Overwatch su Mac, l’indizio che fa sognare gli appassionati di Blizzard

Presto forse sarà possibile giocare a Overwatch su Mac. La speranza che lo sparattutto dei record di Blizzard possa arrivare sui computer Apple parte da un indizio scoperto sulla piattaforma di gioco online Battle.net

Anche se la situazione è migliorata rispetto agli anni passati. la comunità di videogiocatori su computer Apple è un po’ frustrata per l’assenza di numerosi titoli di punta e i lunghi tempi di attesa, ma ora ritorna la speranza di poter vedere presto Overwatch su Mac. Lo sparattutto capolavoro di Blizzard che ha già stregato milioni di giocatori su console e PC Windows purtroppo non è mai arrivato in una versione ufficiale per i computer Apple: finora l’unico modo per giocare è quello di affidarsi ai migliori virtualizzatori, tra cui Paralleles Desktop, per poter eseguire il gioco in versione per PC Windows all’interno di una macchina virtuale su Mac.

overwatch su Mac
Nelle scorse ore però un appassionato ha scoperto un file installer che riaccende le speranze. Modificando l’indirizzo internet per il download della versione PC Windows, in effetti si avvia il download di un file da 8.5 GB che sembra scaricare e installare Overwatch su Mac. Completato il download però non accade nulla: l’indizio è vago ma link e download avvengono tramite Battle.net, negozio online e piattaforma per il gaming online di Blizzard. Lo sviluppatore è stato contattato da Polygon per una richiesta di chiarimento, ma un portavoce della società ha precisato che per il momento Blizzard non ha nulla da annunciare al riguardo.

overwatch blizzard 8
Nonostante il silenzio di Blizzard il presunto arrivo di Overwatch su Mac non è una possibilità così remota: tutti i principali titoli precedenti dello sviluppatore sono stati rilasciati in contemporanea su Mac e PC, o sono arrivati sui computer Apple in un secondo tempo. Parlando proprio di Overwatch su Mac Jeff Kaplan, direttore del gioco, ha dichiarato che la società è aperta a questa possibilità ma che le priorità interne di sviluppo sono «Allineate alla capacità della piattaforma».

Fino a pochi mesi fa l’assenza di processori e schede grafiche di ultima generazione su Mac ha impedito il porting di Oculus Rift, HTV Vive e anche di giochi molto esigenti in termini di prestazioni hardware. La situazione però è cambiata con l’introduzione di iMac e MacBook Pro di ultima generazione con un comparto grafico più spinto. I principali sistemi di realtà virtuale sono supportati da High Sierra anche se per il momento non in versione definitiva e ufficiale, in ogni caso Cupertino sta accelerando per tutto ciò che riguarda realtà aumentata e realtà virtuale presentando i Mac anche come macchine ideali per creare contenuti VR e AR.