fbpx
Home MacProf Foto Digitale Videorecensione di I–1, la prima Polaroid Impossibile

Videorecensione di I–1, la prima Polaroid Impossibile

Arrivata sugli scaffali, è la macchina più strana degli ultimi anni. Una macchina a pellicola Polaroid “classica” (le cartucce in questo caso tipo 600) che viene prodotta dalla stessa azienda, la Impossibile, che ha resuscitato il formato impropriamente e improvvidamente “ucciso” da Polaroid stessa.

Foto istantanee

Benvenuti alla videorecensione della I–1, dove la “I” sta per “Impossible”, l’apparecchio fotografico più particolare del 2016. Forse non perfetto, anzi decisamente non perfetto, ma sicuramente sperimentale e coraggioso, come piace a noi. Utilizza le pellicole istantanee di Impossibile che a loro volta sono la riedizioni con chimici diversi di quelle della compianta produzione americana di Polaroid, e ha anche una app che consente di attivare meccanismi di scatto più articolati e completi di quelli estremamente spartani presenti sulla macchina.

Una macchina particolare

Per la prima volta Impossibile Project si cimenta anche in una macchina fotografica, con il desiderio di arricchire la gamma di apparecchi disponibili: le tantissime macchine “economiche” della Polaroid, disponibili in milioni di esemplari quasi tutti funzionanti (anche perché, nonostante l’età, avevano pochissima elettronica e la batteria era nel pacco delle foto, cosa che ne faceva levitare il costo) e spesso comprabili per pochi euro. Costa cara invece la pellicola Impossibile: sui venti euro sia che si tratti di otto scatti a coloro che otto in bianco e nero (ancora poco affidabili, in verità).

Oskar Smolokowski, CEO di The Impossible Project sostiene che con questa macchina si apre un nuovo capitolo nella storia dell’azienda e noi di Macity ci sentiamo di sostenerlo. Ancora va fatto molto però, perché le doti lomografiche di questa macchina sono a volte fastidiose, vista la resa delle immagini. Creatività estrema molto artistica, ma scarso valore documentale se non in condizione di luce e di composizione pressoché perfette. E soprattutto un prezzo maiuscolo: 285 euro su Amazon che permettono l’acquisto della macchina, dotata di flash generoso e connessione bluetooth per agganciare la indispensabile app iPhone che consente di avere a disposizioni funzionalità avanzate.

videorecensione I-1

Offerte Speciali

MacBook Air 2019 vs MacBook Air 2020, specifiche a confronto

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto al 10% su Amazon. Tanta velocità per il nuovo MacBook Air M1
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,831FansMi piace
93,200FollowerSegui