fbpx
Home iPhonia iPhone Trump «Apple deve aiutarci» ma l’FBI ha già sbloccato un iPhone 11

Trump «Apple deve aiutarci» ma l’FBI ha già sbloccato un iPhone 11

Ancora una volta le dichiarazioni del Presidente USA prendono di mira la multinazionale di Cupertino: secondo Donald Trump Apple deve aiutare le forze dell’ordine perché, rifiutandosi di sbloccare gli iPhone, detiene le chiavi di «Tanti criminali e menti criminali». Naturalmente il riferimento è al caso della sparatoria di Pensacola in Florida, ma ormai da anni prosegue il dibattito tra Apple e FBI sullo sblocco dei terminali, iniziato con il celebre caso dell’iPhone di San Bernardino.

Il tempismo è infelice e gioca a sfavore del Presidente USA perché nelle stesse ore è emersa la notizia che l’FBI è riuscita a sbloccare un altro iPhone 11 dopo due mesi di lavoro. Un terminale molto speciale, tenendo presente che è rilevante nelle indagini per il processo di impeachment dello stesso Presidente USA.

Nelle nuove dichiarazioni di Trump su Apple il Presidente USA ricorda di aver aiutato la società con concessioni ed esenzioni su dazi e imposte nella guerra commerciale tra USA e Cina. Ma nonostante gli aiuti Cupertino rifiuta di collaborare sullo sblocco degli iPhone coinvolti nelle indagini delle forze dell’ordine.

Sblocco iPhone

«Francamente li ho aiutati molto. Ho dato loro delle concessioni, perché è una grande azienda, ma ha fatto una grande differenza» ha dichiarato Trump in una intervista riportata da CNBC. «Avrebbero potuto darci quelle informazioni. Sarebbe stato molto utile. Apple deve aiutarci. E lo sostengo molto fermamente. Hanno le chiavi di così tanti criminali e menti criminali…».

Quest’ultima affermazione fa riferimento alla grandi difficoltà lamentate da FBI e forze della polizia USA nello sbloccare gli iPhone più recenti in decine, migliaia di casi in tutti gli USA. Per superare questo stallo la polizia di New York ha realizzato un super laboratorio da 10 milioni di dollari per sbloccare gli iPhone. Secondo alcuni osservatori però le forze dell’ordine dispongono già di sistemi efficaci per sbloccare anche gli iPhone più recenti, incluse le tecnologie di Cellebrite e di GreyShift già impiegate da tempo non solo in USA, più recentemente anche in Scozia e in diverse altre nazioni.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di sicurezza sono disponibili da questa pagina.

Offerte Speciali

Altro che iPhone XR: iPhone XS 64 GB a 705,90 euro

Altro che iPhone XR: iPhone XS Max 64 GB ancora a 799 euro

Su Amazon crolla il prezzo di iPhone XS Max ora arriva 799 euro, il prezzo più basso di sempre per il grande rivenditore on line
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,357FansMi piace
95,033FollowerSegui