositivo è predisposto per il futuro permettendo di sfruttare già abbonamenti a Internet VDSL.

Funzioni avanzate
Funzioni avanzate

Il web server integrato
L’interfaccia del web server integrato è quella classica già vista in altri prodotti di Sitecom. È possibile scegliere varie lingue (compreso l’italiano) e da qui avviare il wizard per l’installazione guidata. Avviando il wizard è proposta l’analisi automatica (per individuare automaticamente le impostazioni) o saltare l’analisi e impostare manualmente i vari parametri. Noi abbiamo optato per la seconda opzione, scelto Italia come paese, specificato l’ISP, indicato le impostazioni PPP e cliccato su Fine. Dalla sezione “Impostazioni di base” è possibile specificare parametri concernenti IPv4, IPv6, interfaccia ATM, interfaccia PTM, Interfaccia Ethernet (cambiare modalità di connessione), impostazioni WAN (aggiungere, rimuovere o modificare un servizio), configurare un secondo indirizzo per l’interfaccia LAN, modificare il gateway predefinito (è possibile servire diverse interfacce WAN come gateway predefinito di sistema, ma solo una verrà utilizzata in base alla priorità, laddove la prima ha la priorità più alta e l’ultima la priorità più bassa se l’interfaccia WAN è connessa).

Reti 5+2.4GHz
Il modem router supporta lo standard 802.11ac, la tecnologia Wi-Fi di ultima generazione che, accompagnata dal Simultaneous Dual Band, permette di migliorare la velocità di connessione delle reti domestiche. WLM-7600 offre velocità wireless AC fino a 1300 Mbps sulla frequenza da 5 GHz e lo standard 802.11ac che migliora la stabilità della connessione Wi-Fi.
Dalla sezione 2.4G WiFi dell’interfaccia di amministrazione è possibile configurare le funzionalità di base della LAN wireless. È possibile attivare o disattivare l’interfaccia LAN, nascondere la rete dalle analisi attive, impostare il nome della rete (SSID) e limitare il set di canali in base alle esigenze locali. Sono supportate funzioni avanzate per l’isolamento del client, disabilitare l’Advertising WMM, abilitare WMF (Wireless Multicast Forwarding), creare punti di accesso guest/virtuali. È ovviamente possibile impostare funzionalità di sicurezza impostando il metodo di autenticazione di rete e la crittografia (WPA, WPA-PSK, WPA2, WPA2/PSK, ecc.). La funzione ACL wireless permette solamente ai client wireless i cui indirizzi MAC si trovano nell’elenco di controllo accesso di collegarsi al punto di accesso.

Vista lato
Vista lato

Porte USB, AirPrint e streaming multimediale
Alle due porte USB integrate è possibile collegare dischi rigidi esterni, stampanti o webcam. La funzionalità AirPrint consente di stampare in wireless da qualsiasi Apple (iPad, iPhone, iPod touch). Gli utenti Windows possono utilizzare il software del server di stampa per stampare in wireless. Il server multimediale integrato DLNA consente lo streaming dei filmati presenti sul disco rigido collegato e la riproduzione direttamente sui lettori certificati DLNA in qualsiasi punto della casa.

Funzioni di sicurezza
Il modem-router è protetto da una password di sicurezza individuale preconfigurata WPA2. Per collegare i dispositivi basta inserire la password o premere il pulsante OPS. Il produttore offre sei mesi di prova gratuita di Sitecom Cloud Security (in seguito 24,90 euro l’anno), un servizio che permette di ottener protezione in tempo reale da minacce online per i dispositivi in rete: PC, notebook, tablet, smartphone, ecc. Il servizio mette l’utente al riparo da malware, phishing, siti Web dannosi e vulnerabilità, permette inoltre di bloccare pubblicità e le funzionalità di monitoraggio attivate da alcuni siti Web.

L’app MyWiFi e connessioni OPS
L’app MyWiFi consente di gestire in modo semplice il router da smartphone o tablet, È possibile modificare il nome e la password Wi-Fi, creare reti guest (utili per mettere a disposizione di eventuali ospiti la rete), controllare la presenza di nuovi firmware, analizzare la qualità della connessione, modificare le impostazioni USB (passare dalla modalità Net USB a Samba Server delle porte USB e viceversa) e altro ancora. Il modem router WLM-7600 è provvisto anche di due pulsanti OPS (One-Push-Setup) che consentono agli utenti di creare una connessione sicura per ciascuna banda wireless con la semplice pressione di un pulsante.

Impostazioni avanzate per il wireles
Impostazioni avanzate per le connessioni wireless permettono di selezionare un canale particolare su cui agire, forzare la trasmissione a una particolare velocità, impostare il limite di frammentazione, impostare il limite RTS, impostare l’intervallo di attivazione per i client in modalità di risparmio energetico, impostare l’intervallo di beacon per il punto d’accesso, impostare la modalità XPress e scegliere se utilizzare i preamboli lunghi o corti. La sezione WDS permette di configurare le funzionalità del bridge dell’interfaccia LAN wireless. È possibile selezionare un bridge wireless (in pratica un sistema di distribuzione wireless) per disabilitare le funzionalità del punto di accesso. Selezionando il punto di accesso si abilita la funzionalità del punto di accesso; la funzionalità di bridge wireless resterà comunque disponibile e le stazioni wireless potranno essere associate al punto di accesso. Selezionando Disabilitato la voce “Restrizione bridge” si disabilita la restrizione del bridge wireless. Qualsiasi bridge wireless potrà accedere. Abilitando la voce si abiliterà la restrizione del bridge wireless: soltanto i bridge selezionati nei Bridge remoti potranno accedere. Non manca, infine, la possibilità di attivare funzioni per lo sfruttamento di connessioni WPS.

Altre funzioni avanzate
I più esperti possono modificare qualsiasi caratteristica avanzata, incluse impostazioni relative all’ADSL (es. modulazione e capacità), così come configurare server DNS, code e regole di classificazione per la QoS dell’IP, attivare UPnP, routing (è possibile configurare al massimo 32 elementi), servizi per sfruttare il DSN dinamico (indirizzare un IP dinamico verso un nome host statico in uno dei numerosi domini, rendendo il router accessibile da Internet), tunnel IP, attivare / disattivare il server Samba e relativi account, attivare / disattivare il supporto della stampante, attivare / disattivare il server FTP e di configurare gli account utente FTP.

Prove sul campo e conclusioni
Abbiamo eseguito diverse prove testando le prestazioni sul versante wireless in più luoghi, simulando varie situazioni in ambito domestico, misurando la bontà della connessioni a breve distanza dal router (stanza a fianco con muri non troppo spessi), dopo uno e due piani da attraversare. Il controller radio e le antenne integrate hanno dimostrato l’effettiva bontà del prodotto, in particolare con la connessione 802.11m con troughtput variabili da 204.8 Mbps nel tratto breve e 38.2 Mbps in quello più complicato (circa 10 metri di distanza con due soffitti da attraversare). In conclusone si tratta di un prodotto di ottimo livello, con integrati i servizi e le funzionalità più importanti e varie caratteristiche che saranno apprezzate dagli utenti avanzati. Il supporto VDSL lo rende pronto per le future connessioni evolute, perfetto non solo nell’ambito domestico, ma anche per piccoli uffici. Il prezzo di listino è di 160,00 euro ma nel momento in cui scriviamo su Amazon è in offerta a 128 euro, più basso di prodotti con caratteristiche simili.

Pro

  • Ideale per streaming multiplo di video HD, gaming online
  • Funzionalità AirPrint che di stampare in wireless da qualsiasi dispositivo Apple.
  • Server multimediale integrato DLNA
  • Funzionalità di sicurezza

Contro

  •  Manca il filtro ADSL all’interno della confezione

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,827FollowerSegui