Blizzard «Niente Overwatch su Mac, colpa delle decisioni di Apple»

Svanisce la speranza di poter giocare Overwatch su Mac. Un dirigente Blizzard dichiara che il motivo risiede in diverse «Decisioni tecnologiche di Apple» che rendono difficile la conversione dello sparattutto

overwatch logo icon

La speranza di poter giocare a Overwatch su Mac è durata solo poche ore: un dirigente di Blizzard dichiara che diverse decisioni di Cupertino rendono difficile creare una versione del gioco come lo sviluppatore desidera ottenere. Voci e speranze di Overwatch su Mac si susseguono fin dal lancio del gioco avvenuto nel 2016, ma le speranze si sono riaccese negli scorsi giorni quando un utente ha individuato un file disponibile per il download su Battle.net modificando l’indirizzo internet della versione per PC Windows.

Come abbiamo descritto in questo articolo però, una volta scaricato il file non risulta eseguibile su Mac, lasciando ipotizzare possibili lavori in corso all’interno di Blizzard. L’assenza dai computer di Cupertino spicca anche perché praticamente tutti i principali titoli dello sviluppatori sono stati convertiti per Mac, ma la speranza termina con le parole di Tim Ford, Lead Engineer for Gameplay Systems.

«Non abbiamo piani per portare questo gioco su Mac» ha dichiarato il dirigente in una intervista riportata da Mac Gamer HQ precisando «Ci sono diverse decisioni tecnologiche che Apple ha fatto che ha reso un po’ difficile per noi rilasciare Overwatch nel modo in cui vogliamo che sia consumato ed è per questo che non l’abbiamo perseguito». Purtroppo Ford non entra nei dettagli, non offre alcuni esempi per illustrare il concetto e non precisa ulteriormente.

overwatch su mac 223
Non si tratta però della prima volta che una società impegnata nel mondo del gaming solleva dubbi e perplessità sull’operato di Cupertino in questo settore. Ricordiamo che prima del lancio di Oculus Rift anche il fondatore della società aveva escluso la compatibilità con Mac a causa delle schede video e delle GPU allora non all’altezza per la realtà virtuale.

Con gli iMac e MacBook Pro di ultima generazione la situazione sembra leggermente migliorata e macOS High Sierra include in beta la compatibilità con i principali sistemi VR con l’obiettivo di rendere il prossimo iMac Pro e i Mac più potenti macchine idonee anche per creare contenuti VR e AR. Ciò non toglie però che la posizione dei Mac in ambito gaming rimane purtroppo ancora un po’ debole e finora Cupertino non ha fatto molto per migliorarla.