Apple vuole tre ingegneri per un rivoluzionario prodotto di realtà virtuale

Apple è alla ricerca di tre figure professionali da inserire nel proprio organico per sviluppare un prodotto di nuova generazione: il minimo comun denominatore è la realtà virtuale

realtà virtuale

Apple sta lavorando a giochi ed applicazioni basate sulla realtà virtuale. Questo quanto si intuisce dai nuovi annunci di lavoro pubblicati dall’azienda, con i quali spiega chiaramente di essere alla ricerca di particolari figure professionali che potrebbero collaborare proprio per lo sviluppo di nuovi prodotti e tecnologie utili a tale scopo.

Che Apple fosse alla ricerca di ingegneri per lavorare alla realtà aumentata lo sapevamo già dal precedente annuncio di lavoro pubblicato la scorsa settimana; di brevetti relativi a visori VR e simili ne abbiamo già sentito parlare varie volte in passato, di cui l’ultima proprio qualche mese fa. Quello che con i nuovi annunci è reso più chiaro è uno dei mercati, probabilmente quello principale, per il quale Apple intende portare avanti lo sviluppo di questa particolare nuova tecnologia: quello videoludico.

Tra le nuove figure professionali Apple è alla ricerca di un ingegnere esperto in gaming con esperienze in realtà virtuale e motori di gioco in grado di “sviluppare software basati su fisica, grafica e realtà virtuale, consentendo ad Apple di sviluppare un prodotto di nuova generazione”. Il secondo annuncio di lavoro riguarda un ingegnere che abbia familiarità con lo sviluppo di applicazioni su piattaforme di terze parti per la realtà virtuale, comprese quelle di Oculus Rift e Leap Motion; con il terzo ed ultimo – per ora – annuncio, Apple punta ad un programmatore di realtà aumentata con esperienza di sviluppo sui motori di gioco Unreal e Unity.

realtà virtuale