Apple chiede agli operatori via cavo Comcast e Charter di vendere iPad e Apple TV

Comcast e Charter, i due colossi nel campo degli operatori via cavo, avrebbero stipulato un accordo con Apple, che tra le altre porterebbe i due operatori a vendere anche iPad e Apple TV.

Recensione iPad Air 2019, il ritorno del figliol prodigo

Nel tentativo di espandere la propria popolarità su iPhone come operatori virtuali, Comcast e Charter, i due grandi colossi della TV via cavo in USA, avrebbero stipulato un accordo con Apple, che tra le altre porterebbe i due operatori a vendere anche iPad e Apple TV, anche con diversi sussidi.

Mentre Comcast è il più grande operatore via cavo degli Stati Uniti, da mesi è anche diventato operatore di telefonia mobile, come operatore virtuale, sotto il marchio Xfinity. Anche Charter, uno dei quattro giganti statunitensi del settore della tv via cavo, ha lanciato il proprio operatore mobile virtuale sotto l’etichetta Spectrum Mobile.

Citando fonti vicine alla vicenda, CNBC riporta che Comcast e Charter avrebbero deciso di stipulare un accordo con Apple, che in cambio di un miglior diffusione su iPhone come VMO, avrebbe richiesto ai due operatori via cavo di vendere anche iPad e Apple TV. L’accordo sarebbe stato firmato circa due anni fa, mesi prima del lancio di Charter e Comcast come operatori di telefonia virtuali (MVNO).

Apple chiede a Comcast e Charter di vendere iPad e Apple TV

Comcast, che opera su rete mobile Xfinity, secondo il rapporto avrà bisogno di vendere un numero prestabilito di iPad ad un costo agevolato. Ad esempio, un iPad mini da 64GB con connettività cellulare, costerà 492,99 dollari attraverso Comcast, mentre lo stesso dispositivo viene venduto a 529 dollari dalla stessa Apple. Dal canto suo Charter, che nin venderà iPad mini,  venderà iPad di sesta generazione ad un prezzo vantaggioso.

Mentre Apple ha registrato forti entrate dagli iPad per il primo trimestre del 2019, l’accordo con Comcast è stato stipulato in un momento in cui le vendite erano letteralmente crollate.

Altre dettagli dell’accordo, mostrano come Charted fornirebbe ai propri clienti la possibilità di aggiungere al proprio abbonamento una Apple TV da 32 GB al costo di 7,50 dollari al mese. Le fonti suggeriscono, inoltre, come l’affare aiuterà Charter a diventare il più grande venditore terze parti di Apple TV.