HomeViaggiareSmartL’autopilota Tesla è sotto indagine per un incidente mortale

L’autopilota Tesla è sotto indagine per un incidente mortale

Un recente incidente mortale che ha coinvolto una Model S di Tesla è costato la vita a tre persone, dando così il via negli USA a un’altra indagine federale sul sistema di pilota automatico della società. Una tematica che certamente dovrà essere affrontata. Come riferisce il Wall Street Journal, la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) sta conducendo l’indagine esaminando più di 30 incidenti che coinvolgono il pilota automatico di Tesla.

L’ultimo in ordine cronologico si è verificato il 12 maggio nella striscia Mariners Mile di Newport Beach, secondo l’Orange County Register. Secondo quanto riferito, il veicolo elettrico ha colpito un marciapiede e si è imbattuto in attrezzature per l’edilizia, uccidendo tutti e tre i presenti, ferendo altrettanti operai edili, che hanno riportato ferite non letali. La polizia ha rifiutato di confermare se il pilota automatico di Tesla fosse coinvolto.

Tesla è una delle numerose case automobilistiche che hanno rilasciato sistemi di assistenza alla guida di livello 2 progettati per facilitare la circolazione. Questi sistemi sono tutt’altro che a guida autonoma completa (livello 4 o 5), e Tesla impone ai conducenti di prestare attenzione alla strada e di tenere le mani sul volante.incidente tesla mortale

L’NHTSA ha riferito lo scorso agosto che stava aprendo una indagine sul pilota automatico a seguito di 11 incidenti che hanno provocato 17 feriti e un decesso. La stessa NHTSA è stata criticata dal National Transportation Safety Board (NTSB) per non aver garantito che le case automobilistiche includano le giuste caratteristiche di sicurezza nei loro veicoli autonomi di livello 2.

La presidente di NTSB Jennifer Homendy ha definito l’uso da parte di Tesla del termine “Full Self-Driving” per il suo ultimo sistema di pilota automatico “fuorviante e irresponsabile”, specificando che “ha chiaramente indotto in errore numerose persone ad abusare della tecnologia”.

Negli scorsi giorni Tesla ha aperto le prenotazioni per il suo primo camion elettrico Semi. Tutti gli articoli di macitynet su veicoli elettrici e mobilità smart sono disponibili in questa sezione del sito.

Offerte Speciali

macbook pro 16 in sconto su amazon

MacBook Pro M1 16 da 512 GB, risparmio di 450 € spedito subito

Su Amazon comprate in sconto di 450 euro il MacBook Pro 16" con processore M1 da 52 GB. Ribasso del 16% e pagamento a rate senza interessi né garanzie e spedizione immediata.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial