fbpx
Home iPhonia Apple Watch Spionaggio digitale 2.0: lo smartwatch può rivelare ciò che si digita

Spionaggio digitale 2.0: lo smartwatch può rivelare ciò che si digita

Gli smartwatch sono pericolosi per la privacy. Lo lascia intendere Tony Beltramelli un ricercatore dell’Università di Copenhagen che avrebbe dimostrato come un maleintenzionato può potenzialmente essere in grado di sottrarre informazioni molto più personali del semplice conteggio di calorie bruciate da un dispositivo indossabile.

E’ «profondo spionaggio» – dice Beltramelli – quello che un hacker potrebbe attuare accedendo ai dati raccolti da giroscopio ed accelerometro incorporati in uno smartwatch per poi elaborarli e dedurre, dai piccoli movimenti del polso, cosa si sta facendo con la mano al quale è collegato l’orologio. In pratica si potrebbe estrapolare il PIN digitato ad uno sportello automatico, oppure la password digitata sul sito della banca e molto altro ancora.

Le informazioni condivise con un video dallo studente sono sostenute da una ricerca condotta nei primi mesi del 2015 dall’Università di Illinois. Uno dei ricercatori diceva per l’appunto che «mentre un utente sta scrivendo su una tastiera, i micro-movimenti del polso registrati dallo smartwatch possono essere usati per capire cosa si sta scrivendo».

Ovviamente è necessario disporre di apparecchiature specifiche e di una grande competenza, oltre che avere motivi specifici, per imbarcarsi in una impresa di questo tipo, ma è evidente che in alcune situazioni potrebbe diventare interessante spendere energie e risorse per arrivare allo scopo.

spionaggio digitale

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

MacBook Pro M1 scontato a 1599 euro per la versione 512GB (uno solo disponibile)

Su Amazon per la prima volta va in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 110 euro sul listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,985FansMi piace
93,611FollowerSegui