fbpx
Home Hi-Tech Audio / Video / TV / Streaming Apple Music sigla accordi pluriennali con le più grandi etichette discografiche

Apple Music sigla accordi pluriennali con le più grandi etichette discografiche

Apple ha siglato accordi per ottenere i brani di alcune tra le più importanti etichette discografiche mondiali, firmando contratti con Universal Music, Sony Music e Warner Music. A riferirlo è Financial Times spiegando che gli accordi di licenza sono stati siglati “negli ultimi mesi” e permetteranno di ascoltare in streaming sul servizio Apple Music i brani di artisti quali Taylor Swift, Lizzo, Adele e altri ancora.

Nei termini non si fa riferimento alla possibilità di offrire in bundle  Apple Music‌ con Apple TV+, voce che è circolata nei mesi passati, con indiscrezioni che fanno riferimento alla volontà di raggruppare alcuni servizi in abbonamento. Sommati insieme Apple TV+, News+ e Music costano a un utente 30 dollari al mese ma ancora non emerge una indicazione del possibile prezzo scontato a cui la multinazionale punta per offrire il suo bundle. Questa offerta commerciale di Cupertino è prevista in arrivo nel 2020; secondo alcuni analisti la società dovrebbe proporre un servizio in abbonamento tutto incluso con hardware, servizi e assistenza che alcuni indicano per comodità come Apple Prime.

apple music accordi

Apple rivede puntualmente gli accordi con le etichette discografiche per determinare le percentuali di royalties e riottenere il diritto a riprodurre brani in streaming. Quest’anno Cupertino ha preferito siglare un accordo pluriennale, creando difficoltà al competitor Spotify come rileva Financial Times. Spotity è rimasta un anno in trattativa con Universal Music e Warner Music e le etichette discografiche avrebbero preferito prorogare gli accordi esistenti su base mensile per lavorare intanto su nuovi termini di contratto.

A ottobre dello scorso anno Spotfy ha dichiarato di avere 113 milioni di utenti; la scorsa estate l’ultimo rivelamento Apple contava 60 milioni di utenti a pagamento per Apple Music. L’ormai ex startup fondata in Svezia da Daniel Ek, è sempre più leader di mercato e punta a ottenere nuovi abbonati grazie a investimenti sul segmento podcast. Specifiche acquisizioni dovrebbero portare contenuti di proprietà ed esclusivi. Anche Apple, si vocifera, sta lavorando per sviluppare soluzioni più robuste nel segmento podcast.

Offerte Speciali

iPhone 11 Pro 64GB al prezzo minimo storico: solo 969 €, risparmiate 220 euro!|

Torna la grande promozione su Amazon: iPhone 11 Pro 64 Gb scende al prezzo minimo della sua storia. Lo pagate: solo 969 euro invece che 1189 €
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,535FansMi piace
94,161FollowerSegui