fbpx
Home Hi-Tech Audio / Video / TV / Streaming Recensione Soundcore Motion+ e Flare 2: in prova due potenti altoparlanti bluetooth

Recensione Soundcore Motion+ e Flare 2: in prova due potenti altoparlanti bluetooth

Sono davvero tanti gli altoparlanti bluetooth in circolazione, e scegliere quello adatto alle proprie esigenze diventa impresa sempre più ardua. Tra i brand che più hanno puntato in questo segmento c’è Anker, con il proprio marchio Soundcore. Oggi in prova Motion+ e Flare 2, due altoparlanti diversi tra loro, ma con un minimo comune denominatore: la presenza della tecnologia BassUp. Ecco come vanno.

Soundcore Flare 2

Il primo dei due altoparlanti che abbiamo testato è il modello Flare 2. Si tratta di quello meno potente tra i due, con i suoi 20W. E’ più piccolo e maneggevole, che propone anche due anelli RGB, che consentono di illuminare i vostri party. L’altoparlante ha una forma a cilindro con la sezione centrale schiacciata che lo rende facile da impugnare anche con una sola mano. Tutta la struttura è rivestita dal tessuto che protegge il sistema di diffusione audio – composto da due driver e altrettanti radiatori passivi, per un totale di 20 W di potenza – a trecentosessanta gradi.

Recensione Soundcore Motion+ e Flare 2: in prova due potenti altoparlanti bluetooth

Al tatto si tratta di un accessorio davvero ben fatto, solido, robusto e assolutamente ben assemblato. Sulla parte bassa è presente una base in gomma, che gli consente massima stabilità quando è adagiato su una superficie piatta, come una qualsiasi scrivania. Sulla parte alta, invece, la pulsantiera di controllo, che per quanto funzionale, risulta poco visibile al buio, e difficile, dunque, da utilizzare senza luci.

Recensione Soundcore Motion+ e Flare 2: in prova due potenti altoparlanti bluetooth

Come suona

Per uno speaker così compatto, Flare 2 propone una qualità audio notevole. Le frequenze medie e alte sono ottime, con i bassi ben presenti, soprattutto quando si gioca con l’equalizzatore presente nell’applicazione. L’ascolto di qualsiasi genere musicale è risultato assolutamente di qualità, con una voce cristallina, chiara e senza alcuna sbavatura.L’altoparlante ha un volume più che sufficiente per l’ascolto in stanze piuttosto grandi, ma anche all’aperto potrebbe dire certamente la sua, anche perché gode della certificazione IPX7.

Recensione Soundcore Motion+ e Flare 2: in prova due potenti altoparlanti bluetooth

L’ascolto musicale è dunque gradevole, ma come anticipato, Flare 2 gode anche di due anelli RGB, che servono certamente a ravvivare l’ascolto, anche da un punto di vista visivo. I due anelli reagiscono a ritmo di musica e possono lampeggiare o cambiare tonalità di colore in base alla canzone che si sta ascoltando sul momento. Si tratta di un tocco che impreziosisce la periferica, e che sicuramente la rende adatta ad un party.

Recensione Soundcore Motion+ e Flare 2: in prova due potenti altoparlanti bluetooth

Soundcore app

E’ possibile collegare lo smartphone all’altoparlante anche tramite app Soundcore, che offre la possibilità di gestire l’equalizzatore, tra una selezione di preset già configurati, o anche tramite equalizzatore manuale. La stessa app, consente poi di modificare lo stile dei colori RGB tramite un solo tap: lo stesso risultato, comunque, si può ottenere tramite la pulsantiera di controllo superiore.

Conclusioni

Flare 2 di Soundcore è sicuramente un altoparlante di qualità, che vale tutti i 79,99 euro richiesti. Peraltro, presenta una funzione davvero interessante: la possibilità di collegare tra loro fino a 100 altoparlanti Flare 2: li immaginiamo in una stanza al buio. Sarebbe un tripudio di musica e colori.

PRO

  • Ben costruita
  • Suono di qualità
  • Abbinamento fulmineo
  • Anelli RGB

CONTRO

  • Pulsantiera di controllo difficile da utilizzare al buio
  • manca il jack 3,5 mm

Al momento si acquista su Amazon a 79,99 euro direttamente a questo indirizzo.

Soundcore Motion+

Il secondo degli altoparlanti in tes è il modello Motion+. Si tratta di un altoparlante più potente, da ben 30W, e che probabilmente potrebbe anche essere abbinato ad un PC. Nel nostro caso, abbiamo trovato che si adatta perfettamente a iMac, quasi completandolo se posizionato sotto il bordo inferiore dove insiste la Mela. Il risultato è molto buono, sia da un punto di vista estetico, che funzionale, e anche con cassa collegata in bluetooth, non abbiamo riscontrato particolari lag nella sincronizzazione audio video: ottima, dunque, anche per l’utilizzo di film e serie TV.

Recensione Soundcore Motion+ e Flare 2: in prova due potenti altoparlanti bluetooth

Motion+ è totalmente diversa dal modello Flare. E’ decisamente più pesante, e ha una forma che si allunga in orizzontale, come se fosse quasi una mini soundbar. Per questo, potrebbe anche risultare adatta per l’utilizzo con le TV.

Recensione Soundcore Motion+ e Flare 2: in prova due potenti altoparlanti bluetooth

Per quanto riguarda la facilità di abbinamento con lo smartphone valgolo le stesse impressioni della Flare 2: pairing fulmineo, e senza il minimo problema. L’app Soundcore, in questo caso, non consente ovviamente di gestire alcun RGB, che su questa Motion+ non sono presenti, ma offre la possibilità di gestire i bassi, tramite la presenza di diversi preset. Inoltre, c’è una pratica funzione da app, che consente di spegnere automaticamente l’altoparlante dopo un tot di minuti.

Recensione Soundcore Motion+ e Flare 2: in prova due potenti altoparlanti bluetooth

Soundcore Motion+ offre un’autonomia di 15 ore di riproduzione, dunque assolutamente adatti ad animare un’intera festa, gode di un volume particolarmente elevato, e servirà certamente anche per i party all’aperti. Sulla parta alta c’è una pulsantiera di controllo, per volume, cambio traccia e opzione Bassi. Anche in questo caso la pulsantiera non è illuminata e, dunque, difficile da utilizzare al buio.

Recensione Soundcore Motion+ e Flare 2: in prova due potenti altoparlanti bluetooth

Come Suona

La qualità di questo Motion+ ci è sembrata leggermente superiore a quella del modello Flare 2, non fosse altro che per una maggiore potenza, e anche per la presenza di bassi ancor più marcati. Si tratta di un altoparlante che mira più alla sostanza, più che all’estetica, e che non offre infatti alcun RGB.

Recensione Soundcore Motion+ e Flare 2: in prova due potenti altoparlanti bluetooth

Il suono gode di molta estensione di alti e bassi, passando da 50 Hz a frequenze più alte pari a 40 kHz, così da riempire facilmente la stanza con un buon dettaglio sonoro. Sempre cristallina la voce dei cantanti in qualsiasi genere musicali, e buona la qualità complessiva, senza alcuna distorsione, nemmeno ai volumi più alti.

Anche in questo caso è possibile associare una seconda Motion+ per ottenere un suono stereo più avvolgente. A livello tecnico, Motion+ è stato progettato con un crossover attivo in grado di massimizzare il livello di precisione della riproduzione, grazie a un processore di segnale digitale (DSP) interno che divide la frequenza sonora, inviando ciascuna parte a singoli amplificatori alimentati individualmente.

Conclusioni

Motion+ è una soluzione assolutamente versatile. Non solo altoparlante per animare party fuori e dentro casa, ma anche un possibile alleato per PC e Mac. O, perché no, anche per migliorare l’audio della TV in cucina, magari quel 32 pollici economico, che non offre altoparlanti all’altezza della situazione. Ben costruito, propone un alto rapporto qualità prezzo.

PRO

  • Ben costruita
  • Suono di qualità
  • Abbinamento fulmineo
  • Presente il jack da 3,5 mm
  • Autonomia super

CONTRO

  • Pulsantiera di controllo non illuminata

Solitamente costa 99,99 euro, ma al momento si acquista a 79,99 euro direttamente su Amazon: basta flaggare l’opzione “applica coupon del 20%”.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,965FansMi piace
93,785FollowerSegui