Apple riacquista azioni per 100 miliardi di dollari, dividendi +16%

Ottime notizie per chi possiede azioni Apple: Cupertino annuncia un nuovo piano di riacquisto di azioni proprie per 100 miliardi di dollari, aumentano inoltre i dividendi per gli azionisti. Cook elogia la riforma fiscale voluta da Donald Trump

Nel corso della presentazione dei dati relativi all’ultima trimestrale, il secondo trimestre fiscale migliore di sempre per l’azienda, Apple ha annunciato un nuovo piano di riacquisto azioni da 100 miliardi di dollari spiegando che quello precedente da 210 miliardi verrà completato nel trimestre in corso.

Nei tre mesi al 31 marzo scorso, i profitti sono cresciuti del 25,6% a 13,82 miliardi dagli 11 miliardi dello stesso trimestre del 2017 (che era stato chiuso il primo aprile), gli utili per azione sono passati a 2,73 dollari da 2,10 dollari (sopra le previsioni degli analisti) e i ricavi cresciuti del 16% annuo a 61,14 miliardi, anche questi superiori alle attese.

Nel corso della conference call, il CEO Tim Cook ha evidenziato che la riforma fiscale voluta dal Donald Trump ha contribuito al risultato. «La riforma delle tasse ci ha consentito di amministrare in maniera più efficiente il nostro programma, sia attraverso il riacquisto di azioni e sia pagando il dividendo a milioni di investitori che possiedono titoli Apple direttamente o indirettamente».

riacquisto azioni apple - foto tim cook

Il direttore finanziario, Luca Maestri, ha evidenziato il flusso di casa di oltre 15 miliardi, precisando che “con la flessibilità maggiore che ora abbiamo di accedere al cash globale, possiamo investire con maggiore efficienza nelle nostre attività USA”. Maestri ha inoltre dichiarato che la multinazionale intende procedere in tempi rapidi con il nuovo programma di riaquisto azioni Apple.

Per il terzo trimestre fiscale Apple fornisce una guidance che prevede ricavi compresi tra 51,5 miliardi e 53,5 miliardi di dollari. «Ci troviamo ora a metà strada nell’anno fiscale 2018 con quasi 150 miliardi di dollari in ricavi e una crescita a due cifre in tutti i segmenti geografici – ha spiegato l’a.d. di Apple – abbiamo generato quasi 34 miliardi di dollari di profitti in 6 mesi e siamo ottimisti sul futuro».

Cook ha detto di essere entusiasta delle vendite di iPhone X, l’iPhone che, a duo dire, è stato il più venduto in ogni settimana del trimestre”, così come era avvenuto dopo il suo lancio (novembre dello scorso anno) nel trimestre a dicembre.