Record preordini Tesla Model 3 superano 400mila unità

Solo con i preordini Tesla Model 3 prospetta un fatturato record. La berlina tutta elettrica dal prezzo abbordabile deve affrontare una nuova sfida: migliorare la catena di produzione

Continua a macinare record di preordini Tesla Model 3, la prima berlina completamente elettrica proposta a prezzo abbordabile. Negli Stati Uniti costa 35mila dollari senza contare incentivi federali e statali che possono ridurre il costo totale fino a circa 25mila dollari, a seconda dello stato. Dopo i record preordini Tesla Model 3 già registrato ancora prima dell’annuncio e poi subito dopo la presentazione ufficiale, ora il totale ha superato le 400mila unità, come annunciato da Diarmuid O’Connell, vice presidente business development della società, durante una conferenza svoltasi in Amsterdam.

Tesla Model 3 1
Ricordiamo che per prenotare Tesla Model 3 basta un deposito di 1.000 dollari e che l’inizio produzione è previsto per il 2017, quindi le prime consegne sono attese verso la fine dell’anno prossimo. Nel frattempo chi ne ha prenotata una può decidere di chiedere il rimborso della caparra nel caso cambiasse idea: se invece tutti i preordini Tesla Model 3 si convertiranno in vendite effettive, si prospetta già un fatturato record di oltre 14 miliardi di dollari. Per un confronto che dà la misura del successo di Tesla Model 3 basta tenere presente che per il 2015 l’intero fatturato di Tesla è stato di 4 miliardi di dollari, in pratica una frazione del fatturato previsto per la Model 3.

Il successo di questa berlina ha colto di sorpresa anche la stessa Tesla che ora è impegnata a migliorare la catena di produzione: l’obiettivo è quello di incrementare i volumi di produzione e di ridurre le tempistiche di attesa, sempre mantenendo elevata la qualità della vettura finita. Ritardi troppo prolungati o, peggio, qualsiasi tipo di problema al veicolo, rischia di trasformare il successo dei preordini Tesla Model 3 in una catastrofe per immagine e reputazione.

Tesla Model 3 2