Recensione Tomons DL1101, la lampada-speaker da comodino

Macitynet mette alla prova Tomons DL1101, una lampada con luce calda a diverse intensità per il comodino che, all'occorrenza, vira in varie colorazioni per accompagnare una festa: ha uno speaker incorporato e può riprodurre musica da Bluetooth e microSD, con radio FM incorporata

Recensione Tomons DL1101
luminosità al 50%

Avere una lampada sul comodino è d’obbligo, ma se volete qualcosa di più funzionale dal punto di vista dell’usabilità all’interno di una stanza, date un’occhiata alla Tomons DL1101.

La nostra redazione ha avuto modo di metterla alla prova negli scorsi giorni. Si tratta di una lampada che si fa piacere proprio per l’assenza di fili: in questo modo si può facilmente creare un punto luce all’interno della stanza spostandola di volta in volta sopra una mensola o sulla scrivania grazie all’alimentazione tramite batteria, che fornisce anche energia per l’altoparlante Bluetooth incorporato.

Ciliegina sulla torta la regolazione dell’intensità luminosa tramite anello touch, la possibilità di cambiare il colore della luce, l’auto-spegnimento, la radio FM e il lettore microSD incorporato, che annulla la necessità di abbinare uno smartphone o un tablet per l’ascolto della propria musica.

Recensione Tomons DL1101

Com’è fatta

La lampada è piuttosto piccola, nello specifico è alta 12 centimetri ed è di forma cilindrica, con un diametro di 8,5 centimetri circa. E’ piacevole da toccare per via della satinatura della parte superiore, quella che funge da lampada vera e propria. La satinatura, opaca, è una scelta intelligente anche dal punto di vista dell’illuminazione: la luce, anche al massimo dell’intensità, risulta molto soffusa e, in seguito alle nostre prove, possiamo affermare che non abbaglia neanche guardandola direttamente.

Dal look piuttosto minimale, la colorazione bianca – soprattutto quando spenta – e la cromatura dell’anello touch posto sul lato superiore, a circondare lo speaker Bluetooth, ben si accostano ad una stanza con mobilia moderna. Da questo punto di vista, a nostro giudizio l’azienda avrebbe potuto far meglio nascondendo l’ingresso microUSB e microSD (posizionati sul retro) ad esempio sotto, alla base, rinunciando però alla possibilità di utilizzare la lampada e al contempo ricaricarla. Anche i tasti frontali sarebbero potuti sparire, magari sostituiti da gesture sull’anello superiore (in passato abbiamo avuto modo di provare qualche altoparlante con questa funzionalità), per un’ingegnerizzazione che avrebbe però poi richiesto una spesa finale per l’utente certamente maggiore.

Come funziona

E forse è proprio per mantenere un prezzo finale relativamente basso e garantire una maggiore praticità d’uso che troviamo, incassati sull’anello inferiore, i due pulsanti di regolazione volume che funzionano anche da tasti per saltare le tracce o cambiare stazione radio ed il tasto Play/Pausa che funziona anche da pulsante On/Off e di autoricerca delle stazioni radio FM. Sul retro, come spiegato, ci sono gli ingressi microUSB e microSD, mentre sotto la base ci sono quattro pulsanti.

Recensione Tomons DL1101

Uno, utile solo quando si ascolta la musica dalla microSD, per attivare le modalità di ascolto normale o ripetendo un brano all’infinito; il secondo, per attivare la modalità di spegnimento automatico scegliendo, ad ogni click, tra 10-20-30-60-120 secondi (ci sarà una voce femminile, in inglese, a segnalare ciascuno step); un terzo pulsante, Mode, permette di cambiare tra modalità Bluetooth e radio FM, passando per microSD se ne cen’è una infilata nell’apposita presa. Un quarto pulsante, Reset, permette di re-impostare i dati di fabbrica, cancellando quindi tutti gli abbinamenti Bluetooth precedentemente eseguiti.

Sulla base c’è anche un foro per poter eventualmente agganciare un cordino (non incluso nella confezione) ed appenderla a testa in giù, magari all’interno di una tenda durante un campeggio.

Modalità lampada

Tomons DL1101 ha affiancato le nostre letture serali sul comodino per circa una settimana. La luce bianca, al massimo dell’intensità, è molto forte e, per via delle tonalità calde, è perfetta proprio per leggere un libro a letto. Ci sono quattro diversi livelli di intensità luminosa, al minimo si crea un piccolo punto luce che può far comodo quando si è gli ultimi a coricarsi, senza così disturbare gli altri inquilini che dormono nella stessa stanza. Sono infatti stati proprio loro a confermarci che il livello più basso di luce non ha mai disturbato il loro sonno, contrariamente al Flash LED del nostro iPhone che, in passato, abbiamo usato a mo’ di torcia per infilarci a letto senza accendere la luce della stanza.

Toccando ancora l’anello in metallo si passa dall’ultimo stadio di luce intensa ad una luce rossa, perfetta se si vuole creare un particolare punto luce ad esempio su una mensola. Con un ultimo tocco si accende una luce blu che poi vira gradualmente passando per tutti i colori primari a ciclo infinito, l’ideale per dare colore ad una festa. Se si esegue un ulteriore tocco il ciclo di scelta della luce ricomincia, partendo da quella bianca al minimo dell’intensità. E’ comunque possibile spegnerla completamente mantenendo la pressione con un dito (o con il palmo della mano) sull’anello touch per qualche secondo, sfruttando così l’accessorio soltanto per le funzioni musicali.

Recensione Tomons DL1101

Modalità altoparlante

Come anticipato, c’è un altoparlante incorporato che permette di amplificare la musica dello smartphone tramite Bluetooth, oppure quella contenuta in una microSD o, ancora, sfruttando la radio FM incorporata.

Per quanto riguarda quest’ultima modalità, è sufficiente attivarla premendo il tasto Mode. Un click del tasto Play/Pausa avvierà la ricerca e la memorizzazione delle varie stazioni. L’operazione termina in circa 2-3 minuti, a seconda del numero di stazioni trovate. Poi, con i tasti “+” e “-“, si salta da una stazione all’altra. Non essendoci un display LCD, purtroppo non è possibile conoscere a colpo d’occhio nome o frequenza della stazione radio in ascolto, tuttavia la radio funziona bene e non abbiamo riscontrato alcun problema nel suo funzionamento.

Con il tasto Mode è anche possibile attivare la lettura della microSD, purché ce ne sia una dentro. Il sistema non riconosce le cartelle ma si limita a riprodurre tutti i file audio rintracciati: anche qui un display avrebbe sicuramente aiutato per il riconoscimento istantaneo dei brani, ma se l’idea è quella di ascoltare la propria musica senza particolari preferenze, il sistema può funzionare.

Recensione Tomons DL1101

Ultima, ma non certo per importanza, l’ascolto musicale tramite Bluetooth. Qui è il telefono a comandare: avremo lo schermo che ci aiuta a selezionare album e brani specifici, mentre dalla cassa possiamo regolare il volume o saltare alla prossima traccia o tornare alla precedente con il click sui tasti volume. Si può anche mettere in pausa la riproduzione musicale premendo il tasto Play/pausa.

Una caratteristica che ci è piaciuta e che non troviamo spesso in altri altoparlanti è proprio nella gestione del volume. Non ci sono due volumi separati: i tasti sulla cassa regolano quello generale del dispositivo collegato. All’atto pratico non dovremo alzare al massimo il volume della cassa e poi regolarlo in base alle nostre esigenze dallo smartphone (o viceversa).

Manca invece la possibilità di poter richiamare l’assistente vocale. C’è infatti un microfono, sul retro, che abilita le chiamate vivavoce, ed avrebbe certamente potuto offrire una funzionalità di questo tipo. La qualità del componente non è eccelsa, se si parla ad una distanza di circa 40 centimetri dalla cassa il nostro interlocutore sentirà la nostra voce abbastanza bene, meglio se il microfono è direzionato verso di noi. Ad una distanza maggiore, la nostra voce risulterà lontana e difficile da percepire.

Recensione Tomons DL1101

Migliori, invece, le prestazioni dell’altoparlante. Sia in chiamata vivavoce, sia nell’ascolto musicale, la qualità è molto buona. In base alle nostre prove c’è una sostanziale differenza tra il volume in riproduzione musicale con quello delle chiamate in vivavoce: nello specifico, la potenza al massimo del volume in chiamata, equivale, all’incirca, al volume in ascolto musicale ridotto al 30%.

Ascoltando musica, con il volume al 50% si raggiunge già un buon livello per riempire una stanza di medie dimensioni. Nel momento in cui scriviamo stiamo ascoltando Beyond dei Daft Punk con il nostro aspirapolvere-robot attivo all’interno della stessa stanza. A queste condizioni riusciamo ad ascoltare musica senza grosse difficoltà (l’altoparlante si trova a circa un metro di distanza). Alzando il volume al massimo il salto non è notevole, ma sufficiente per coprire quasi completamente il rumore dell’aspirapolvere.

La cassa non è paragonabile, nella qualità, a quella di altre casse Bluetooth della stessa fascia di prezzo. Nel confronto, in passato ne abbiamo provate di migliori, specialmente dal punto di vista dell’equalizzazione. Qui i brani risultano tutti piuttosto piatti: i bassi sono presenti in minima parte, mentre l’audio generale sembra leggermente chiuso, ovattato.

L’autonomia è piuttosto buona, raggiunge circa le 6 ore di riproduzione continuata con il volume al massimo e la lampada accesa al massimo dell’intensità. Usandola soltanto come lampada si possono anche sfiorare le 12 ore prima che si spenga totalmente.

Recensione Tomons DL1101

Conclusioni

Se l’obiettivo unico è quello di acquistare una cassa Bluetooth, rivolgetevi altrove. Tomons DL1101, a nostro giudizio, non nasce principalmente per questo scopo. Se invece cercate una lampada da comodino che, all’occorrenza, vi permetta di ascoltare anche un po’ di musica, allora questa è una soluzione che può soddisfare le vostre esigenze.

La qualità, come accennato, è buona, l’ideale per un ascolto occasionale e senza troppe pretese. La possibilità di ascoltare musica anche da una microSD o sfruttando la radio FM integrata è certamente un vantaggio di cui tener conto quando si spulcia il negozio Amazon alla ricerca di una lampada-speaker.

Per quanto riguarda l’aspetto lampada, è perfetta se affiancata ad un comodino, le varie colorazioni permettono di creare giochi di luce durante una festa. L’auto-spegnimento è comodo se si ha bisogno di una debole luce che resti accesa finché non ci addormentiamo.

Pro

– Diverse regolazioni di luce sia in intensità che nel colore
– Funziona sia da lampada che da speaker
– Può funzionare nelle chiamate vivavoce
– Legge musica da Bluetooth, microSD e radio FM integrata
– Auto-spegnimento
– Foro per appenderla anche a testa in giù

Contro

– Assente un pulsante per richiamare l’assistente vocale
– Qualità del microfono mediocre

Design:
4.5 out of 5 stars (4,5 / 5)
Facilità-d'uso:
4 out of 5 stars (4,0 / 5)
Prestazioni:
3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Qualità/Prezzo:
4.5 out of 5 stars (4,5 / 5)
Average:
4.1 out of 5 stars (4,1 / 5)

Prezzo al pubblico

Tomons DL1101 è in vendita su Amazon per 34,99 euro spedizione compresa.

Recensione Tomons DL1101